fbpx
AttualitàNews

LowLow e Uber Eats: arriva la collaborazione “In Prima Persona”

Rap e delivery si fondono con la collaborazione tra LowLow e Uber Eats

Uber Eats ha annunciato la collaborazione con il rapper romano Giulio Elia Sabatello, noto nel panorama musicale come LowLow. L’iniziativa “LowLow – In Prima Persona Restaurant” permetterà di ordinare dei panini speciali a Roma.

Nei ristoranti romani Tyler, Birretta Wine & Food, Rec23 e FAD Buger, sarà possibile ordinare 8 burger celebrativi delle 8 tracce del nuovo disco “In Prima Persona” del rapper LowLow. Ogni panino prenderà il nome da uno dei brani della raccolta.

E’ la prima collaborazione di questo tipo in Italia, che collega il mondo dell’intrattenimento musicale e quello del food delivery. I burger in questione saranno disponibili solo per un tempo limitato, e raggiungeranno le case in box completamente personalizzate con le grafiche del disco.

Si riceverà una shopper brandizzata con un’immagine dell’artista LowLow, un QR code per ascoltare il nuovo album e uno scontrino speciale con la tracklist. Ricordiamo che Uber Eats è un servizio davvero semplice, accessibile tramite app su Android, iOS o semplicemente dal sito ufficiale.

Le parole di LowLow e del dirigente Uber Eats

Giulio Elia Sabatello, in arte LowLow, ha dichiarato:

“Parlo sempre di mettermi in gioco – be’ questa è una novità assoluta in Italia! Partendo dalle mie esperienze con “In Prima Persona”, l’obiettivo è quello di arrivare a più persone possibili. E quale migliore partner di un top player del delivery? Mi sono divertito a sviluppare i menù insieme a Uber Eats, e assaggiando  questi (strabuoni) burger, avrete un assaggio anche della mia musica, quindi della mia storia”.

Jean-Adrien Monleau, general manager per l’italia di Uber Eats, ha spiegato:

“Questa iniziativa sui generis è frutto della nostra vocazione a innovare identificando trend di mercato che stimolano la passione e la fantasia dei nostri clienti e ristoranti partner. Nello specifico, vogliamo offrire un messaggio di ripartenza coniugando due fattori che sono sempre stati e saranno chiave per gli italiani: il cibo e la musica”.

Source
Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button