fbpx
FeaturedTech

NVIDIA Super: rivoluzione o guerra fredda?

Dopo averle provate siamo pronti a raccontarvi tutto ciò che dovete sapere sulle nuove schede grafiche di NVIDIA

Quest’estate ne sono successe di tutti i colori, o almeno tutti i colori dei nostri amati LED RGB.
Abbiamo visto nello scorso articolo le CPU Ryzen 3000 da poco in commercio della casa Red (AMD) alle quali stando ai rumor, risponderà entro l’inizio dell’anno prossimo la “casa Blue” (Intel) con il lancio della 10a generazione CPU Comet Lake. Ma oggi siamo qui a parlare di un’altra novità estiva che arriva direttamente dalla principale azienda di schede video, la casa “Green”, ovvero NVIDIA.

NVIDIA SUPER: rivoluzione o guerra fredda?

Dopo averle provate tutte grazie agli amici di PC Hunter, abbiamo deciso di spremerle a dovere fino all’altimo FPS e vedere qualche benchmark che renda tangibile l’incremento prestazionale accorso dall’ultima generazione.

Eh già l’ultima generazione…
Solitamente tra una generazione di schede video e l’altra possono passare anche anni ma in questo caso dal lancio delle ormai vecchie RTX sono passati solo 6 mesi!
Ma andiamo con ordine.

Nvidia-Super_SuperNvidia

SUPER (i)NVIDIA. Mosse e contromosse.

Inverno 2018: NVIDIA dopo più di due anni dal lancio delle GTX serie 1000, esce con le RTX 2060, 2070, 2080 e 2080TI, schede che introducono tecnologie esclusive come il Ray Tracing in tempo reale per una gestione super realistica dei riflessi nelle superfici dei materiali, il DLSS (Deep Learning Super-Sampling) cioè un filtro che migliora la grafica di gioco avvalendosi dell’intelligenza artificiale.

Primavera 2019: Rilascio di 3 nuove schede video, le sorelle più piccole GTX 1650, 1660 e 1660TI attuali entry level del settore PC gaming.

Estate 2019: Pensionamento anticipato della serie RTX e introduzione delle nuove RTX Super!

Perchè allora a distanza di pochi mesi questo ripensamento? Cosa è cambiato nelle strategie dell’azienda di Santa Clara?

La risposta è semplice: sempre in estate AMD ha attirato l’invidia di Nvidia (ahahah) lanciando le nuove RX 5700 e RX 5700XT. Queste due schede si posizionano infatti nella fascia media di mercato costituendo una valida e più economica alternativa alle vecchie RTX 2060 e 2070. Insomma, una vera e propria contro mossa preventiva degna del miglior Tekken-player.

Nvidia-Super_Tekken

NVIDIA SUPER. Sono poi così “super”?

Mmmh, lo dico subito: NI!
In effetti un incremento di prestazioni c’è stato, ma anche un incremento di prezzo e la sensazione, come detto, è proprio quello di aver fatto un mezzo passo in avanti quel tanto che bastava per lasciarsi alle spalle le proposte AMD. Sia ben chiaro, queste “guerre” tra aziende sono a tutto vantaggio di noi consumatori, avere più offerta infatti quasi sempre corrisponde o ad un innalzamento delle prestazioni, o un abbassamento dei prezzi.

Ma andiamo a vedere nelle specifico queste nuove RTX, e vediamo quali sono stati i cambiamenti rispetto alla passata generazione.

LA SUPER 2060

Partiamo subito col dire che delle tre nuove nate è quella che ha fatto il balzo maggiore in avanti, allineandosi alla vecchia 2070 per quanto riguarda le memorie passando da 6 a 8GB di vram, da 1920 a 2176 Cuda Core e soprattutto un BUS di memoria da 192 a ben 256bit.
Maggior velocità quindi e miglior gestione delle informazioni anche grazie alla banda passante che da 336 passa a 448Gbs! Ecco tutte le info principali:

2060-2060Super

LA SUPER 2070

Il dato saliente di questa nuova RTX risiede soprattutto nella GPU, ovvero nel processore grafico presente in ogni scheda video. Per elevare le prestazioni di una scheda già ottima NVIDIA ha infatti pensato di inserire la TU104, GPU già presente nei più prestanti modelli di RTX 2080. Anche qua abbiamo un incremento di prestazioni dovute in particolar modo alle frequenze più alte, che salgono da 1410 a 1660Mhz in base clock e da 1620 a 1770Mhz in modalità boost.

2070-2070Super

LA SUPER 2080

Delle tre schede è quella che si è fatta attendere più di tutte, ma anche per questo quella che ha creato le maggiori aspettative tra i fan e appassionati. Prima del lancio della 2080 Super infatti tra la vecchia 2080 e la regina incontrastata del mercato, la 2080TI c’era un bel gap (anche di prezzo), che questa nuova super è andata a colmare.
Anche in questo caso abbiamo un incremento sia di frequenze, sia di Cuda che di RT Core (quelli specifici per la tecnologia di ray tracing). Il dato più interessante però è sempre la bandwidth di memoria che sfonda il muro dei 448Gbs, prima appannaggio della sola TI.

2080-2080Super

SUPER PRESTAZIONI. Soprattutto nel gaming. 

Parliamoci chiaro: nonostante queste schede siano usate con gioia da una moltitudine di professionisti, il loro target principale sono i gamer, vero zoccolo duro di un mercato alla frenetica lotta all’ultimo FPS.
Per schiarire le idee delle reali prestazioni di queste schede, andiamo a vedere insieme qualche test realizzato su alcuni dei titoli del momento.

Test 1080_Fortnite-Witcher3-Metro

Test 1080_TombRider-Forza4-BattlefieldV


    Test 2K_Fortnite-Witcher3-Metro

    Test 2K_TombRider-Forza4-BattlefieldV


      Test 4K_Fortnite-Witcher3-Metro

      Test 4K_TombRider-Forza4-BattlefieldV

        Conclusioni

        Dopo questa carrellata è ora di tirare le somme.
        NVIDIA Super rappresenta sicuramente un upgrade importante nelle periferiche da gioco con un incremento medio tangibile di circa 10% su tutte le tre nuove serie. Magari non vi sembrerà molto ma per essere passati solo 6 mesi è un boost decisamente importante anche per il frenetico mondo dell’informatica!

        2060 Super è cresciuta moltissimo e ha ora lo stesso quantitativo di vram delle sorelle più grandi, 2070 Super ha superato la vecchia 1080TI e una volta assestato il prezzo sarà la scheda perfetta per giocare in 2K a frame rate elevato a qualsiasi gioco sul mercato, e 2080 Super è oramai pronta per il 4K, anche se non ancora riesce a stare sopra i fatidici 60FPS fissi su tutti i giochi.

        Insomma, guerra fredda o meno questo 2019 ha cambiato totalmente le carte in tavola e oggigiorno, a distanza di un anno dove assemblare il proprio PC da gaming era abbastanza proibitivo, abbiamo una moltitudine di combinazioni diverse di hardware che ci permettono di giocare alla grande in tutte le fasce di mercato e che soprattutto rendono accessibili risoluzioni e velocità di aggiornamento fino a poco fa appannaggio di una ristrettissima cerchia di (ricchi) giocatori.
        Per tanto ci domandiamo: Full HD, 2K, 4K, 8K – Cosa ci aspetta nel futuro del gaming?

        Vorresti un nuovo PC da gaming? Ecco una possibile configurazione!

        Scopritelo con noi nel prossimo appuntamento della nostra rubrica, qua su TechPrincess.it e di persona alla Milano Games Week, settimana prossima 27, 28 e 29 settembre a Rho Fiera!

        Mata nè!

        Tags

        Davide Coco

        Davide Coco AKA Japan Tomato, designer e video maker di giorno, otaku e gamer di notte. Appassionato di tutto ciò che riguarda tecnologia e Giappone, colleziono fumetti, disegno a mano libera e assemblo PC, di quelli belli tamarri RGB ovviamente! Amo condividere con gli altri ciò che so fare, per questo mi trovi sul web… e qui dagli amici di Tech Princess. Mata ne!
        Next Article
        Close

        Adblock Rilevato

        Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker