fbpx
mavic air 2

DJI Mavic Air 2: il nuovo drone è realtà
In un evento streaming DJI ha svelato tutte le caratteristiche del nuovo drone pieghevole, a partire dai 48MP e dal video 4K a 60fps


DJI Mavic Air 2 è il nuovo drone pieghevole del colosso cinese, a lungo atteso e da cui ci si aspettava molto, soprattutto dopo la campagna teaser che ha preceduto questo lancio. Nei giorni e nelle ore scorse, già prima dell’evento streaming sul sito di DJI, erano trapelate molte informazioni a riguardo, ma adesso è tutto ufficiale.

Mavic Air 2 è il primo drone pieghevole in grado di registrare video in 4K a 60 fps e grazie al sensore da 48MP anche il comparto fotografico fa un grande passo avanti.
Migliorata anche l’autonomia, il nuovo Mavic Air 2 può volare infatti per 34 minuti e il nuovo radiocomando, appositamente ridisegnato, offre fino a 240 minuti di durata con una sola carica. Ma non finisce qui, anche dal punto di vista della sicurezza DJI ha lavorato per rendere Mavic Air 2 uno strumento affidabile e ancora più smart. E ancora: voli fino a 10km di distanza con trasmissione video a 1080p/30fps grazie a OcuSync 2.0.

mavic air 2

Caratteristiche Foto e Video

Entriamo nei dettagli e vediamo cosa si nasconde a bordo del Mavic Air 2. Tanto per iniziare c’è un sensore CMOS ormai ben noto, quello prodotto da Sony e presente anche sul molti smartphone top di gamma. Sto parlando del Sony IMX 586 da 48 milioni di pixel con filtro Quad Bayer. Potremo scegliere se scattare anche nel formato RAW per una maggiore libertà di intervento in post-produzione, ottenendo dei file 8000×6000 pixel di risoluzione. Ma possiamo anche scegliere di scattare ad un risoluzione ridotta a 12 MP: in questo modo entra in gioca la tecnica del pixel binning, che in pratica combina 4 singoli pixel per ottenerne uno più grande. Questa tecnica permette così di ottenere immagini migliori soprattutto in condizioni di scarsa luce, andando ad ampliare la gamma dinamica.

Il modulo fotografico è montato su un gimbal per la stabilizzazione su tre assi (inclinazione, rollio e rotazione orizzontale), simile al modulo del Mavic Pro 2. 

mavic air 2

Rimanendo in tema fotografico Mavic Air 2 è dotato della nuova funzione SmartPhoto, in grado di riconoscere in autonomia la scena, adattando le impostazioni di scatto alle situazioni. Per questa modalità sono state create cinque categorie: tramonto, sereno, erba, neve e alberi. All’interno di SmartPhoto sono racchiuse anche le modalità HyperLight e HDR. La prima ottimizza le immagini realizzare in ambienti scarsamente illuminati, riducendo il rumore e aumentando la nitidezza generale della fotografia. La modalità HDR, invece, unisce più immagini insieme per aumentare la gamma dinamica e riuscire a controllare le situazioni di alto contrasto. Disponibili anche altre modalità automatiche di scatto, che come tutte le precedenti avranno però la risoluzione limitata a 12 MP. 

mavic air 2

Grazie al modulo di ripresa e alle nuove modalità di volo intelligente anche le riprese saranno più facili da realizzare e di grande qualità. Su Mavic Air 2 saranno infatti disponibili le modalità Spotlight 2.0, Active Track 3.0 e Point of Interest 3.0. Se la prima serve al pilota solo per selezionare il soggetto della ripresa e fare in modo che sia il drone a pensare a tutto il resto, con i nuovi algoritmi realizzati da DJI per Active Track 3.0, Mavic Air 2 terrà sempre al centro dell’inquadratura il soggetto anche in presenza di alberi o altri ostacoli. Infine, è stata migliorata anche la funzione POI, che con la sua terza versione è in grado di riconoscere con più precisione un soggetto anche su una superficie piatta e di tracciare un soggetto in movimento, come una persona, una automobile o un’imbarcazione.

fly more combo
Il kit Fly More Combo del Mavic Air 2 è l’opzione d’acquisto più completa che comprende anche 3 batterie, 6 paia di eliche silenziose, stazione di ricarica multipla, una borsa e un set di filtri ND

Il nuovo Mavic Air 2 supporta anche la modalità di ripresa Hyperlapse in 8K gestibile facilmente dall’app DJI Fly per creare diversi effetti senza dover ricorrere a complesse lavorazioni in post-produzione. Non mancano anche altre funzioni automatiche, la possibilità di applicare musica, effetti e filtri per poter condividere velocemente le riprese anche sui social media attraverso la modalità Storia.

‎DJI Fly
‎DJI Fly
Developer: DJI
Price: Free
DJI Fly
DJI Fly
Price: Free

Sicurezza in volo

Il mondo dei droni è ormai sempre più accessibile ed è per questo che uno degli aspetti fondamentali dei nuovi modelli targati DJI è legato alla sicurezza in volo. Il nuovo Mavic Air 2 è infatti in grado di percepire l’ambiente su tre direzioni grazie ai sensori di cui è dotato: avanti, dietro e in basso. In particolare il sensore anteriore può rilevare ostacoli fino a 22 metri e quello posteriore fino a 23,6 metri. Verso il basso c’è un sensore ad infrarossi che grazie anche all’aggiunta di una luce ad ausiliaria non solo facilita le operazioni di atterraggio, ma permette anche una aumentata visibilità del drone stesso durante la fase di volo. 

radiocomando mavic

Ad aiutare il pilota durante il volo c’è anche l’avanzato sistema di pilotaggio assistito (APAS) 3.0, che garantisce un tracciamento più fluido anche quando il percorso di volo dovesse essere ricco di ostacoli. Su questo aspetto sono stati fatti notevoli passi avanti, aumentando la sicurezza durante il volo e offrendo maggiori funzioni operative. Ad esempio Mavic Air 2 in caso di perdita del soggetto, sarà molto più veloce a riagganciarlo durante una manovra automatizzata continuando ad evitare anche gli ostacoli. 

radiocomando mavic
Sul nuovo radiocomando del Mavic Air 2 non si vedono le antenne perché sono state integrate nel supporto per lo smartphone.

Quando si parla di sicurezza non si tratta solo ed esclusivamente di evitare eventuali collisioni, ma anche di trasmissione del segnale tra drone e radiocomando. La connettività è ora basata sul sistema OcuSync 2.0, che permette di portare il Mavic Air 2 fino a 10km di distanza mantenendo attivo il video in tempo reale in Full HD grazie alle bande operative 2.4 e 5.8GHz. Con OcuSync 2.0 è stato anche alzato il livello di resistenza alle interferenze.

A conclusione di tutte le novità qualche altro dato tecnico: Mavic Air 2 pesa 570g, chiuso misura 180x97x84cm, al suo interno c’è una memoria da 8GB espandibile con schede SD, può volare per 34 minuti e può raggiungere la velocità massima di 68km/h.

mavic air 2

Prezzo e disponibilità

Veniamo al dunque, so che tutti aspettate questa notizia ancora più di tutte le caratteristiche tecniche. Come sempre per DJI avremo due versioni tra cui scegliere: l’opzione base per il solo Mavic Air 2 e l’opzione Fly More Combo. L’offerta base parte da €849, mentre per la più ricca Fly More Combo bisogna spendere €1049. In Italia se acquistato tramite Fowa S.p.A. avrete diritto anche ad un pacchetto extra molto interessante in omaggio: vi verranno infatti messi a disposizione dei video tutorial, manuali di volo e un’ora di consulenza telefonica con un tecnico specializzato. In ogni caso le vendite partono dal prossimo 28 maggio. E prima di chiudere un’ultima fondamentale nota: Mavic Air 2 non può essere utilizzato in Italia senza l’Attestato di Pilota APR, dovrà essere registrato sulla piattaforma D-Flight ed essere assicurato. 

 


Luca Forti

author-publish-post-icon
Fotografo dal 2002 e scrivo di fotografia dal 2004: insomma, amo la fotografia e tutto ciò che le ruota intorno. Da due anni sono stato adottato da Milano e da sempre sono appassionato di tecnologia, di praticamente tutti gli sport, amo viaggiare, mangiare bene e non toglietemi il mio gin tonic!
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link