fbpx
eBikeElettricoMotori

Monopattini ed e-bike truccati, ecco tutte le sanzioni

Sì, anche i monopattini e l’e-bike si possono truccare, occhio però le sanzioni sono salate. Avere più spinta dalla propulsione elettrica e andare oltre i 25 km/h consentiti. Pare essere un’esigenza di chi ha scelto di muoversi con un mezzo elettrificato.

Monopattini ed e-bike truccati, ecco tutte le sanzioni, fonte Depositphotos
Monopattini ed e-bike truccati, ecco tutte le sanzioni, fonte Depositphotos

Le prestazioni si possono alterare, attenzione però all’altra faccia della medaglia. Se scoperti si rischiano multe care. È vero in giro non ci sono molti controlli, ma si sa evitare è meglio.

Il boom di monopattini ed e-bike sul mercato

Accatastati lungo i marciapiedi, in ogni angolo della città, c’è l’invasione dei monopattini e dell’e-bike. Soprattutto, in tema di sicurezza entrambi spesso sono protagonisti di incidenti.

Riuscire a regolamentare i green users sembra un’impresa, ma lo Stato non solo sta cercando norme, ma vuole salvaguardare la vita e i mezzi.

A proposito di quest’ultimi, spesso sono truccati per cercare di portarli alla velocità di 60 km/h. I vantaggi dei furbetti è evitare di indossare il casco, targare il mezzo, assicurarlo e avere la massima resa con il minimo (si fa per dire) del mezzo, visto per alcuni cifre importanti.

Scegli Amazon Prime per i tuoi acquisti, è gratis per 30 giorni

Truccare eBike e monopattini è un gioco da ragazzi

Modificare un monopattino o un’e-bike è un gioco da ragazzi. Attenzione nessun metodo è lecito.

Diverse piattaforme online vendono i kit di modifica dei motori (kit di tuning), con pochi soldi. Ad esempio AmazonAli-Baba o E-bay. La maggior parte sono di fabbricazione cinese (Bafang, Viribus) ma ci sono anche produttori europei (Speedbox). Questi promettono potenze spesso ben al di sopra dei limiti consentiti.

Tra le caratteristiche di alcuni kit sblocca motore, se disattivati, permettono di far tornare la bici o il monopattino al funzionamento normale e, quindi, sono difficili da individuare ad un controllo.
Il discorso è diverso per l’e-bike. Esistono sono sistemi alternativi, come quello di agire sul magnete e sul sensore che registrano la velocità.

Sono pratiche illecite e non forniamo altri particolari. Soprattutto, la vendita di questi kit non è illegale. Si possono tranquillamente comprare su Internet e farseli spedire a casa. Non c’è alcun illecito, almeno fino al giorno in cui non li si rende operativi in strada. Un altro tipo di manomissione riguarda esclusivamente le e-bike. La legge stabilisce che quando il ciclista smette di pedalare cessa anche l’assistenza del motore. Vediamo però molto spesso in strada e-bike che sfrecciano senza che nessuno pedali. In questo caso il più delle volte viene installato un controller che permette di attivare il motore semplicemente spingendo un pulsante sul manubrio.

Monopattini ed e-bike truccati, ecco tutte le sanzioni, fonte Depositphotos
Monopattini ed e-bike truccati, ecco tutte le sanzioni, fonte Depositphotos

Le regole per monopattini ed e-bike

Complice la pandemia, sono schizzate le richieste e le vendite del settore dei monopattini e dell’e-bike. Soprttutto, norme che regolino l’uso vista la disponibilità su strada sono doverose.

Pertanto, il nuovo Codice della Strada (art.50) e i successivi decreti applicativi hanno specificato che nelle e-bike il motore deve assistere il ciclista nella pedalata, non sostituirlo. La potenza non deve superare i 250 W (500 W per le cargo-bike), soprattutto deve spegnersi quando la velocità supera i 25 km/h e se il ciclista smette di pedalare.

monopattini elettrici, parificati per legge alle biciclette, possono avere una potenza fino a 500 W e devono montare un regolatore di velocità a due opzioni: 6 km/h per le aree pedonali e 20 km/h in strada.

Biciclette e monopattini che non rispettano queste norme basilari diventano a tutti gli effetti equiparabili a ciclomotori e, come tali, vanno omologati e immatricolati. Servono quindi targa, assicurazione, patente e casco. Pena la multa.

monopattini elettrici, parificati per legge alle biciclette, possono avere una potenza fino a 500 W e devono montare un regolatore di velocità a due opzioni: 6 km/h per le aree pedonali e 20 km/h in strada.

Biciclette e monopattini che non rispettano queste norme basilari diventano a tutti gli effetti equiparabili a ciclomotori e, come tali, vanno omologati e immatricolati. Servono quindi targa, assicurazione, patente e casco.

Chi viene fermato dalle Forze dell’ordine con un monopattino o e-bike truccata può andare incontro a multe salate. Alcune sanzioni superano anche i 7.000 euro. In tutti i casi è previsto poi il fermo o anche il sequestro del mezzo.

 

Nilox - X-Drive M1, Monopattino Elettrico Pieghevole con...
  • MOVE SAFE: X-Drive M1 è dotato di morbide manopole antibatteriche e fluorescenti, sticker riflettenti e luci ad alta...
  • MOVE SMART: Viaggia smart con X-Drive M1 grazie alle 3 velocità da 6-20-25 km/h + cruise control, Chiave NFC...
  • MOVE BETTER: Leggero e pratico, M1 pesa solo 13.8kg, ha un motore da 350W con modalità torque per la massima potenza in...

Da non perdere questa settimana su Techprincess

🎮 Xbox Games Showcase 2024: tantissimi annunci, tra grandi ritorni e novità
💻A Taiwan per toccare con mano i nuovi AI PC di ASUSEd è solo l’inizio
💬Google lancia l’app Gemini in Italia: ecco come provare l’AI su Android e iOS
🧩La strategia di Jansen Huang, il CEO-rockstar: mi ha offerto da bere e chiesto del turismo in Italia
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

 

Autore

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button