fbpx
NewsTech

Oracle rilascia No Planet B: ecco tutti i dettagli

Ecco la ricerca che evidenzia le complessità e le opportunità connesse all'innovazione in questo ambito

Oracle ha recentemente rilasciato la ricerca realizzata a livello globale dal titolo “No Planet B” , che evidenzia le complessità e le opportunità connesse all’innovazione in questo ambito. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

No Planet B, ecco la ricerca di Oracle

oracle ricerca tech princess

Secondo una nuova ricerca condotta da Oracle e da Pamela Rucker, CIO Advisor, in tutto il mondo le persone pretendono maggiori progressi nel campo della sostenibilità e dei temi sociali, oltre che ad un maggiore impegno da parte delle aziende.

La ricerca “No Planet B” commissionata da Oracle ha coinvolto oltre 11.000 consumatori e manager aziendali in 15 paesi diversi; il report ha riscontrato che le persone sono deluse e frustrate della mancanza di progressi da parte della società nel campo della sostenibilità e delle iniziative sociali. Secondo quanto riportato, le persone vogliono che le aziende passino dalle parole ai fatti e sono convinte che la tecnologia possa aiutare le aziende a raggiungere obiettivi più concreti.

Più impegno da parte delle aziende a favore della sostenibilità e dei temi sociali

Gli eventi degli ultimi due anni hanno portato alla ribalta i temi sociali e della sostenibilità. Di conseguenza hanno spinto le persone di tutto il mondo ad essere stufe della mancanza di progressi. È per questo motivo che esigono un maggiore impegno da parte delle aziende. Di seguito vi riportiamo i dati del report.

  • Per il 93% delle persone la sostenibilità e i fattori sociali oggi sono più importanti che mai.
  • Il 94% ritiene che la società non abbia fatto abbastanza progressi; per il 42% le persone sono troppo prese da altre priorità; il 39% incolpa un’enfasi maggiore sui profitti a breve termine rispetto ai vantaggi a lungo termine; infine, il 37% ritiene che le persone siano “troppo pigre ed egoiste” per aiutare a salvare il pianeta.
  • Il 45% è convinto che le aziende possano contribuire in modo più significativo a favore della sostenibilità.
  • Il 78% è deluso e frustrato dalla mancanza di progressi da parte delle aziende fino ad oggi.
  • L’84% ritiene che le aziende potrebbero fare maggiori progressi nel raggiungere gli obiettivi di sostenibilità e di responsabilità sociale grazie all’aiuto dell’intelligenza artificiale.

Pregiudizi e complessità operative frenano le aziende sui temi ESG

I manager aziendali sono consapevoli che l’impegno a favore della sostenibilità è fondamentale per il successo delle aziende. Per questo farebbero affidamento anche sui bot (oltre che sulle persone) per promuovere la sostenibilità e l’impegno sociale.

Il 92% degli intervistati ritiene che la sostenibilità e i programmi ESG siano fondamentali per il successo delle organizzazioni aziendali. Tuttavia la quasi totalità dei manager aziendali sta riscontrando enormi ostacoli nell’attuazione delle iniziative ESG e di sostenibilità.

Le sfide principali riguardano l’ottenimento di parametri ESG da parte di partner e aziende terze (35%); la mancanza di dati (33%); i processi di reporting manuali e dispendiosi in termini di tempo (32%).

Molte persone farebbero affidamento sui bot in quanto risultano essere più affidabili da un punto di vista di collezione dei dati. Tuttavia i manager aziendali sono convinti che le persone continueranno ad essere essenziali per il successo delle iniziative sociali e di sostenibilità.

No Planet B di Oracle: le aziende devono agire subito

Le organizzazioni devono dare priorità alla sostenibilità e alle questioni sociali. Di conseguenza devono ripensare al modo in cui impiegano la tecnologia per fare la differenza, se non vogliono rischiare gravi conseguenze.

  • Il 94% delle persone vuole vedere progressi per quanto riguarda la sostenibilità ambientale e sociale.
  • Il 70% delle persone sarebbe disposto a interrompere qualsiasi rapporto con i brand che non prendono seriamente in considerazione la sostenibilità e le iniziative sociali; il 69% lascerebbe la propria azienda attuale per lavorare per chi si impegna maggiormente su tali fronti.

Questo significa che se le organizzazioni aziendali riuscissero a dimostrare chiaramente i progressi che stanno facendo sul fronte delle questioni ambientali e sociali, le persone sarebbero più propense a pagare un sovrapprezzo per prodotti e servizi.

Per ulteriori informazioni riguardo la ricerca, potete consultare il sito ufficiale.

Da non perdere questa settimana su Techprincess

🎮Il video del monaco buddista che gioca a Super Mario (e prega per ogni nemico ucciso)
 
💍A cosa serve un anello smart? | La prova di RingConn Smart Ring
 
💬noplace è l’applicazione più scaricata su App Store: scopriamo di cosa si tratta
 
Chi ha detto che il fotovoltaico deve essere complicato?
 
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
 
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
 
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
 
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
 
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Autore

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button