fbpx
NewsTech

Qwant commenta la nuova Choice Screen introdotta da Google

Gli utenti Android potranno cambiare motore di ricerca con più semplicità

Qwant, noto motore di ricerca che tutela la privacy degli utenti, accoglie con favore della “Choice Screen” che permetterà agli utenti di smartphone Android in Europa di scegliere il motore di ricerca del dispositivo. Dopo una multa da oltre 4 miliardi di euro per abuso di posizione dominante, Google, dal 1° settembre prossimo, permetterà agli utenti di telefoni Android di scegliere tra diversi motori di ricerca con un sistema di Choice Screen.

Gli utenti potranno scegliere il motore di ricerca su Android con più libertà

Grazie alla Choice Screen verrà interrotto il sistema di aste istituito da Google che ha costretto i suoi concorrenti a fare offerte anche solo per poter ottenere il diritto di essere proposti agli utenti Android. Da settembre saranno disponibili fino a 12 alternative per scegliere il motore di ricerca. Gli utenti, in ogni caso, potranno scegliere tra i 5 motori di ricerca più popolari nel proprio Paese (in base alle statistiche pubblicate da StatCounter).

Il commento di Qwant 

Qwant è un motore di ricerca molto diffuso e popolare che punta sulla tutela della privacy degli utenti. Il motore di ricerca è, attualmente, tra i cinque più utilizzati in Francia. In merito all’arrivo della Choice Screen su smartphone Android, Jean-Claude Ghinozzi, Presidente e CEO di Qwant, dichiara:

“Qwant desidera elogiare la Commissione europea e in particolare il cabinet del Commissario europeo per la concorrenza Margrethe Vestager, per essere andato oltre il quadro formale dei suoi interventi per favorire un dialogo tra Google e i suoi concorrenti (tra cui Qwant) che hanno richiesto un incontro tripartito“.

Ghinozzi sottolinea, però, che il sistema dovrà essere perfezionato. In particolare, sarà necessario fornire agli utenti la possibilità di cambiare idea e scegliere un nuovo motore di ricerca senza problemi. Continua il numero uno di Quant: Cambiare motore di ricerca è una libertà fondamentale per gli utenti di Internet. Dovrebbe infatti essere facile, da qualsiasi browser e sistema operativo, cambiare il motore di ricerca che si vuole utilizzare”.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button