fbpx
HotVideogiochi

New Pokémon Snap: la storia del primo spin-off Pokémon

Una panoramica di Pokémon Snap dal 2021 al 1999

New Pokémon Snap è ufficialmente disponibile su console Nintendo Switch riprendendo la formula ludica dell’originale Pokémon Snap del 1999: un concept affascinante, anche se lievemente datato. Come si può evincere dal nome, lo scopo di questo gioco è fotografare i Pokémon nel loro ambiente naturale, mentre viaggiamo nei vari ecosistemi come in un safari. Scopriamo insieme la storia di New Pokémon Snap fin dalle sue radici.

Pokémon Snap – Fotografiamoli tutti

New Pokémon Snap si configura come uno spin off a tutti gli effetti della celebre serie dedicata ai mostriciattoli tascabili che tutti, in un modo o nell’altro, ci siamo trovati ad amare almeno una volta nelle nostre vite. In questo singolare titolo Pokémon tuttavia non saremo degli allenatori, mai dei semplici fotografi, incaricati di fotografare tutti i pokémon della regione di Lentil.

Il compito di noi fotografi d’assalto non sarà solo quello di fotografare i Pokémon selvatici di questa regione, ma dovremo anche fare luce sul misterioso fenomeno Lumina. Le creature di Lentil infatti sembrano illuminarsi di una strana luce artificiale e tramite la nostra macchina fotografica potremo documentare in prima persona gli effetti di questo singolare evento luminoso.

New Pokémon Snap Storia

Sul piano ludico il titolo si configura come un rail shoter e il gameplay si struttura in vari percorsi dal movimento guidato. Non potremo muoverci liberamente negli ecosistemi che visiteremo, dato che ci troveremo a bordo di un mezzo di trasporto, e la sfida che il gioco propone è quella di effettuare gli scatti migliori nel tempo messo a nostra disposizione dal movimento del veicolo.

Per riuscire ad immortalare i Pokémon mentre svolgono attività particolari, cosa necessarie per ottenere foto dal punteggio alto, avremo a disposizione una serie di strumenti con cui interagire con loro: dalla bacche fino ad arrivare al Pokéflauto. Le situazioni che ci troveremo di fronte, insomma, saranno tante e variegate.

Il lavoro effettuato da Bandai Namco sulle animazioni e le abitudini dei mostriciattoli tascabili rendono esplorare i vari biomi del gioco un vero e proprio sogno per gli appassionati della saga, al punto che viene naturale sperale che qualcosa di simile possa essere fatto anche nei giochi della serie principale.

New Pokémon Snap – la storia della serie

L’originale Pokémon Snap, come accennato in apertura, usciva nel 1999 per console Nintendo 64. Nonostante il titolo ebbe la sua buona dose di successo, anche a fronte della Pokémon mania che stava esplodendo proprio in quegli anni, il concept di fotografare i mostriciattoli tascabili non venne quasi più riproposto fino al nuovo capitolo, uscito a distanza di più di vent’anni.

The Pokémon Company infatti ha preferito puntare su spin-off di ben altro respiro, come Pokémon Mystery Dungeon o anche solo il super giocato Pokémon Go. Detto questo, il primo vero e proprio spin-off della serie Pokémon fu proprio Pokémon Snap.

Lo Snap originale è un progetto nato quasi per caso e che ha avuto origine a partire da un altro videogioco più sfortunato. Il progetto originale infatti si chiamava “Jack and the Beanstalk” e non si sa molto su di lui, se non che fosse ispirato alla saga di Jack e il Fagiolo Magico e che si trattava di una sorta di videogioco simulativo. Gli sviluppatori volevano creare un titolo in cui si potessero scattare delle foto e con l’avvento di Pokémon Rosso e Verde l’idea di convertire il gioco in un prodotto a tema comodo iniziava a serpeggiare tra gli uffici di Nintendo in Giappone.

New Pokémon Snap Storia

Pokémon Snap: il primo spin-off della serie

Pokémon Snap uscì in Giappone il 21 marzo del 1999 e in Europa il 15 settembre dell’anno dopo. Nel gioco completo i giocatori avrebbero vestito i panni di Todd Snap, un personaggio poi ripreso anche nella serie animata, incaricato dal Professor Oak di fotografare le 63 specie di Pokémon presenti nei vari ecosistemi esplorabili.

La struttura dell’originale Snap è del tutto assimilabile alla sua versione moderna: si trattava anche in questo caso di un rail shoter in cui le foto venivano valutate in base alla rarità della posa del Pokémon immortalato. Era persino possibile stampare fisicamente le foto, portandole in un negozio attrezzato dell’ormai fallita catena Blockbuster.

Nonostante il buon successo ottenuto, gioco è stato largamente ignorato dal director di Pokémon, Junichi Masuda, che considerava il concept della fotografia orami troppo debole per via dell’avvento degli smartphone. Ciò nonostante, The Pokémon Company alla fine si è decisa a dare l’ok sull’avvio dei lavori su un sequel e ora, finalmente, si potrà tornare a fotografare le creature tascabili su Nintendo Switch, possibilità che i fan più appassionati hanno atteso per oltre vent’anni.

Offerta
New Pokémon Snap - Nintendo Switch
  • È il momento di esplorare la regione di lentil con le sue numerose e bellissime Isole in New Pokémon snap.
  • In New Pokémon snap, i giocatori metteranno alla prova le proprie abilità nell'arte della fotografia.
  • Le foto scattate, infatti, riceveranno un punteggio basato sulla posa dei soggetti, sulle loro dimensioni all'interno...

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button