fbpx

Dopo aver raggiunto vendite incredibili con quasi un miliardo di dollari nel 2019 e una crescita percentuale a due cifre per quest’anno, gli obiettivi globali di Mobileye per la guida assistita e la mobility as-as-service a guida autonoma si rafforzano. Sono due i nuovi accordi che rendono più solidi i target in vista del futuro.

Mobileye, gli accordi in Cina e Corea del Sud rafforzano gli obiettivi 2020

Il primo è con SAIC, uno dei produttori più importanti della Cina, che prevede l’uso degli strumenti di mapping Road Experience Management di Mobileye per sviluppare un sistema avanzato di guida assistita (ADAS) di livello L2+. Il secondo riguarda invece la città metropolitana di Daegu in Corea del Sud. Qui la cooperazione è destinata a portare a uno sviluppo di una mobility as-as-service a guida autonoma (MaaS).

Questi testimoniano come la società di Intel stia perseguendo la propria strategia verso la guida autonoma completa. Il target comprende mappatura, ADAS, MaaS e veicoli per i singoli consumatori. Un passo avanti preceduto da tanti altri accordi nel recente periodo. Si va dalla partnership con RATP e la città di Parigi per l’introduzione dei robotaxi in Francia fino ad arrivare alla joint venture con Volkswagen e Champion Motors per una flotta autonoma in Israele per ride-hailing.

I dati suggeriscono un mercato potenziale totale per le MaaS di 160 miliardi di dollari entro il 2030. Per questo motivo l’azienda ha rafforzato la propria posizione negli ADAS, negli strumenti di mappatura e nell’estensione della mobilità basata sui robotaxi.

Vediamo nel dettaglio in cosa consistono questi due nuovi accordi.

mobileye ces 2020

L’accordo con SAIC

Le due parti hanno firmato una collaborazione che punta a sfruttare la tecnologia di mapping Road Experience Management di Mobileye sui veicoli SAIC. Questi a loro volta raccoglieranno informazioni sulle strade della Cina, creando una mappa in HD del Paese. L’obiettivo è poi fornirla ai veicoli con livelli di guida autonoma L2+ o superiore, per migliorare la loro funzionalità.

Si tratta del primo design win per Mobileye legato a uno dei più grandi produttori di automobili in Cina. Si tratta di un’altra aggiunta all’elenco di partner dell’azienda di Intel in tutto il mondo, che contribuiscono alla creazione di una mappa mondiale in alta definizione e in tempo reale.

L’accordo con la città metropolitana di Daegu

Qui la partnership porterà a test e alla successiva implementazione di soluzioni di mobilità basate su robotaxi. Tramite i sistemi di guida autonoma presenti nei veicoli potranno quindi muoversi senza conducente. La città contribuirà assicurando un quadro normativo a supporto dell’operatività.

Questo estenderà enormemente il perimetro mondiale di MaaS di Mobileye. Un’intesa che contribuirà a mostrare come le ambizioni dell’impresa per una dimensione globale sono praticamente senza rivali.

La chiave del successo dell’azienda di Intel è la tecnologia REM. Basata sul crowd sourcing, è uno strumento rapido ed economico per creare mappe in alta definizione, fondamentali per i sistemi di guida autonoma. Non solo, ma questi strumenti offrono anche una base per tanti altri sviluppi per altrettanti player di ogni settore.

L’approccio economico all’implementazione dei robotaxi d’altro canto permette a Mobileye di estendere più rapidamente la propria area d’influenza. L’obiettivo è ottenere lo share maggiore di quel mercato da 160 miliardi in vista per il 2030.

Per maggiori informazioni su Mobileye e i servizi che offre, vi invitiamo a visitarne il sito ufficiale.


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Team di redazione

author-publish-post-icon
L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.