fbpx
NewsTech

Microsoft News diventa Microsoft Start

Cambio di nome e logo per il servizio di notizie di Microsoft

Se conoscete Microsoft News sapete bene che il servizio vi permette di leggere una quantità non indifferente di articoli tratti da fonti blindate come Bloomberg o il New York Times. Quello che forse non sapete, però, è che ora il portale ha un nuovo nome: Microsoft Start. Ma nonostante il cambio di denominazione, il servizio sarà disponibile nelle stesse modalità di News. Come sito web a sè stante, integrato in Windows 10 e 11, come parte nuova interfaccia utente della scheda di Microsoft Edge, e infine come App mobile.

Microsoft Start, la nuova versione del servizio News

Di recente l’App Android di Microsoft News è stata aggiornata con il nuovo nome e logo di Microsoft Start, pur rimanendo praticamente identica alla versione precedente. Come di consueto, infatti, la sezione Home mostra le storie di pubblicazioni partner che possono essere visualizzate dai lettori senza alcuna distrazione. Inoltre, gli utenti hanno la possibilità di accedere alle impostazioni per selezionare fonti ed argomenti di interesse. Oppure per decidere quali tematiche escludere dalla proposta di notizie. In ogni caso, tutti gli articoli possono essere visualizzati direttamente all’interno del sito di Microsoft, così da garantire un’esperienza di navigazione il più coerente possibile.

Inoltre, al servizio Microsoft Start si aggiunge anche una sorta di browser web in cui gli utenti possono anche ricercare gli articoli che vogliono visualizzare. In questo modo, però, sarete indirizzati direttamente ai siti di pubblicazione, il che significa che sarete soggetti a qualsiasi paywall possibile ed applicabile. Gli utenti potranno anche inserire una propria reazione all’articolo, utilizzando le icone del pollice alzato e/o abbassato. In poche parole, il servizio continuerà a funzionare esattamente come il vecchio Microsoft News, ma con una denominazione diversa. Un’idea che il colosso tecnologico ha avuto per incrementare le entrate al servizio stesso. E che siamo certi raggiungerà il suo obiettivo.

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button