fbpx
CulturaNewsTech

Microsoft sarà presente al Fuorisalone 2019 con “We are all creators”

Tre giorni di appuntamenti per professionisti e amanti del design

Siamo quasi alle porte del Fuorisalone 2019, l’evento che si svolge ogni anno all’interno della Milan Design Week e che mostra novità importanti nel settore del design e non solo. Quest’anno Microsoft parteciperà all’evento con una serie di appuntamenti esclusivi dedicati ai professionisti e agli amanti del design.

Si chiamerà “We are all creators” la serie di appuntamenti del colosso di Redmond e avrà inizio il 12 aprile a Milano. Sarà un evento in collaborazione con Intel e NABA (Nuova Accademia di Belle Arti). Il main topic di questi appuntamenti sarà la tecnologia al servizio della creatività grazie ai nuovi Surface Pro 6, Laptop 2 e Studio 2, sistemi professionali creati anche per designer professionisti.

We are all creators

Microsoft We Are All Creators: tutti i dettagli dell’evento al Fuorisalone 2019

We are all creators si svolgerà fino al 14 aprile 2019 all’interno della Microsoft House, location esclusiva progettata da Herzog & De Meuron e situata proprio nel cuore di Milano. All’interno dell’evento, definito come “cornice immersiva e fuori dall’ordinario”, Microsoft spiegherà come i dispositivi Surface possano aiutare designer, architetti e creativi ad esprimere ogni potenziale ed estro. Per il pubblico ci sarà quindi la possibilità di scoprire Microsoft Surface Pro 6, ultimo dispositivo 2 in 1 che ha decretato un vero successo per la linea di prodotti dell’azienda americana, poi anche Surface Laptop 2, un connubio di stile e velocità, così come Surface Book 2, altro connubio ma stavolta dedicato a potenza e versatilità. Non mancheranno inoltre Surface Go, il modello più piccolo e leggero della linea e Surface Studio 2, meraviglioso dispositivo dedicato alla creatività nonché modello di punta della linea.

[amazon_link asins=’B07MNW1GRK,B07MDFX23G,B079LJP6SZ,B07FK1M4KM,B07MDFVFDK’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ab1775ab-1b08-437c-a6a6-51f6f67c8ab2′]

I due partner d’eccezione descritti poco sopra (Intel e NABA) aiuteranno Microsoft a mostrare al pubblico tutte le reali potenzialità dei nuovi prodotti tecnologici nell’ambito del design e della creatività. Proprio grazie alla trentennale esperienza di NABA inoltre, saranno presenti docenti e lineup uniche rivolte a professionisti, studenti e appassionati di design per esplorare il rapporto tra arte e tecnologia, oltre ad una varietà di workshop gratuiti e aperti al pubblico.

We are all creators

In attesa dell’evento, Microsoft e NABA hanno inoltre preparato qualcosa di decisamente diverso rispetto al classico countdown: si tratta di una speciale iniziativa collettiva 33x33x33, un conto alla rovescia artistico che reinterpreterà in chiave contemporanea il famoso gioco del cadavre exquis (un processo in cui un’opera in formato digitale viene quotidianamente modificata dai partecipanti). Per questo minigioco ci saranno solo tre regole: la variazione dovrà essere effettuata utilizzando soltanto un dispositivo Surface, l’opera modificata dev’essere inviata al partecipante successivo entro 24 ore dalla ricezione e almeno un elemento dell’opera deve rimanere invariato. Nell’arco dei 33 giorni che anticiperanno l’inizio dell’evento “We are all creators” di Microsoft al Fuorisalone 2019, tutte le creazioni realizzate da studenti e docenti NABA verranno pubblicate all’interno della pagina Instagram ufficiale del progetto.

Se volete saperne di più circa gli appuntamenti di “We are all creators” che si svolgeranno all’interno della Microsoft House dal 12 al 14 aprile vi invitiamo a dare uno sguardo ai vari link dedicati alle singole giornate:

Vi ricordiamo che la partecipazione è gratuita fino ad esaurimento posti, per tale motivo sarebbe d’uopo registrarsi

 

Ricky Delli Paoli

Parlo italiano e inglese di giorno, russo di notte. Molti mi definiscono "creativo", io rispondo che sbagliano perché sono un creatino. Fotografo, riprendo (sia come "video" sia se sbagliate qualcosa), faccio Time Lapse, metto miei filmati su YouTube e racconto cose alla gente.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button