fbpx
riapertura ristoranti indagine thefork

Siamo davvero pronti a tornare a cenare fuori?
Un'indagine di TheFork analizza il mood degli italiani in vista della riapertura


Cosa ne pensa l’Italia della riapertura dei ristoranti? È questa la domanda a cui ha voluto rispondere il la nuova indagine curata da TheFork, la principale applicazione per la prenotazione online di pranzi e cene. Quello che emerge non è solo il punto di vista dei clienti, ma anche quello dei ristoratori stessi, dando un’idea di cosa ci aspetta nelle prossime settimane.

Riapertura ristoranti, cosa ne pensano clienti e ristoratori?

Il desiderio da parte dei consumatori di tornare a mangiare fuori è indubbiamente alto. L’86% degli intervistati dichiara di volerlo fare già nei primi tre mesi dalla riapertura. Questo nonostante sia necessario ridurre le uscite a cena, visto che per il 45% c’è una disponibilità economica ridotta a causa dell’emergenza sanitaria.

A livello generale comunque il 36% degli italiani, circa un terzo, si dichiara favorevole a tornare al ristorante con gli stessi ritmi o superiori al pre-lockdown. Viceversa, il 57% vuole ridurre il consumo fuori casa. Il dato varia leggermente a seconda delle zone. Nel Sud sembra esserci più timore, con il 69% degli abitanti della Campania che punta a diminuire le uscite, mentre Emilia Romagna, Lazio e Lombardia sono più pronte al ritorno al ristorante.

Ma cosa frena gli italiani? Ovviamente il punto principale (per il 43% degli intervistati) è il timore di contagio, seguito dall’idea che le misure di prevenzione danneggino l’esperienza, sostenuta dal 27% del campione. Misure che comunque sono fondamentali per tornare ai locali, almeno secondo il 66% della popolazione. Servizi digitali per comunicare le nuove regole, prenotazione di tavoli all’aperto e pagamenti tramite app sono incentivi utili.

D’altro canto cresce moltissimo la consegna a domicilio. Si è passati da un 33,4% di utenti prima della quarantena a un 41,3% attuale e un 58% che pensa di proseguire con lo stesso ritmo in futuro.

Dalla parte dei ristoratori c’è una forte maggioranza pronta a riaprire, circa il 67%, consapevole di poter rispettare le nuove norme. Per sopperire al minor numero di coperti, il 21% pensa di aumentare le ore di attività, così da offrire una turnazione maggiore dei tavoli. Sul lato prezzi, ben il 55% punta a tenerli stabili, nonostante le difficoltà maggiori.

Voi cosa ne dite? Siete pronti alla riapertura dei ristoranti?

Offerta

Team di redazione

author-publish-post-icon
L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link