fbpx
MotoriNews

Progetto EVA+: la colonnina di ricarica veloce arriva all’IP di Cormano

Prosegue rapidamente la realizzazione del progetto EVA+. È stata ufficialmente inaugurata a Cormano (Milano) una delle 30 colonnine di ricarica rapida che permetteranno di sfruttare la mobilità sostenibile anche nelle aeree extraurbane. Di queste, 10 sono state fortemente volute ed installate da Enel.

EVA+ porta la mobilità sostenibile sul tratto Roma-Milano

Il progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries) mira allo sviluppo intelligente della mobilità sostenibile, con l'installazione – nell'arco di 3 anni – di 180 colonnine di ricarica elettrica rapida in Italia e 20 in Austria. Coordinato da Enel, il progetto è stato fortemente voluto da Verbund, Renault, Nissan, BMW e Volkswagen Group Italia. Parte dei finanziamenti è arrivata anche dalla Commissione Europea, che ha posizionato EVA+ nell'ambito del progetto “Connecting Europe Facility”.

Il principale obiettivo di EVA+ è quello di permettere l'effettiva mobilità sostenibile anche al di fuori del contesto urbano. Quando ci si sposta con veicoli elettrici è fondamentale avere a disposizione delle stazioni di ricarica ben distribuite lungo il percorso.

Con il primo gruppo di installazioni è stata “elettrificata” la tratta Roma-Milano, con una infrastruttura di ricarica ogni 60 km circa. I 30 punti di ricarica sono posizionati in aree adiacenti agli accessi autostradali proprio al fine di favorire la mobilità extraurbana. Chiaramente, le aree di sosta sono state scelte tenendo in considerazione i tempi per completare il ciclo di ricarica. Ad esempio, ce ne sono diverse nei pressi di centri commerciali.

La ricarica diventa rapida grazie alla tecnologia di Enel

Il 17 ottobre, presso la stazione di rifornimento IP di Cormano, facente parte del gruppo API, Enel ha posizionato una stazione di ricarica rapida in grado di rifornire completamente i veicoli in circa 20 minuti. La tecnologia adoperata è stata interamente sviluppata dal gigante dell'energia. La "Enel Fast Recharge Plus” è compatibile con la totalità dei veicoli elettrici in circolazione e rispetta tutti gli standard di sicurezza.

All’evento hanno partecipato Francesco Venturini, Direttore della Divisione Globale e-Solutions di Enel, Stefano Sterpone, Direttore Commerciale Rete del Gruppo API, e i rappresentanti delle case automobilistiche partner del progetto.

Nissan è già a lavoro da anni sulla mobilità elettrica

Nissan ha anticipato molti competitor, investendo e credendo nella mobilità sostenibile già da diversi anni. Le attività di ricerca e sviluppo sono a lavoro continuamente per riuscire ad offrire le migliori tecnologie del settore, dedicate sia al settore consumer che alle imprese.

Già dal 2010, la gamma Nissan Leaf offre agli utilizzatori finali un'esperienza di guida sostenibile assolutamente confortevole.

L'azienda si prodiga anche nella promozione continua della mobilità sostenibile smart, attraverso una serie di iniziative, come ad esempio la produzione di batterie agli ioni di litio ricaricabili e l'installazione di infrastrutture di ricarica (anche rapida) fisse e mobili. Con il progetto "Veichicle to Grid", Nissan punta a creare reti di distribuzione energetica che possano trasformare l'automobile in un vero e proprio vettore di energia.

Tutta la gamma di veicoli Nissan, è disponibile direttamente a questo indirizzo.

Tags
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker