fbpx
Nissan Pavilion

Nel Nissan Pavilion il parcheggio si paga cedendo l’elettricità del veicolo elettrico
Questa è una dimostrazione del sistema di ricarica bidirezionale da veicolo a infrastruttura sviluppato da Nissan


Pagare il parcheggio cedendo un po’ di elettricità presente nel proprio veicolo elettrico per alimentare l’edificio a cui si deve accedere. Sembra possibile, e lo dimostra Nissan. Infatti la casa automobilistica giapponese ha appena aperto il suo nuovo futuristico Nissan Pavilion vicino alla sua sede a Yokohama, in Giappone. L’azienda sta enfatizzando la struttura con quella che dice essere una novità mondiale: i visitatori, infatti, possono utilizzare i loro veicoli elettrici per scaricare l’elettricità nell’edificio invece di pagare per il parcheggio.

Con il Nissan Pavilion il sistema Energy Share viene dimostrato dal vivo

Questo non è altro che una dimostrazione del sistema Nissan Energy Share, che consente ai veicoli elettrici di caricare le batterie, alimentare le case o gli edifici o reimmettere energia nella rete, trasformando efficacemente le batterie dei veicoli in dispositivi mobili di accumulo di energia.

Originariamente destinato all’apertura durante le Olimpiadi estive del 2020 nella vicina Tokyo, che sono state rinviate a causa della pandemia di coronavirus, il Nissan Pavilion si sviluppa su una superficie di 10.000 metri quadrati ed è a emissioni zero. È alimentato dai propri pannelli solari e dall’energia idroelettrica e ospita mostre interattive sulla tecnologia di assistenza alla guida ProPilot di Nissan, sistemi di auto connesse, simulazioni di Formula E e altre mostre. E per una pausa tra una mostra e l’altra, c’è anche il Chaya Cafe, che mette in risalto i prodotti locali e coltivati ​​in modo sostenibile, e che funziona con l’elettricità fornita dalle batterie Leaf caricate dai pannelli solari sul tetto del padiglione. La struttura servirà anche come luogo per future rivelazioni di prodotti. Il Nissan Pavilion è stato aperto al pubblico il 1 agosto e rimarrà aperto fino al 23 ottobre.

Veicoli elettrici non solo per circolare e zero immissioni

“Il padiglione è un luogo in cui i clienti possono vedere, sentire ed essere ispirati dalla nostra visione del prossimo futuro per la società e la mobilità”, ha dichiarato  Makoto Uchida, CEO di Nissan.‘Mentre il mondo passa alla mobilità elettrica, i veicoli elettrici saranno integrati nella società in modi che vanno oltre il semplice trasporto”.

Nissan PavilionIn effetti la cosa veramente interessante di questo progetto è la possibilità che le città un giorno offrano un sistema simile in cui i conducenti di veicoli elettrici potrebbero rinunciare al pagamento di parcheggio in una struttura se accettano di rimandare un po’ di elettricità nella rete dalle loro auto. Sebbene l’attuale offerta di Nissan non sembri essere limitata ai proprietari di una Leaf, un veicolo elettrico dovrebbe essere dotato della capacità di ricarica rapida CHAdeMO per poter funzionare con il sistema di ricarica bidirezionale.


Carlo Moiraghi