fbpx
Razer Viper Ultimate copertina

La recensione di Razer Viper Ultimate – Il miglior wireless?
Razer Viper Ultimate è la migliore periferica wireless sul mercato?


Finalmente, dopo qualche tempo dal suo debutto, siamo riusciti a mettere le mani sulla prodezza di casa Razer: parliamo del Razer Viper Ultimate. I giocatori più competitivi ne avranno certamente sentito parlare poiché si tratta di uno dei modelli ultra-leggeri wireless più promettenti. Abbiamo un peso di 74 g, tasti ottici, tecnologia Razer Hyperspeed, Sensore ottico Razer Focus+ in grado di arrivare fino a 20000 DPI, 650 IPS e tanta voglia di essere il migliore. Se guardiamo le caratteristiche sulla carta, il mouse di casa Razer si conferma il miglior mouse da gioco wireless ultra-leggero presente sul mercato. Il suo rivale? Il Logitech G Pro Wireless.

Razer è davvero riuscita a battere Logitech? Il Razer Viper Ultimate è davvero il miglior mouse da gaming sul mercato? Addentriamoci nell’analisi passo a passo per scoprire tutte le peculiarità di questa sorprendente periferica.

Contenuto della confezione:

  • Razer Viper Ultimate (con USB)
  • Dock per la ricarica (con cavo)
  • Quick start guide
  • Adesivi

Razer Viper Ultimate copertina

Il Razer Viper Ultimate è una piccola chicca

Partiamo subito ad analizzare l’estetica di questa piccola potenza di casa Razer, che ha davvero tanto da mostrare. Il Razer Viper Ultimate è una è una periferica adatta a chi vuole giocare in maniera competitiva. Si tratta, infatti, di un prodotto ultra leggero, il più leggero tra i mouse senza fili: pesa solo 74 g. Il suo concorrente Logitech G Pro Wireless pesa circa 6/7 g in più. Le dimensioni sono abbastanza contenute e pressoché identiche al suo rivale: 12,7 x 3,8 x 2,6 cm.

Razer Viper Ultimate Wireless Gaming Mouse, Gioco Sensore...
  • TECNOLOGIA WIRELESS RAZER HYPERSPEED RAPIDA: Con una trasmissione ad alta velocità, una latenza bassa e un cambio di...
  • SENSORE OTTICO 20K RAZER FOCUS+: Il sensore ottico da 20.000 DPI con una precisione di risoluzione del 99.6% assicura il...
  • SOLO 74 G PROGETTATO PER GLI ESPORT: Il Razer Viper Ultimate è il mouse da gioco senza fili leggero e senza nessun...

Anche il Razer Viper Ultimate è pensato per tutti: la sua struttura simmetrica lo rende perfetto sia per mancini che destrorsi. A differenza del Logitech, però, i tasti laterali (presenti su ogni lato) non sono removibili, ma semplicemente disattivali dal software dedicato.
Completano la periferica altri sei tasti, tutti rigorosamente programmabili grazie Razer Synapse 3.

La struttura è realizzata completamente in plastica di colore nero; non abbiamo particolari fronzoli, soltanto il logo del brand, inciso a laser sulla parte dorsale (e illuminato a LED). Sebbene il mouse sia molto leggero, in realtà sembra di avere tra le mani un prodotto solido e robusto, capace di resistere alle sollecitazioni.

Ai lati sono presenti delle parti gommate che aiutano a mantenere salda la presa durante le azioni più concitate. Il mouse è perfetto per prese claw e fingertip su mani di qualsiasi dimensioni, mentre la palm grip funziona bene solo con mani di medie/piccole dimensioni.

Side
side

    Prima di andare nel dettaglio impariamo qualche nozione

    Il Razer Viper Ultimate presenta ottime caratteristiche tecniche, prima di procederne con l’analisi, però, abbiamo voluto creare un piccolo paragrafo per i meno esperti del settore. Faremo un breve focus su switch, DPI, IPS, LOD e tutto quello che di tecnico dovete sapere. Naturalmente, se padroneggiate già tutte queste terminologie, potete saltare direttamente al paragrafo successivo.

    Cos’è l’IPS di un mouse?

    Apriamo le danze con una delle caratteristiche più importanti di un mouse, l’IPS (Inch Per Second). Questo valore, che è legato al sensore, determina il limite di velocità massima che il mouse può raggiungere continuando a garantire sempre la perfetta tracciatura del movimento. Superato questo valore limite, il nostro sensore non è più in grado di rilevare il movimento della periferica. Più è alto questo numero, maggiore è la capacità del mouse di rimanere preciso.

    Legato al valore di IPS, abbiamo anche l’accelerazione, che conferisce un particolare spostamento del cursore in base al movimento. In generale abbiamo tre tipi di accelerazione: senza accelerazione, accelerazione positiva e accelerazione negativa.
    Di norma i giocatori competitivi prediligono un mouse privo di accelerazione poiché lo spostamento del mouse corrisponde esattamente al movimento di visuale. In questo caso, con un movimento di 5 cm del mouse la visuale si sposta di 90°. Se muovessimo il mouse più velocemente in questi 5 cm, la visuale si sposterebbe sempre di 90°.

    Un’accelerazione positiva (o negativa), invece, influenza questo spostamento. Prendiamo gli stessi dati di prima (5 cm e 90°): con un’accelerazione positiva, muovendo più velocemente il mouse, la visuale girerebbe di 110°, con una negativa, invece, si muoverebbe di 70°.

    Razer Dock

    dock carica

      LOD e DPI cosa sono?

      Altre due importanti caratteristiche sono DPI (doth per inch) e LOD (Lift Off Distance).
      Il fattore LOD è molto semplice da comprendere e corrisponde alla distanza dalla superficie alla quale il mouse smette di tracciare il movimento.

      I DPI (Doth per Inch, in italiano punti per pollice) rappresentano la risoluzione del mouse, ovvero la capacità del sensore di rilevare un’immagine.
      Per fare un esempio, se noi impostiamo il mouse a 1000 DPI, lo spostamento del mouse di un pollice corrisponde a 1000 pixel sullo schermo. Con una risoluzione di 2000 DPI, lo stesso spostamento di un pollice, corrisponde a uno spostamento di 2000 pixel, e così via.

      Questo fattore non ha nulla a che vedere con la precisione del mouse, semplicemente determina quanto questo sia sensibile. Più è alto il valore, più lo spostamento su schermo sarà veloce. Si tratta di un fattore molto personale, tanto è vero che la maggior parte dei giocatori competitivi non supera i 1000 DPI.

      Differenza tra switch ottici e switch meccanici

      Per terminare facciamo anche un brevissimo accenno alla differenza tra switch meccanici e switch ottici. L’interruttore meccanico è composto in sostanza da un tasto e una molla. Il contatto metallico dello stesso ne attiva il funzionamento: semplice movimento meccanico. Lo switch ottico, invece, è sempre composto dagli stessi componenti, ma il suo funzionamento è differente.

      L’azionamento avviene tramite luce a infrarossi e interruttori fotoelettrici. Per farla davvero semplice immaginate di premere un tasto, nel momento in cui questo si abbassa un raggio di luce lo attraversa istantaneamente. Così avviene l’attivazione e il segnale viene inviato al computer. Tutto questo ha un tempo di reazione più rapido rispetto all’interruttore meccanico. Oltre a questo cambia anche la resistenza, la vita del componente si allunga e passiamo dai classici 50 milioni di click ai 70 milioni.

      claw
      palm
      Razer Viper Ultimate sotto
      Razer Viper Ultimate claw grip
      Razer Viper Ultimate palm grip

        Razer Viper Ultimate: il migliore sulla piazza

        Il Razer Viper Ultimate sembra essere il miglior mouse wireless ultra leggero presente sul mercato. Siamo davanti a una periferica completa, che si adatta a ogni presa e a ogni mano, con caratteristiche tecniche sorprendenti.

        A muovere i fili, abbiamo una tecnologia wireless Hyperspeed che si dimostra essere sensibilmente più veloce dei suoi rivali. Secondo l’azienda, la trasmissione sarebbe del 25% più veloce delle normali tecnologie wireless.

        La periferica è equipaggiata con un sensore ottico Focus+, in grado di arrivare fino a 20000 DPI. La precisione di risoluzione è del 99,6% e il movimento viene tracciato in maniera continuativa. Inoltre, lo stesso è in grado di calibrarsi automaticamente a seconda della superficie di appoggio. Quello che rende, però, questo mouse un vero portento è la velocità di tracciamento: questa arriva a 650 IPS.

        Tra le altre caratteristiche troviamo un Polling Rate di 1000 Hz, una LOD di 1,2 mm e una latenza del click di soli 9 ms (wireless) e 7 ms (via cavo).
        Il Razer Viper Ultimate monta inoltre switch ottici proprietari, in grado di perdurare nel tempo. Nonostante non si tratti di switch meccanici, il feedback tattile è sensibilmente migliorato. Nel Razer Basilisk Ultimate, ad esempio, era percepibile che si trattasse di switch ottici, in quanto la pressione risultava leggermente ovattata. Nel Viper Ultimate, invece, questa sensazione è praticamente scomparsa e riusciamo a percepire quasi la stessa sensazione di un interruttore meccanico.

        Per quanto concerne la durata, il mouse è capace di arrivare sino a 70 ore di utilizzo (senza illuminazione) e circa una cinquantina con un’illuminazione bassa. Ricordiamo che potete ricaricare agevolmente il mouse semplicemente poggiandolo sopra la dock station, anche durante i momenti di pausa.

        retro

          Caratteristiche eccellenti, come andiamo in battaglia?

          Dopo aver sfoggiato le caratteristiche sulla carta, è bene parlare delle nostre sensazioni in gioco. Vista la sua natura eSport, abbiamo voluto provare il mouse in particolare su alcuni giochi di spicco del mondo competitivo, come Rainbow Six Siege. La prestazione è stata eccellente: la latenza, in versione wireless, è praticamente impercettibile. Il sensore poi si è sempre dimostrato all’altezza di ogni nostro sparo: preciso, pulito e veloce. Non abbiamo mancato un colpo o un movimento (se non per nostri sbagli!).

          La forma è inoltre perfetta per mani di medio piccole dimensioni e per prese ad artiglio. Giocare è stato sempre un piacere, non solo su Rainbow, ma anche su altri titoli FPS. Inoltre la leggerezza della periferica, ci consente di utilizzarla per molte ore senza sentire troppo il peso. Bello anche il feeling dei tasti che, seppur ottici, non risultano per nulla frenati o ovattati.

          Non manca ovviamente Synapse 3.0

          Breve accenno anche alla gestione dell’intera periferica; così come accade per quasi tutti i prodotti Razer, a farci compagnia c’è sempre Razer Synapse 3.0. Il software di gestione ci permette di regolare non solo l’illuminazione, ma anche tutte le caratteristiche del Razer Viper Ultimate, come la gestione delle macro e l’assegnazione dei tasti, il polling rate o i DPI.

          Razer Viper Ultimate
          Razer Viper Ultimate dorso

            Razer Viper Ultimate lo acquistiamo?

            Il Razer Viper Ultimate è un prodotto eccellente: si tratta di un mouse da gaming versatile, dalle prestazioni quasi senza eguali. Abbiamo un design ottimo sia per destrorsi sia per mancini, un peso leggero assolutamente adatto al mondo competitivo, dimensioni compatte per essere trasportato ovunque. A questo si aggiungono un sensore d’eccellenza che arriva siano a 650 IPS e 20000 DPI e una latenza praticamente impercettibile. Batteria relativamente buona e ottimo supporto di ricarica.

            Insomma, un prodotto eccellente soprattutto per chi vuole lanciarsi nel mondo del gioco più competitivo. I rivali sono davvero pochi a questo punto, provare per credere. Per noi è assolutamente un sì.

            Razer Viper Ultimate Wireless Gaming Mouse, Gioco Sensore...
            • TECNOLOGIA WIRELESS RAZER HYPERSPEED RAPIDA: Con una trasmissione ad alta velocità, una latenza bassa e un cambio di...
            • SENSORE OTTICO 20K RAZER FOCUS+: Il sensore ottico da 20.000 DPI con una precisione di risoluzione del 99.6% assicura il...
            • SOLO 74 G PROGETTATO PER GLI ESPORT: Il Razer Viper Ultimate è il mouse da gioco senza fili leggero e senza nessun...

            Giulia Garassino

            Ingegnere Aerospaziale da sempre amante di videogiochi e tecnologia. Cresciuta con Crash Bandicoot, Spyro e Metal Slug. Competitiva sugli FPS, non si lascia scappare platform, hack & slash e GDR. Il mio titolo preferito? Nier Automata. Il gioco su cui ho speso più ore? Battlefield, che domande! Eppure, una grandissima fetta del mio cuore è occupata da Fable, amore di vecchia data. Dimenticavo, ho provato così tante tastiere che, a occhi chiusi, potrei dirvi che switch montano!