fbpx
CulturaMotoriNews

Monopattini elettrici vietati a Parigi a partire da settembre

In seguito a un numero sempre maggiore di incidenti, la capitale vieta l’uso di monopattini elettrici sui marciapiedi

Electric scooter, o monopattini elettrici che dir si voglia, vietati a partire da settembre nella capitale francese. A seguito di numerose lamentele da parte dei residenti, il ministro dei trasporti  francese ha dovuto prendere provvedimenti.

Il boom della mobilità elettrica

Con lo sviluppo della tecnologia e l’innovazione degli electric scooter, le persone hanno assistito al lancio di una nuova soluzione nella mobilità urbana, economica e relativamente efficiente. Al pari del progresso, anche i servizi hanno seguito questo trend. La start-up statunitense (Lime), gestisce una rete di e-scooter in varie città, e consente di noleggiare i veicoli attraverso una app. Questo approccio smart e il mercato pronto per questo servizio, hanno facilitato l’ingresso sul panorama europeo. Lime ha colto al volo l’occasione per entrare aggressivamente nell’ ultimo anno su questo panorama, con Parigi come una delle sue sedi di punta. In seguito anche le altre compagnie sono sopraggiunte, tra cui Tier, Bird e Jump, la società spin-off del colosso Uber.

electric-scooter-parigi

Un incremento di incidenti

Questo “affollamento” di aziende, ha reso possibile un notevole aumento di dispositivi in circolazione. I residenti quindi hanno iniziato a sollevare richieste relative alla sicurezza dei prodotti e alla loro regolamentazione. Recentemente, uno studio americano ha reso pubblici i risultati riscontrati che mostrano tassi particolarmente elevati di incidenti tra i nuovi utilizzatori. Un pilota su tre è rimasto ferito durante il primo viaggio su un e-scooter, e circa il 63% ha utilizzato il dispositivo meno di 10 volte prima del primo incidente. I ricercatori del Centers for Disease Control and Prevention e del Dipartimento di Salute Pubblica di Austin (Texas) hanno concluso che potrebbe essere necessaria una formazione aggiuntiva per coloro che desiderano utilizzare monopattini elettrici.

I provvedimenti francesi

elisabeth-borne“Lo sviluppo di questi (scooter) è stato molto rapido e un po’ anarchico: non l’abbiamo visto arrivare ed è diventato ingestibile”, ha detto Elisabeth Borne a Le Parisien. “Ed è vero che stiamo assistendo a un aumento degli incidenti e anche a un crescente senso di disagio sui nostri marciapiedi”.
Borne ha annunciato che i “riders” saranno multati con sanzioni di 135 euro a partire da settembre se sorpresi ad utilizzare gli e-scooter sui marciapiedi.
“Il nostro obiettivo principale è che i pedoni non camminino più sui marciapiedi con la paura di essere investiti”, ha detto, aggiungendo che gli operatori stessi chiedevano “regole di uso corretto e consentito e chiarimenti su come e dove i veicoli potevano essere usati.”

 

La situazione in italia

Il panorama italiano al momento è al “sicuro” da questo boom. La legge infatti impedisce l’uso di monopattini elettrici su strade pubbliche, marciapiedi e piste ciclabili. Questo perché gli e-scooter sono considerati micro-ciclomotori elettrici e quindi per circolare su strada è necessario che dispongano di omologazione, targa, assicurazione, patentino e casco. Nel Dicembre 2018 è stato emesso un emendamento per lanciare un percorso di sperimentazione, al fine di capire se possono, e in che modo, circolare su strada.

Fonte
CNN
Tags

Alessandro Santucci

Videogiocatore nato, perito informatico, lettore, nerd, imprenditore digitale.. Mi piace definirmi "Apprendista": un apprendista multidisciplinare, essere apprendisti è uno stile di vita, non si smette mai di imparare.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker