fbpx
CulturaEventi

Arriva l’interessante progetto di Xiaomi che abbraccia la cultura

Arriva Xiaomi HyperCharge RestART, il progetto ispirato al nuovo flagship 11T Pro. L’iniziativa abbraccia le arti visive e figurative del panorama culturale italiano.

Nasce il progetto HyperCharge RestART di Xiaomi

Nasce un’interessante iniziativa culturale, che arriva in corrispondenza del lancio del nuovo Xiaomi 11T Pro. Il brand cinese presenta infatti HyperCharge RestART, progetto che mira a sostenere l’arte visiva e figurativa italiana.

L’iniziativa parte proprio dall’innovativa tecnologia proprietaria di ricarica rapida chiamata HyperCharge presente sul nuovo Xiaomi 11T Pro. Alla base del progetto c’è anche la collaborazione con Il Prologo, società di progettazione e creatività editoriale, fondata da Paola Caterina Manfredi e Giovanni Audiffredi. Proprio Il Prologo ha infatti pensato e sviluppato l’idea dell’iniziativa. La velocità di questa ricarica intelligente è infatti la dimensione con la quale misurarsi attraverso l’ibridazione di differenti forme d’arte contemporanea. 

Lo smartphone come motore della creatività

Lo smartphone diventa quindi parte integrante della visione. Infatti, grazie a caratteristiche tecniche d’avanguardia, Xiaomi 11T Pro offre agli utenti un enorme potenziale espressivo. Questo è un fattore estremamente importante per il brand, che si pone come abilitatore di creatività.

“L’approccio al mondo dell’arte e della cultura, verso cui Xiaomi si sta affacciando, soprattutto in Italia, rispecchia perfettamente la mission della nostra azienda, quella di portare l’innovazione a tutti” – ha affermato Davide Lunardelli, Head of Marketing di Xiaomi Italia. “Abbiamo scelto di sposare questo progetto per ampliare la nostra community, dimostrando ancora una volta di avere una precisa responsabilità sociale, quella di incoraggiare, stimolare e sostenere ogni forma d’arte attraverso i nostri prodotti”.

Xiaomi HyperCharge RestART: masterclass e incontri

HyperCharge RestART nasce nella cornice della 78ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia. Il progetto vede il coinvolgimento e la partecipazione attiva di una crew composta da 7 studenti della NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Ilaria Bonacossa, Direttore di Artissima Torino, docente di Arts Market presso NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, ha scelto personalmente gli studenti più meritevoli. 

I ragazzi assisteranno a 3 masterclass di altissimo livello, tenute da nomi di spicco del mondo del cinema, del design e del sistema moda. A questi è stato chiesto di condividere, in circa 20 minuti, giusto il tempo di una ricarica completa del nuovo 11T Pro, punti di vista ed esperienze di vita.

Nella cornice del Festival di Venezia il regista Mario Martone e l’attore Salvatore Esposito hanno raccontato il loro amore per il grande schermo. Altro appuntamento quello di Milano, dove gli studenti hanno incontrato il maestro della fotografia di architettura e interior design, Massimo ListriCharley Vezza, Direttore Creativo di Gufram. Infine il Direttore creativo della maison di moda Etro, Kean Etro e il Fashion Director di GQ Italia, Nik Piras incontreranno la crew Xiaomi nella sede milanese della NABA, Nuova Accademia di Belle Arti. 

Il coronamento del progetto durante le giornate di Artissima permetterà a Xiaomi di aggiungere un ulteriore tassello al percorso intrapreso come divulgatore culturale delle arti visive e figurative in cui l’Italia eccelle quali cinema, design, moda e arte”  ha aggiunto Lunardelli.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button