fbpx
AttualitàCulturaNews

Cinque libri per l’estate

Buone notizie, in Italia si legge sempre di più

Gli amanti della lettura possono gioire: il report dell’Associazione italiana editori, pubblicato ieri sul sito ufficiale, parla di un mercato del libro in crescita, come vedremo in dettaglio nel corso dell’articolo.

La redazione di Techprincess vuole celebrare questa confortante notizia indicandovi cinque letture per l’estate.

Cinque libri accomunati da due caratteristiche: si tratta di volumi usciti di recente, e di ottima qualità. Per sfatare il luogo comune secondo cui esistono letture da ombrellone e altre da sedia a dondolo e camino.

“Due vite” di Emanuele Trevi

Il primo consiglio non riguarda un libro recentissimo (è uscito lo scorso febbraio per Neri Pozza). Ma recentissima è la sua vittoria al Premio Strega. Stiamo parlando di “Due vite” di Emanuele Trevi, storia dell’amicizia tra Pia Pera e Rocco Carbone, due scrittori morti prematuramente.

Offerta
Due vite
  • Trevi, Emanuele (Author)

“Klara e il Sole” di Kazuo Ishiguro

Uscito a maggio per Einaudi, il romanzo del premio Nobel Ishiguro narra di un’altra amicizia, ma stavolta tra Klara, un robot umanoide, e la piccola Josie. Struggente parabola sui limiti dell’intelligenza artificiale e su quelli umani, è un libro imperdibile per tutti i lettori di Techprincess.

Offerta
Klara e il Sole
  • Ishiguro, Kazuo (Author)

“I due stendardi” di Lucien Rebatet

Annunciato già lo scorso anno in Italia, dopo svariate traversie è uscito finalmente a luglio per il coraggioso editore Settecolori questo romanzo infuocato, pubblicato in Francia nel 1951. È la storia di un triangolo amoroso, che ha fatto paragonare il suo autore nientemeno che a Louis-Ferdinand Céline. Chicca per intenditori.

I due stendardi
  • Rebatet, Lucien (Author)

“One life” di Megan Rapinoe

Un libro più leggero, divertentissimo e avvincente, è l’autobiografia della mitica Megan Rapinoe. Megan, capitana della nazionale di calcio femminile degli Stati Uniti e celebre attivista lgbt+, trasuda grinta a ogni azione in campo e a ogni riga di questo volume. Uscito per Rizzoli a maggio, elettrizzerà le vostre giornate estive.

Offerta
One Life
  • Rapinoe, Megan (Author)

“L’ombra dello scorpione” di Stephen King

Perché mai l’ultimo consiglio è quello di un libro del 1978?

Perché in realtà vi stiamo segnalando la nuovissima graphic novel tratta dal romanzo di King, uscita a giugno per Bompiani in due volumi. Come lasciarsi sfuggire una simile chicca?

Offerta

Cresce il mercato del libro: i dati Aie

Eccoci ora ai dati davvero confortanti che provengono dall’Aie. Le diciassette pagine del report pubblicato ieri sul sito dell’Associazione italiana editori sono fitte di numeri, dati e grafici.

Hanno come periodo di riferimento quasi un semestre: dal 4 gennaio al 20 giugno 2021.

E dicono sostanzialmente una cosa: nel primo semestre dell’anno in corso gli italiani hanno letto di più e comprato più libri. Sorprendentemente di più: non solo rispetto allo sciagurato 2020, segnato per buona parte dalla pandemia da Coronavirus (e di conseguenza dalle ben note restrizioni che tutti ricordiamo). I numeri sono anche nettamente migliori rispetto al 2019, ultimo anno per così dire “normale”.

mercato libro

Il boom di vendite

Qualche numero chiarirà subito l’ottimo periodo di forma del mercato del libro in Italia.

Nei canali trade (ossia librerie, fisiche e virtuali, e grande distribuzione, esclusi testi di scolastica, eBook e audiolibri) nel primo semestre del 2021 sono state vendute ben 15 milioni di copie di libri a stampa in più rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso. L’incremento percentuale è davvero notevole: +44%.

C’è da rallegrarsi ancora di più se si estende il paragone tra l’anno in corso e il 2019, dove non c’è stato nessun lockdown che impedisse l’acquisto di copie cartacee nelle librerie fisiche. Ebbene, il primo semestre del 2021 ha fatto registrare 11 milioni di copie vendute in più rispetto al 2019, per una crescita del +31%.

L’incremento dei guadagni

Un mercato del libro così florido sta avendo ripercussioni positive anche in termini economici: le vendite dei libri hanno assicurato all’intera filiera 207 milioni di euro in più del 2020 (con un balzo percentuale del +42%) e 156 milioni in più rispetto al 2019.

Nel primo semestre del 2021 il mercato del libro ha avuto un valore complessivo di 698 milioni di euro.

I dati sula lettura

Abbandonati i dati economici, quelli più strettamente legati alle abitudini di lettura sono altrettanto confortanti.

All’ampio campione intervistato, che va dai 15 ai 75 anni, è stato chiesto: “In questa prima parte del 2021 direbbe di aver letto/comprato più libri a stampa, più ebook, ascoltato più audiolibri o meno rispetto allo stesso periodo del 2020?”

Ed ecco la risposta: il 31%, pari a 7,9 milioni di lettori, ha dichiarato di aver letto di più. Al contrario, solo il 13% ha risposto di aver letto di meno rispetto al primo semestre del 2020. Inoltre, il 25% ha dichiarato di aver acquistato più libri dell’anno precedente.

18app

La settima slide del report dell’Associazione italiana editori è dedicata a 18app. Che nei primi due mesi del 2021 ha fatto spendere nelle librerie 75 milioni di euro in più rispetto al 2020.

libri

Quote di mercato e generi

Altri dati interessanti riguardano le quote di mercato e i generi letterari più in ascesa.

Per quanto riguarda i segmenti del mercato del libro, crescono le librerie indipendenti e di catena, anche rispetto al 2019. L’online, con i suoi 327,9 milioni di euro, vale ormai il 47% del mercato. In calo la grande distribuzione organizzata.

I generi più nettamente in crescita sono quello dei libri su giochi e tempo libero (con un altisonante +302%) e i fumetti (+214%). Segnale ancor più incoraggiante, che significa un aumento di interesse per il libro da parte dei giovani.

Le parole di Dario Franceschini

Il Ministro della cultura Dario Franceschini ha commentato favorevolmente il report dell’Aie.

Franceschini ha detto: “Contrariamente a quanto avvenuto in altri paesi europei, in Italia, nella fase più acuta della pandemia, le persone hanno riscoperto la lettura e i dati di oggi confermano che c’è ancora spazio per crescere.

Il ministero non ha fatto mancare il suo impegno a favore del settore editoriale con una serie di misure straordinarie di sostegno e un’attenta politica di ristori. Tra le norme varate, ritengo che dal punto di vista simbolico quella più significativa sia stata la decisione di tenere aperte le librerie anche nelle zone rosse, riconoscendone così il valore sociale.

Fondamentale anche la norma che obbliga le biblioteche ad acquistare i libri nelle librerie del territorio, che ha messo in moto un circolo virtuoso che ha aumentato il patrimonio librario delle biblioteche, sostenuto le librerie e promosso la lettura. Siamo adesso al lavoro per rendere questa norma permanente e per dare all’intera filiera del libro una legge di sistema capace di sostenerne tutti i settori”.

Claudio Bagnasco

Claudio Bagnasco è nato a Genova nel 1975 e dal 2013 vive a Tortolì. Ha scritto e pubblicato diversi libri, è co-fondatore e co-curatore del blog letterario Squadernauti. Prepara e corre maratone con grande passione e incrollabile lentezza. Ha raccolto parte delle sue scritture nel sito personale claudiobagnasco.com

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button