fbpx
FeaturedMotoriNews

Renault Twingo Electric, l’auto elettrica più accessibile del mercato

Renault Twingo Electric 2020 debutta sul mercato con un listino di 22.350 euro

Lo sentiamo dire da tutti ormai: le auto elettriche sono il presente ed il futuro delle città.
Se quindi il terreno di caccia preferito dalle auto a batterie è l’ambiente urbano, perchè le elettriche più vendute sono tutte decisamente grandi? Perchè non ci sono ancora tante citycar a zero emissioni?
Ed è questa voglia di offrire un’auto elettrica perfetta per l’uso urbano di tutti i giorni che ha spinto Renault a lanciare nuova Renault Twingo Electric 2020.

La nuova piccola elettrica della Casa della Losanga deriva strettamente dall’ottima base di partenza di Twingo termica, tra le più agili e maneggevoli cittadine in circolazione.
A queste caratteristiche si aggiunge una batteria decisamente capiente da 22 kWh e un motore da 82 CV.
Insieme garantiscono ottime prestazioni e un’autonomia decisamente interessante.
E il prezzo è davvero piccolo, come lei.
Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su nuova Renault Twingo Electric 2020.

Renault, la leader nella vendita di auto elettriche

Per chi di voi si fosse interessato alla mobilità elettrica solo di recente, Renault sarà nota solo per Zoe, una delle elettriche con la maggiore autonomia in circolazione.
In realtà, la casa della Losanga è una habituèe della propulsione elettrica, di cui è stata una delle pioniere in Europa.
I primi modelli elettrici della Casa infatti sono datati 2011, con il lancio della berlina Fluence Z.E. e il furgoncino Kangoo Z.E.

Entrambi i modelli erano al top delle prestazioni e tecnologie della loro epoca, ma visti con gli occhi di oggi sono quasi teneri: entrambi non raggiungevano i 200 km di autonomia, e le ricariche non erano di certo rapide.
Dopo il primo periodo di apprendistato, però, Renault ha subito cominciato ad ingranare nel mondo delle elettriche.
Prima con la piccolissima Twizy, quadriciclo leggero nato per rispondere alle esigenze di micromobilità urbana, e poi con la best seller Zoe, giunta ormai alla sua seconda generazione ed apprezzata da tantissimi acquirenti come alternativa per autonomia e qualità alle più costose elettriche, oggi Renault è il marchio leader nella produzione di auto elettriche in Italia ed in Europa.

Dal 2011 ad oggi Renault ha venduto 360 mila veicoli elettrici, di cui ben 340 mila in Europa, dove è leader europeo tra i costruttori di elettriche.
Anche in Italia Renault fa la parte del leone, con 15 mila veicoli venduti dal lancio.
Il veicolo più venduto sia in Italia che in Europa è ovviamente la best seller Zoe, capace in Italia di mettere a segno 4100 immatricolazioni e una quota di mercato del 19,3%.
Non è poi solo Renault che splende: il mercato delle elettriche in Italia ha subito una grande impennata, raggiungendo il +121% rispetto al 2019 con 21.500 veicoli venduti, una quota pari all’1,7% del mercato automobilistico nostrano.

La nuova offensiva: Twingo e Dacia Spring per la mobilità urbana, poi…

Nonostante i risultati, però, a molti sembrava che Renault avesse rallentato la sua scalata al mondo della mobilità sostenibile, portata avanti dalla “sola” Zoe.
In realtà invece la Casa francese si stava solamente scaldando in vista di 2020 e 2021.
Proprio in questo biennio sono pronte tre automobili a zero emissioni molto importanti per la Casa.

Da una parte abbiamo la protagonista di oggi, Renault Twingo Electric 2020, pronta a ricoprire il ruolo di citycar elettrica della Casa, dopo che Zoe ha guadagnato centimetri e autonomia diventando una chiara alternativa come auto trasversale e versatile.
Twingo invece si va a porre un gradino più sotto a Zoe, incarnando il ruolo di Super City Car.
Dall’altra invece abbiamo un’auto ancora più piccola ed economica destinata alla città, Dacia Spring.

Renault Twingo Electric 2020 Dacia Spring

Derivata dalla Renault K-ZE che tanto bene sta facendo in Cina, la piccolissima elettrica romena si propone come punto di accesso alla mobilità elettrica Renault sia per i privati che, soprattutto, per le piattaforme di Car Sharing.
Ma non è finita qui, perchè nel 2021 arriverà la versione di serie di Renault Mègane eVision, il concept di compatta elettrica presentata da Luca de Meo, CEO Renault, poche settimane fa.

L’estetica di Renault Twingo Electric 2020: poche differenze rispetto alla termica

Esteticamente, Renault Twingo Electric 2020 non rivoluziona le linee della già graziosa Twingo.
Quindi abbiamo un corpo vettura invariato nelle dimensioni di 3,61 m di lunghezza, solo 1,65m di larghezza e 1,54 m di altezza.

Renault Twingo Electric 2020 frontale

Le dimensioni raccontano la natura cittadina di Twingo, con una larghezza contenuta per massimizzare la grande agilità e un’altezza sfrutta tutto lo spazio possibile dato dalla sua piattaforma.
Nata nel 2014, Twingo ha subito un restyling l’anno scorso, che ha portato in dote una nuova mascherina frontale più ampia, fari anteriori con firma diurna a LED, portellone posteriore ridisegnato e, all’interno, il debutto del nuovo sistema EasyLink che troviamo anche su Clio e Captur.

Twingo Roma

Le linee di Twingo sono molto gentili e dolci, infondono tranquillità, sicurezza ed eleganza.
Il frontale cortissimo e la cellula dell’abitacolo molto lunga la rendono sulle prime un po’ strana soprattutto lateralmente, ma da una parte nascondono la meccanica con motore e trazione posteriore, dall’altra la rende particolare e diversa dalle rivali.
Da ogni angolazione comunque Twingo è personale e sbarazzina, con una bella dose di personalità.
Le personalizzazioni per la versione Electric di Twingo sono molto leggere, per non appesantire troppo le sue linee.
Troviamo infatti una linea blu che corre lungo tutta la fiancata dell’auto, nonchè accenti blu nella mascherina frontale e nei cerchi in lega.

Interno Twingo

All’interno la personalità continua a farla da padrona, con una plancia colorata e molto personale, diversa dagli altri modelli della Losanga.
Spicca al centro della plancia il grande schermo da 7 pollici del sistema EasyLink, di serie fin dal modello base Zen su Twingo Electric.
La plancia stessa è impreziosita da un inserto colorato personalizzabile con diversi colori, così come il contorno della leva del cambio e delle bocchette del clima.
Twingo d’altronde è un’auto molto personalizzabile, sia fuori che dentro, con diversi cerchi, decalcomanie e adesivi.
Ad esempio, questa versione Vibes, edizione limitata solo all’elettrica, è impreziosita da dettagli in bianco e una stripe obliqua sulle portiere posteriori.

La tecnica di Renault Twingo Electric 2020

Come abbiamo accennato prima, Twingo non è la solita citycar noiosa ed uguale alle altre.
Ha infatti uno schema meccanico molto particolare, con motore e trazione posteriore.
Si basa infatti sulla piattaforma Edison realizzata in collaborazione con Mercedes-Benz e condivisa con Smart ForTwo e ForFour di attuale generazione.
Questa piattaforma così particolare non è stata pensata per creare un’auto sportiva tutta traversi e velocità, bensì per realizzare la perfetta auto cittadina.
Questa meccanica infatti ha regalato a Twingo tre punti di forza: praticità, agilità ed abitabilità.

Grazie a motore e trazione posteriore, Twingo regala un’agilità ineguagliata nel suo segmento di appartenenza.
Libere dagli ingombri di un motore e della trazione, le ruote anteriori riescono a raggiungere un angolo di sterzo di ben 45 gradi, regalando a Twingo un raggio di sterzata di 4,30 metri, secondo solo a quello della più piccola Smart ForTwo.

Renault Twingo Electric 2020 bagagliaio

Nonostante la presenza del motore dietro, però, Twingo offre un bagagliaio molto capiente da 240 litri realizzato sopra al motore posteriore, e l’abitabilità necessaria a 4 persone per viaggiare comodamente.
Abbattendo poi i sedili posteriori e lo schienale del sedile anteriore del passeggero, Twingo Electric offre la stessa lunghezza di carico di ben 2,31 metri.
La piattaforma Edison poi è stata pensata fin dall’inizio per ospitare una versione a batterie, quindi le componenti elettriche non modificano in nessun aspetto le qualità di Twingo termica.

La meccanica di Renault Twingo Electric 2020: autonomia adatta alla città e ricariche intelligenti

Abbiamo parlato della base meccanica e delle ripercussioni che ha sull’abitabilità, è il momento di parlare del motore.
Il propulsore di Renault Twingo Electric 2020 è il motore R60, derivato da quello di Zoe, capace di 60 kW, ovvero 82 CV, e 160 Nm.
Numeri che non fanno strabuzzare gli occhi, ma che uniti al peso piuma di soli 1150 kg consentono un’accelerazione 0-50 km/h in 4,2 secondi, e di raggiungere una velocità massima di 135 km/h.

Twingo Colosseo

Dove però Twingo Electric gioca il jolly è nella batteria e nella sua ricarica.
Twingo ha una batteria agli ioni di litio da 22 kWh, decisamente più capiente rispetto ai 17,6 delle “cugine” Smart.
Questo regala a Twingo un’autonomia nel ciclo misto WLTP di 190 km.
Possono sembrare pochi, ma se si considera l’autonomia dichiarata in città, terreno di caccia di Twingo Electric, si sale a ben 270 km.
In questo modo, un cliente tipo di citycar che percorre circa 30 km al giorno, dovrà ricaricare la sua Twingo una volta a settimana.
Se poi foste a secco di energia, la Eco Mode permette di aumentare l’autonomia in ciclo misto a 220 km.
Questo significa sfiorare i 300 km di autonomia cittadini: davvero niente male.

Renault Twingo Electric 2020 ricarica

In aiuto dell’efficienza poi arriva anche il cambio.
Seppur infatti come tutte le elettriche il cambio non abbia alcuna marcia, selezionando la posizione B del selettore del cambio, infatti, si possono scegliere tre modalità di recupero di energia in rilascio.
In modalità B3, l’auto rigenererà le batterie in maniera molto aggressiva, permettendo quasi la guida ad un solo pedale. La modalità B2 è la più equilibrata, mentre la modalità B1 consente di sfruttare l’inerzia di Twingo come su un’auto tradizionale.

Parlando di ricarica, Twingo non fa ricorso a sistemi super veloci con potenze di 50 o 100 kW.
Renault invece ha puntato su un altro aspetto ancora più importante per una citycar.
Renault Twingo Electric 2020 ha infatti un sistema di ricarica ottimizzato per sfruttare al meglio le colonnine di ricarica da 22 kW, quelle più comuni nelle città di tutto il mondo.
In questo modo, sfruttando queste colonnine Twingo è in grado di guadagnare 80 km di autonomia in soli 30 minuti, e di ricaricarsi del tutto in solo un’ora e mezza.
Questo tempo è quattro volte più veloce rispetto a quanto fa la concorrenza, un bel vantaggio nella vita quotidiana degli acquirenti.

L’infotainment poi aiuta molto la gestione di range e ricariche.
Sulla mappa del sistema di navigazione proprietario dell’EasyLink compare un cerchio intorno alla propria posizione, indicante dove si può arrivare con la carica residua.
Si possono poi cercare le diverse colonnine presenti intorno a noi e pianificare un viaggio anche lungo con ricariche intermedie.
La stessa cosa poi si può fare sull’app My Renault, che permette anche di pre-riscaldare o raffreddare la macchina.
A proposito di raffreddamento, infine, la batteria da 22 kWh è raffreddata ad acqua e non a gas come alcune rivali, una soluzione diversa ma, sulla carta, per nulla inferiore.

Prezzo e disponibilità: da 22 mila euro, e prezzo “reale” dimezzato

Renault Twingo Electric 2020 è quindi agile, scattante, ha una bella batteria capiente e una grande capacità di ricarica.
Quanto costerà allora tutto questo concentrato di tecnologia formato centro storico?
Meno di quanto pensiate.
Infatti Renault Twingo Electric 2020 è l’auto elettrica più economica sul mercato, ed è offerta in tre allestimenti.
Il listino della versione Zen, già piuttosto accessoriata e dotata di sistema EasyLink con Android Auto ed Apple Car Play, sensori di parcheggio e clima automatico parte da 22.450 euro.
La versione Intens dotata di Cruise Control, fari fendinebbia, cerchi in lega e telecamera posteriore è fissata a 23.650 euro. L’ultimo allestimento, Vibes, è una limited edition che celebra il debutto della nuova Twingo Electric e regala una livrea personalizzata, cerchi da 16 pollici ed altre esclusività a 24.650 euro.

Renault Twingo Electric 2020 dettaglio Vibes

Questo è il prezzo di listino, mentre il prezzo “su strada” è ancora più basso.
Tra Ecobonus da 8.000 euro e scontistica Renault infatti la versione Zen dimezza il suo listino e parte da 11.500 euro. Un prezzo persino più basso di una Twingo termica pari equipaggiata.
L’offerta Renault poi permette anche una rateizzazione a soli 89 euro al mese, a fronte di un anticipo di circa 2.500 euro.
Per tutti i dettagli sull’offerta commerciale vi rimandiamo al sito ufficiale Renault, dove potrete approfondire questo aspetto.

Sarà Renault Twingo Electric 2020 la citycar elettrica da battere?

Quindi Renault Twingo Electric 2020 è l’elettrica da acquistare?
Non ce la sentiamo di dare questo giudizio affrettato, perchè attendiamo con grande curiosità di poterla provare approfonditamente su strada.
Le premesse però sono davvero ottime.
Un’autonomia a prova di città, tanta agilità e una bella dose di brio.
Il tutto ad un prezzo davvero stracciato, che comincia a fare concorrenza alle city car termiche.
La concorrenza spinge forte, tra proposte più sportive come MINI Cooper SE o più glamour come FIAT 500e.
Twingo però sembra avere le carte in regola per confermare i successi di Renault nel mondo a zero emissioni.
Sarà lei l’elettrica da città da battere? Lo scopriremo presto provandola.

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button