fbpx
CulturaNews

Svelato il Piano di salvaguardia del Saper fare liutario cremonese

L'evento di presentazione è disponibile in streaming

Nei giorni scorsi, è stato presentato il Piano di salvaguardia del Saper fare liutario tradizionale cremonese. Si tratta di un piano frutto di un processo iniziato nel lontano 2012, con l’iscrizione del Saper fare liutario nella lista rappresentativa degli elementi immateriali Unesco. Il piano durerà un anno e includerà una serie di azioni mirate a tramandare alle future generazioni il metodo cremonese per la costruzione di strumenti ad arco.

L’obiettivo è tutelare il futuro del Saper fare liutario cremonese

All’’auditorium Arvedi del Museo del Violino di Cremona è andata in scena la presentazione del piano di salvaguardia Unesco del “Saper fare liutario tradizionale cremonese“. Il piano durerà un anno. Nel corso di questo periodo verranno messe in atto alcune importanti azioni. La comunità di maestri artigiani avrà la possibilità di collaborare con le istituzioni e anche con tutto il sistema di Cremona. L’obiettivo del piano, quindi, è quello di rendere sempre più vitale il metodo cremonese di costruzione di strumenti ad arco che dovrà essere tramandato alle future generazioni.

Il sindaco Gianluca Galimberti sottolinea: “Il Piano di salvaguardia aiuterà a rafforzare le scelte e a farne di nuove per rendere sempre più forti i nostri artigiani artisti, vanto della città nel mondo. Desideriamo che il nostro saper fare continui saldamente ad essere trasmesso nel tempo, proprio come ci chiede la Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale del 2003, ratificata dall’Italia nel 2007”.

La presentazione del Piano di salvaguardia

L’intero evento di presentazione del piano Unesco per la salvaguardia del “saper fare liutario tradizionale cremonese” è disponibile integralmente su YouTube. Tramite il player qui di sotto, quindi, è possibile seguire l’intero evento. In questo modo si potranno scoprire tutti i dettagli relativi ad un tema molto importante che ruota intorno ad una delle eccellenze artigianali italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button