fbpx
CulturaTech

Quattro consigli per un carnevale perfetto con Nextdoor

Il noto social dedicato a condomini e vicinato propone interessanti suggerimenti

Nextdoor è il famoso social network dedicato alla gestione dei condomini e del vicinato sbarcato in Italia lo scorso autunno. Per chi non conoscesse l’app, si tratta di un ottimo metodo per organizzare e concentrare tutte le comunicazioni utili tra voi e i vostri vicini di casa in un’unica app. Perché avere un gruppo WhatsApp confusionario quando con Nextdoor si possono dividere tutti gli argomenti in base alla gravità o al tipo di comunicazione? Oltre a questo, grazie a Nextdoor non dovrete nemmeno chiedere il numero di telefono ad ogni vicino di casa: basta attaccare in bacheca lo speciale foglio personalizzato con il vostro codice d’invito e in pochi giorni avrete ricostruito il vostro condominio in maniera digitale; molto utile per comunicazioni urgenti, smarrimenti di animali, sospetti di furto, avvenimenti particolari, emergenze ma anche vendite o discussioni “normali”.

Nextdoor

Sulla base di queste funzioni, una possibilità offerta da Nextdoor riguarda proprio gli eventi più “famosi”, come ad esempio l’imminente carnevale. Con Nextdoor, già utilizzata in oltre 1300 quartieri e 132 città italiane, è possibile trovare un’idea originale per un travestimento rivolgendosi ai propri vicini di casa grazie all’opzione di creazione di un sondaggio. Oltre a questo, anziché gettare via il “vecchio costume” dell’anno passato che non si vuole più utilizzare, si può mettere un annuncio nel proprio quartiere al fine di stimolare l’interesse di altre famiglie in cerca di qualcosa di speciale per questa festività. È poi possibile scambiare idee circa ricette di dolci per Carnevale oppure trovare una festa particolare e a tema che si svolge proprio nel vostro vicinato (che magari diversamente non avreste scoperto).

Grazie infatti alla funzione di creazione eventi all’interno del vicinato, potrete organizzare o scoprire una festa, una cena “estesa” e molto altro.

Nextdoor

Personalmente uso Nextdoor nel mio condominio fin dall’annuncio della disponibilità italiana e, nonostante io abiti in una città estremamente piccola e “poco tech”, si sono tutti trovati benissimo con il social network e sono stati felici di abbandonare l’idea di un gruppo WhatsApp sempre troppo pieno di “buongiornissimo” e amenità varie non pertinenti con le comunicazioni ufficiali.

‎Nextdoor. L'app del quartiere
‎Nextdoor. L'app del quartiere
Tags

Ricky Delli Paoli

Parlo italiano e inglese di giorno, russo di notte. Molti mi definiscono "creativo", io rispondo che sbagliano perché sono un creatino. Fotografo, riprendo (sia come "video" sia se sbagliate qualcosa), faccio Time Lapse, metto miei filmati su YouTube e racconto cose alla gente.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker