fbpx

MasterThaiVR: abbiamo provato le montagne russe con la realtà virtuale.

Master Thai VR: che cos’è? Visita il sito ufficiale di Mirabilandia dedicato all’attrazione Master Thai VR La realtà virtuale ha sempre avuto la grande forza di incuriosire, non solo per l’immersività in grado di donare, ma anche per i suoi quasi infiniti campi di applicazione: videogames, in ambito didattico ma anche medico. E vi dirò di […]


Master Thai VR: che cos'è?

Visita il sito ufficiale di Mirabilandia dedicato all'attrazione Master Thai VR

La realtà virtuale ha sempre avuto la grande forza di incuriosire, non solo per l'immersività in grado di donare, ma anche per i suoi quasi infiniti campi di applicazione: videogames, in ambito didattico ma anche medico. E vi dirò di più: ora anche le montagne russe! Ebbene sì, perché Mirabilandia, in collaborazione con Samsung, ha inserito all'interno della rinnovata attrazione Master Thai, i caschi per la realtà virtuale, per dare così la possibilità a tutti i visitatori di vivere il percorso immersi in un altro mondo.

Master Thai VR

Master Thai VR: la mia esperienza

Ovviamente sono stata presa dalla curiosità: non potevo non provarlo, seppur con qualche riserva. Ahimè rientro nella "fortunata" categoria di persone che soffrono brutalmente di motion sickness: in poche parole il mio sistema nervoso non percepisce il movimento derivato dalla realtà virtuale, quindi, tolto il casco, la mia espressione è generalmente sconvolta da un forte senso di nausea, insomma non è una sensazione di benessere.
Avrei vissuto in solo colpo la realtà virtuale e le montagne russe. Inutile dire che prima di provarlo ho immaginato ogni tipo di scenario apocalittico possibile, come vivere in prima persona una delle famose scene dell' "Esorcista".

Master Thai VR

Ho preso coraggio (come si può evincere dalla foto della mi ritrae in una posa "rilassatissima"), e ho provato l'attrazione: posso dire tranquillamente che tutto è andato positivamente, oltre le mie prevenute aspettative.

Una volta indossato il casco Samsung Gear VR, eccomi catapultata in un mondo in puro stile Indiana Jones. Vi troverete alla guida di una jeep, immersi nella giungla tailandese circondati da animali che tenteranno di afferrarvi e ponti traballanti. Durante la corsa, si potrà solo intuire il percorso e, nel mio caso, il tutto arrivato all'improvviso: discese, curve e salite che preannunciavano qualche veloce sorpresa, ma del motion sickness nessuna traccia.

[amazon_link asins='B06XYDDQ5F,B06XWN7VCQ,B071DZL7RV' template='ProductCarousel' store='gamspri02-21' marketplace='IT' link_id='198d748c-4515-11e7-89c8-657136d67ebe']

Master Thai VR: come funziona?

Per quanto potrà sorprendervi al termine del percorso l'unica (per fortuna) sensazione provata era di assoluto entusiasmo, per una semplice ragione: la sincronizzazione.

Facendo quattro chiacchiere con Bernard Giampaolo, Direttore Generale di Mirabilandia (potete trovare l'intervista qui sotto), ho scoperto che la più grande difficoltà riscontrata in fase di creazione è stato rendere il filmato perfettamente sincronizzato con il percorso, i quanto in caso contrario le scene che si vedrebbe è quella citata poco fa (il famoso "Esorcista"). Il tutto è stato reso possibile grazie a delle black box posizioniate lungo tutto il percorso, su cui sono stati posti due sensori per la perfetta sincronizzazione. In caso di malfunzionamento dei box, l'attrazione è progettata per bloccarsi.

Il progetto ha preso vita in circa 8 mesi grazie anche alla con la collaborazione con MaxValley, un azienda specializzate nella realtà virtuale. Tempi record che però spiegano qualche piccola pecca nel filmato. Non aspettatevi nulla di graficamente dettagliato o di complesso, la scena che vedrete a schermo sarà estremamente semplice con una risoluzione a 79 FPS e una tendenza in certi punti ad essere un po' sfocata. Nulla di trascendentale, l'esperienza rimane comunque godibile e divertente. Ci sono comunque ampi margini di miglioramento.

Master Thai VR

Se siete amanti della realtà virtuale e delle montagne russe non estreme, Master Thai V R farà sicuramente al caso vostro. A tutti i timorosi (come me), invece, il mio consiglio spassionato è quello di lasciarvi andare e provarlo. Perché il divertimento è assicurato!


Carlotta Bosca

author-publish-post-icon
Appassionata di tutto ciò che è tecnologico. Instancabile videogiocatrice sin dall'infanzia, dipendenza nata con la prima Playstation, in particolare con Tomb Raider 2 e quindi l'amore per Lara Croft. Inguaribile sognatrice, divoratrice di romanzi e fumetti (ossessionata soprattutto da Batman).
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link