fbpx

10. The suicide of Rachel Foster

Un’altra novità nata dall’idea di Daniele Azara ha preso forma nel 2018, dando origine a una storia dalle sfumature thriller tutta italiana, ma ambientata nello stato del Montana nell’anno 1993. Il team 101% ci ha raccontato che in questo luogo si ambientano i fatti narrati in The Suicide of Rachel Foster, dove la protagonista, Nicole, ritorna nel vecchio hotel di famiglia, ormai abbandonato dopo la morte dei suoi genitori. Sarà in questo luogo che Nicole si troverà ad affrontare i fantasmi del suo passato circa il suicidio di una giovane, Rachel, avvenuto anni e anni prima. La giovane si era rivelata essere l’amante del padre di Nicole, motivo per cui si pensa abbia compiuto l’estremo gesto.

https://youtu.be/P5i_PrU7E28

L’ultimo desiderio della madre di Nicole era quello di vendere l’hotel per risarcire la famiglia Foster. A causa di una delle tempeste più dure degli ultimi decenni, Nicole resterà bloccata all’interno della struttura e durante la sua permanenza avrà solo una voce ad aiutarla, quella di Irving, agente FEMA. Controlleremo una donna intelligente e pragmatica che ha costruito nel tempo un muro emotivo per proteggersi dal dolore. Durante il suo isolamento forzato non si lascerà fermare da nulla, affrontando i propri fantasmi del passato, provando emozioni a lei sconosciute da tempo. Quello che ci troviamo davanti è un thriller, decisamente più apprezzabile dagli amanti del mistero. Il gioco è caratterizzato da una tecnica audio binaurale, che lo rende maggiormente immersivo, oltre ad essere caratterizzato da dialoghi corposi e ambientazioni particolareggiate. Potremo esplorare e investigare le varie sale e stanze dell’albergo, alla ricerca della verità.

Perchè quindi i giocatori dovrebbero puntare a questo titolo? Se non bastasse quanto già spiegato, anche questo titolo offre chiare ispirazioni a Shining di Kubrick e Firewatch, avvolgendoci in un’atmosfera magnetica e portandoci alla scoperta delle vite di protagoniste femminili, rendendoci spettatori di questa storia alla ricerca del passato di una famiglia e di una ragazza.

Tutto questo è ormai in fase finale di sviluppo, dunque l’uscita è prevista tra il 2018 e il Q1 2019, per PS4 e Steam, oltre che un successivo step per Xbox One e Switch. A breve potremmo quindi avere importanti aggiornamenti, a seguito anche della Games Connection di Parigi che si terrà prossimamente.

11. Wonders

Il progetto, presentatoci da Davide Balsamini, è nato da un bando a cui il team Art Stories ha partecipato, facendoci riscoprire le meraviglie del mondo.

Il tutto a partire dall’archivio di Europeana, con informazioni e reperti che non erano accessibili al grande pubblico, ma che ora sono divulgati grazie a questa applicazione che unisce cultura e creatività. Si richiedeva che il materiale appartenente a Europeana fosse diffuso in modo piacevole, affinché si potesse parlare al grande pubblico di culture, società e ricchezze del mondo con un linguaggio immediato.

Grazie anche a un lavoro di ricerca su database, il lavoro è durato per mesi e mesi, seguito dal rilascio della app per iOS e Android nell’agosto 2018, a cui ora stanno seguendo diversi aggiornamenti. Dedicata a giovani dai 9 ai 15 anni, anche in questo caso si tratta di un gioco dalla base fortemente educativa, snodandosi attraverso 13 minigiochi che presentano ognuno diverse meccaniche di gameplay. Ogni giocatore può esplorare il mondo: dall’isola di Pasqua all’Italia fino ad altri paesi, guideremo un bambino attraverso le diverse tappe, destreggiandoci tra esplorazione e azione e allenando la logica.

Focalizzato sull’aggiornamento costante del gioco, il team sta pensando di proporre il titolo nelle scuole, proprio perchè la ricompensa finale, per grandi e piccini, è quella di ampliare le proprie conoscenze, un obiettivo che non ha davvero età.

12. Arca di Noé Animalibrium

Questo titolo era presente già nelle edizioni precedenti nella sezione Family. Il gioco per mobile è stato sviluppato da Giulia Olivares e pensato per bambini dai 3 ai 6 anni, favorendone anche l’interazione essendo un gioco multitouch. Il gioco in questione è pensato per fare sì che i bambini giochino perseguendo un obiettivo specifico, ma anche esplorando liberamente i due ambienti proposti. L’app è attualmente in fase di beta su iOS, e non è ancora disponibile per il pubblico.

La versione freemium presenterà 4 ambienti, e disporrà di tutte le ovvie precauzioni di protezione nei confronti dei più piccoli. L’obiettivo del titolo è dunque il divertimento dei bambini, che potranno davvero giocare come meglio credono e imparare a raggiungere l’obiettivo man mano che crescono.

Non manca la creatività artistica nella realizzazione di un mondo alternativo, come la variazione del tempo atmosferico o la possibilità di scattare foto da salvarle in una gallery associata al proprio profilo in-game. Al momento si considera di poter lanciare l’app dopo Natale 2018, quindi a breve i più piccoli avranno di che esplorare in un mondo…a portata di mano.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Francesca Sirtori

author-publish-post-icon
Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.