fbpx
Nintendo Twitch NintenTV

Nintendo, meno giochi per dispositivi mobili e più per Switch
Nintendo sembra voler abbandonare il mercato mobile per dedicarsi al futuro di Nintendo Switch


Questa è una notizia da fornire con grande delicatezza, per cui cercheremo di essere il più cauti possibile. Stando ad un report di Bloomberg, Nintendo avrebbe pianificato di dedicarsi meno ai giochi per dispositivi mobili e più al futuro di Switch. Nel corso degli ultimi anni, l’azienda giapponese ha guadagnato oltre 1 miliardo di dollari dai titoli per mobile di Super Mario Run. E dopo il lancio di Animal Crossing: Pocket Camp, Nintendo non ha fatto altro che spingere l’acceleratore sullo sviluppo di giochi per smartphone e tablet. Eppure, ora il colosso dei videogiochi sembra voler fare un passo indietro.

Nintendo rallenta sul mercato mobile (ma non su Switch)

Secondo Bloomberg, il Presidente Shuntaro Furukawa avrebbe dichiarato che l’azienda non ha un grande interesse a continuare nel mercato mobile e, anzi, che questa direzione sarebbe stata quasi obbligata per via delle poche vendite di Wii U negli anni passati. Per il momento, infatti, i grandi guadagni sembrano arrivare da Nintendo Switch, soprattutto considerando l’incredibile successo di Animal Crossing: New Horizons. D’altronde, non si era previsto un incremento delle entrate dal mercato dei giochi per dispositivi mobili, il che spiegherebbe bene il cambio di rotta dell’azienda giapponese.

animal crossing 10 alternative

A confermare le dichiarazioni di Furukawa c’è anche Serkan Toto,  consulente per i giochi da mobile, che ha affermato che “l’enorme successo della console di Nintendo ha ridotto la necessità e la pressione di convogliare risorse nel mobile“. Al momento, quindi, non ci sono nuovi progetti per questo settore. Stando al report di Bloomberg, nessun titolo passato avrebbe ottenuto il successo sperato. Neppure Super Mario Run o Mario Kart Tour. Certo, sono stati popolari, ma nulla in confronto a Mario Kart 8. Quale sarà quindi il futuro del mobile? Non scomparirà, questo è certo, ma continuerà ad essere alimentato dall’azienda solo per far contenti gli azionisti.

A sostegno della teoria che vede Nintendo abbandonare il mercato del mobile ci sono anche le parole del Presidente di DeNA CO, lo studio che ha sviluppato moltissimi giochi per smartphone e tablet. A quanto pare, non c’è nulla in programma fino al prossimo marzo 2021, e anzi la collaborazione sarebbe inasprita da alcune lamentele dell’azienda giapponese, che non ha apprezzato giochi utilizzabili solo con i comandi touchscreen.

Certo, ci sono due diverse App dei Pokémon in cantiere, ma sembra trattarsi di progetti non strettamente legati al marchio Nintendo. Questo per sottolineare che non c’è davvero una pianificazione del lavoro per il mercato mobile. L’ultimo titolo rilasciato dall’azienda è Mario Kart Tour, che non ha ottenuto chissà quale successo strepitoso. Vi sembra quindi così insensata l’idea di abbandonare lo sviluppo di giochi in App per concentrarsi su Nintendo Switch?

 


Chiara Crescenzi

author-publish-post-icon
Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link