fbpx
FeaturedRecensioniTech

RIG 700HD recensione: le cuffie da gaming wireless e super leggere

Una dovuta premessa: le RIG 700HD sono dedicate solo ai PC gamer.

Tranquilli, non significa che gli amanti delle console debbano necessariamente puntare su un altro brand. Per i possessori di Xbox e PlayStation ci sono rispettivamente le RIG 700HX e le RIG 700HS. Stesse caratteristiche, ma piattaforme diverse. Quanto leggerete in questa recensione quindi è auspicabilmente associabile anche agli altri due modelli della famiglia.

RIG 700HD recensione: il comfort prima di tutto

Le RIG 700HD sono molto lontane dalle tradizionali cuffie da gaming: non sono ingombranti, non hanno un design aggressivo e non si presentano con LED vari ed eventuali.

Questo headset è minimale, adatto anche a chi con le cuffie ci lavoro e, soprattutto, modulare. Sì, perché a differenza degli altri qui è possibile separare l’archetto dai padiglioni. Ma a cosa serve questa insolita soluzione? Prima di tutto a regolarle in base alle dimensioni del vostro cranio. A disposizione avete 3 fori differenti in cui incastrare i padiglioni. Una soluzione forse meno comoda rispetto a quelle tradizionali, ma sicuramente più solida e difficile da modificare. La seconda ragione riguarda la costruzione generale dell’headset: l’approccio di RIG infatti rende le 700HD – ma anche tutte le altre cuffie che condividono questo design – estremamente leggere. Inoltre rimangono davvero molto flessibili, così da non rompersi nemmeno quando le lancerete contro il muro durante qualche scatto d’ira.

Nel quotidiano questo non può che rendere l’esperienza d’uso estremamente piacevole: il peso contenuto infatti vi permette di indossarle praticamente sempre, sia per giocare che per lavorare.  Vi garantisco che vi ricorderete a malapena di averlo indosso.

Contribuiscono al comfort generale anche i cuscinetti in tessuto traspirante che, contrariamente a quelli di similpelle, non vi faranno sudare anche nei periodi più caldi dell’anno e vi regaleranno nel frattempo un buon isolamento acustico.

Sono poi immediati i pulsanti e le piccole rotelle presenti sul padiglione sinistro. Anche non guardando cosa state facendo troverete subito la ghiera per abbassare e alzare il volume, quella per bilanciare l’audio della chat e quello del gioco e il pulsante che vi consente di mutare il microfono. Esiste infine un tasto dedicato all’appaiamento con il dongle USB che dovrete collegare al PC, uno step necessario per utilizzare l’headset.

E i cavi? Non ci sono. Nessun jack da 3,5 mm da utilizzare quando la batteria – che garantisce circa 12 ore di autonomia – vi abbandona. All’interno della confezione infatti avete solo un cavo ottico, il cavo USB per la ricarica e il microfono che sì, può essere collegato e scollegato all’occorrenza.

L’esperienza d’uso

Estetica e comfort però non sono tutto. Quando si parla di headset è fondamentale poter contare su un’esperienza acustica soddisfacente, un parametro pienamente soddisfatto dalle RIG 700HD. I driver da 40 mm, il bass tube e il supporto a Windows Surround garantiscono una buona resa, con bassi profondi e toni medi dettagliati. Tutto questo vi permette di essere estremamente reattivi in game, anticipando – per quanto possibile – gli avversari, ma anche di godervi film e musica senza perdervi nulla.

Ho trovato particolarmente utile anche la possibilità di bilanciare in pochi secondi l’audio della chat e del gioco, così da non perdervi le conversazioni con i compagni di squadra quando necessario, senza però sacrificare troppo il sonoro del gioco.

RIG 700HD recensione: acquistarle oppure no?

In Italia RIG non è particolarmente conosciuta ed è un vero peccato. A mio avviso rappresentano una piacevole alternativa ai brand più noti e soprattutto a tutti gli headset mastodontici e futuristici a cui siamo stati abituati. Le RIG 700HD in particolare le ho trovate adatte a qualsiasi ambiente e situazione: potete usarle a casa, in viaggio (a patto che ci sia spazio per il dongle) o in ufficio. Nulla tradirà la vostra anima da gamer, senza per questo rinunciare ad un’esperienza d’uso di qualità, sia per comodità che per resa acustica.

Tutto a 129,99 euro, un prezzo decisamente accettabile considerando la qualità del prodotto.

RIG 700HD

  • Qualità costruttiva
  • Leggerezza estrema
  • Design modulare
  • Ottima qualità audio
  • Microfono removibile
  • Prezzo abbordabile
  • Dongle USB non comodissimo
Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker