fbpx
NewsTechViaggi

Su MSC Crociere i cocktail li prepara un robot

Sulla nuova ammiraglia MSC Virtuosa arriva l'esperienza futuristica dell'MSC Starship Club, con Rob il barman umanoide

MSC Crociere annuncia una novità davvero futuristica: i cocktail del MSC Starship Club li mischia Rob, un robot umanoide. Il servizio futuristico è un’esclusiva della nuova ammiraglia MSC Virtuosa, che entra in servizio dal 16 aprile 2021.

MSC vi porta nel futuro

MSC Starship Club è molto più di un semplice bar sulla nave da crociera. Infatti si ispira all’idea dell’astronave del futuro di MSC Crociere, la MSC Starliner One. Offre quindi delle esperienze futuristiche, un intrattenimento che sembra arrivare da qualche decennio nel futuro. Potete trovare ologrammi 3D, un art wall digitale. Ma anche un tavolo da da 12 post che offre la possibilità di effettuare un tour virtuale dello spazio.

Rob, il robot barista di MSC Crociere

Ma la novità più eclatante è senza dubbio Rob, il robot che mischia cocktail e propone degustazioni. Può persino shakerare cocktail personalizzati, chiacchierare con voi e assumere espressioni umani. Un barman dal futuro, che accoglie, intrattiene e prepara bevande per tutti gli ospiti.

MSC Starship Club

Dopo aver effettuato il vostro ordine nelle cabine digitali verticali apposite, potete vedere le abilità di Rob dietro il bancone. E anche con le lingue, ne parla ben otto: inglese, italiano, spagnolo, francese, tedesco, portoghese brasiliano, cinese e giapponese, in base a quella scelta al momento dell’ordine. Con le sue espressioni sul viso LED, assicura intrattenimento oltre che un servizio puntuale.

Il servizio MSC Starship Club è disponibile sulla nuova ammiraglia di MSC Crociere, la Virtuosa. La nave, oltre a robot barman e servizi futuristici, ha dotazioni tecniche all’avanguardia e rispetta gli standard ambientali dell’industria. Completerà  alcune crociere da 3, 4 e 5 notti nel Mediterraneo a partire da aprile. Da quest’estate invece opererà nel Nord Europa, con itinerari fra i fiordi norvegesi e le capitali baltiche. Potete apprendere di più su questa nave a questo indirizzo.

I robot sono sempre più “umani” nei movimenti e nelle espressioni. Lo dimostra Rob ma anche questo androide presentato al CES 2021, capace di replicare tutti i movimenti umani.

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button