RecensioniTech

Recensione N26: che cos’è e come funziona la banca per smartphone

Ho aperto il mio ultimo conto corrente con N26 e penso di aver impiegato circa 10 minuti per farlo. Un'esperienza totalmente diversa da quella che, oltre dieci anni fa, vissi all'interno di una classica filiale di paese. Niente attese, niente documenti infiniti da leggere e firmare, niente persone che cercano di convincerti anche a richiedere una carta di credito di cui non hai bisogno.

Con N26 il processo è semplice, veloce e assolutamente indolore.

Ma che cos'è N26?

N26 viene definita una "banca per smartphone". Questo perché potete aprire e gestire un conto usando unicamente un dispositivo mobile. Tranquilli, l'assenza di filiali non significa che l'azienda non sia affidabile. In realtà N26 ha la licenza bancaria europea dal 2016 e al momento opera in 17 Paesi dell'eurozona, servendo oltre 500.000 clienti.

Questa banca rivoluzionaria è nata attorno a due concetti: il design e la tecnologia. Lo scopo quindi è quello di offrire agli utenti un conto corrente sicuro ma capace di rimanere al passo con i tempi, rendendo la gestione del proprio denaro assolutamente intuitiva grazie ad un'interfaccia pulita e moderna.

Aprire un conto corrente N26: i passi da compiere

Ma veniamo al dunque: come si apre il conto corrente N26?

Prima di tutto dovete visitare il sito dedicato e cliccare su "Apri il conto". A questo punto dovrete inserire una serie di informazioni base: nome, cognome, data di nascita, residenza e contatti; una volta terminato, confermate di voler procedere e il gioco è fatto, o quasi. Prima di poter utilizzare il vostro nuovo conto corrente – con IBAN tedesco – è necessario convalidare la vostra identità.

Niente paura, anche questa volta il processo sarà indolore. Per procedere infatti dovrete scaricare l'applicazione dedicata, disponibile sia per Android che iOS, e poi mettervi in coda per una videochiamata con l'operatore che, ve lo garantisco, fingerà con grande garbo di non notare che siete scesi dal letto da 30 minuti e siete ancora in pigiama. Prima di avviare la chiamata però procuratevi un documento d'identità valido perché, durante il brevissimo colloquio, il servizio clienti dovrà scattare una foto della carta d'identità (cartacea o elettronica) oppure del passaporto.

Et voilà, ora siete pronti a godervi il nuovo conto corrente.  Ma come? Ovviamente siete liberi di ricevere ed effettuare bonifici ma anche di usare la carta di debito associata. Sì, avete capito bene. L'apertura del conto N26 prevede la ricezione a casa, entro pochi giorni, di un'omonima carta – appartenente al circuito Mastercard – da usare per le vostre spese quotidiane, sia online che in tutti i negozi fisici.

La comodità di una banca "tascabile"

N26 però non è una "banca per smartphone" solo perché potete aprire il vostro conto in 10 minuti usando il vostro telefono ed una connessione ad Internet. La definizione infatti fa riferimento anche alla gestione del vostro denaro.

L'applicazione per iOS e Android include in primis l'elenco di tutte le transazioni effettuate. Ognuna di esse può essere associata ad uno o più tag e persino ad una foto; a disposizione anche una serie di categorie che vengono assegnate automaticamente ma che potete sempre modificare in seguito. A cosa serve? È presto detto. All'interno dell'applicazione trovate un menù chiamato Statistiche che raccoglie tutte le vostre spese, divise per tipologia. In questo modo vi basteranno pochi secondi per capire quali sono state le uscite più considerevoli del mese.

Le funzioni di N26 però non finiscono qui. Tra le caratteristiche più interessanti troviamo infatti la possibilità di ricevere notifiche in tempo reale su ogni transazione, la compatibilità con Apple Pay, l'invio di bonifici e, soprattutto, MoneyBeam. Si tratta di una funzionalità che vi consente di inviare denaro istantaneamente ai vostri contatti, a patto naturalmente che siano clienti N26.

Immaginate di essere a cena fuori con un amico. Alla cassa di avvisano che non posso fare un conto diviso quindi, per comodità, paga la persona con cui avete cenato. Invece di correre al primo Bancomat per prelevare vi basta usare l'applicazione per saldare il debito.

MoneyBeam però funziona anche al contrario. Questo significa che se qualcuno deve dei soldi a voi, potete inviargli una richiesta di denaro che la controparte potrà accettare semplicemente tappando sulla notifica.

Infine vi segnalo la possibilità di gestire la vostra carta di debito. L'applicazione di N26 infatti vi permette di bloccarla in casa di furto o smarrimento per poi ordinarne un'altra. Volendo poi potete reimpostare il PIN, imporre limiti di prelievo e pagamento e persino abilitare o disabilitare i pagamenti online, quelli all'estero e i prelievi di contanti.

Una sola banca, quattro conti corrente

Lo so, vi state chiedendo quanto costi tutto questo. In realtà non posso dare una risposta univoca poiché questa banca tedesca prevede quattro diversi tipi di conti correnti.

recensione n26 banca

Il più comune è quello Standard. È interamente gratuito, consente di prelevare senza limiti e senza commissioni in tutta l'eurozona, non prevede alcun costo per i bonifici in euro e utilizza il tasso di cambio ufficiale Mastercard per i pagamenti POS in tutto il mondo, senza ulteriori maggiorazioni.

Poi esiste il conto corrente N26 Black. I vantaggi sono gli stessi del conto standard ma questa volta avrete una carta di debito nera, la copertura assicurativa inclusa e la possibilità di prelevare senza limiti e senza commissioni anche in valuta estera. N26 Black però ha un costo pari a 5,90 Euro al mese.

N26 Metal invece presenta una Mastercard dal cuore in tungsteno, vanta un servizio clienti dedicato e consente di accedere ad una serie di condizioni esclusive offerte da partner come Tannico, Talent Garden, Home24, GetYourGuide, Hotels.com e IHG. Naturalmente con il crescere dei vantaggi cresce anche il costo: N26 Metal costa 14,90 Euro al mese. Attenzione però: il conto Metal non è ancora aperto a tutti. Al momento la banca teutonica sta invitando un numero selezionato di clienti N26 ad iscriversi per avere accesso prioritario, ma tranquilli, nel corso del 2018 dovrebbe diventare disponibile anche per tutti gli altri clienti.

L'ultimo conto disponibile è infine quello Business, dedicato ai freelance e liberi professionisti. Le caratteristiche sono analoghe a quelle della versione standard ma in più avrete diritto al cashback dello 0,1% su tutti gli acquisti.

Perché usare N26? La nostra opinione.

Ormai uso N26 da oltre quattro mesi e non ne posso più fare a meno.

Uso N26 per la maggior parte dei miei acquisti online – dal cibo su Just Eat ai libri su Amazon -, la sfrutto fuori casa per pagare negozi, ristoranti, supermercati e biglietti del treno e la considero un validissimo sostituto dei contanti quando si tratta di saldare i piccoli debiti con gli amici. N26 poi torna utile anche sul lavoro. Invece di dare il mio IBAN principale per eventuali bonifici fornisco quello di N26, così non devo nemmeno disturbarmi ad aggiungere fondi al conto.

L'esperienza utente offerta dalla banca tedesca è poi assolutamente unica. L'interfaccia, intuitiva, scattante e minimale, vi permette di trovare subito quel che state cercando, senza impazzire tra mille opzioni diverse. Ottimo anche il servizio clienti, con operatori che parlano rigorosamente italiano e che sono pronti a rispondere a qualsiasi quesito.

Insomma, N26 è un'alternativa alle consuete banche, un'alternativa gratuita, sicura, versatile e moderna. Se ancora non vi siete iscritti vi consiglio di farlo al più presto. Sono sicura che non ve ne pentirete.

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker