fbpx
CulturaNews

Milano MuseoCity 2021: grande successo per l’evento

L'evento virtuale ha registrato un elevato seguito online

La quinta edizione di Milano MuseoCity si chiude con un grande successo. Nonostante l’emergenza sanitaria e le relative chiuse, la manifestazione, svoltasi dal 2 al 7 marzo, ha aperto le porte virtuali dei musei della città per una settimana registrando una grande partecipazione da parte degli utenti.

Grande successo di pubblico per Milano MuseoCity 2021

La manifestazione promossa dal Comune di Milano e realizzata in collaborazione con l’Associazione MuseoCity è stata un successo. All’evento hanno aderito 85 istituzioni pubbliche e private con un fitto programma di appuntamenti digitali, tra visite guidate, tour virtuali, laboratori per bambini, incontri e iniziative speciali.

Nel corso della manifestazione, dal 2 al 7 marzo, sono stati realizzati 80 nuovi video, più di 500 ore di riproduzione e più di 6 mila visualizzazioni sul canale YouTube dell’Associazione MuseoCity. In 48 ore, inoltre, si sono registrare 2 mila ascolti del podcast. Ottimi riscontri anche per le visite guidate virtuali che hanno fatto segnare un’affluenza di 261 persone. Molto apprezzate anche le iniziative speciali curate direttamente dall’Associazione MuseoCity.

Grande successo anche per i contenuti delle più importanti istituzioni cittadine. Il Museo Storico Alfa Romeo ha registrato oltre 20 mila visualizzazioni con il video Museo Segreto. Il Museo teatrale alla Scala ha registrato quasi 5 mila partecipazioni alle sue attività online mentre il MUMAC – Museo della Macchina per Caffè di Gruppo Cimbali ha raggiunto 6.700 utenti.

Un successo anche per l’app MUSEO DIFFUSO

Ottimi risultati anche per l’app MUSEO DIFFUSO. L’applicazione in questione, che racchiude tutte le informazioni sui musei partecipanti e sulle relative opere d’arte, ha registrato oltre 145 mila interazioni di utenti.. L’app ha confermato il suo ruolo di primo piano per la diffusione delle informazioni legate all’evento ed ai musei coinvolti.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button