fbpx
Roomba

iRobot Roomba i7+: il nuovo robot aspirapolvere che si svuota da solo


iRobot è ormai l’azienda leader nel settore della robotica domestica e nel corso del tempo ha subito un evoluzione sempre più interessante. Il nuovo dispositivo Roomba i7+ incentra alla perfezione questo spirito: autonomia assoluta per questa nuova aspirapolvere robot che, oltre a tracciare una planimetria completa della casa, riesce anche a svuotare da sola il contenitore della polvere dopo la pulizia.

 Roomba
 Roomba
 Roomba
 Roomba
Roomba
 Roomba

    Arriva così anche in Italia la soluzione perfetta per i veri pigri: non solo il dispositivo si occuperà di pulire la casa mentre vi dedicherete alle vostre attività preferite o semplicemente ad  un po’ di sano relax, ma addirittura si svuoterà da solo senza che dobbiate alzarvi per compiere questo gesto.

    [amazon_link asins=’B07P23LKY8,B07PDZG1QV,B01IEEVDOK’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’f6951fee-3821-4169-a1d6-5e10a0e44d37′]

    Roomba i7+: memorizza gli spazi e si svuota da solo

    Con la funzione Imprint Smart Mapping, Roomba i7+ riesce a memorizzare la planimetria completa dell’appartamento, ogni singolo spazio e i nomi delle camere. In questo modo gli utenti possono decidere di impostare dei piani personalizzati di pulizia e indicare al robot uno specifico percorso da seguire tramite il comando vocale o con l’app iRobot HOME ( disponibile sia su iOS che Android). Questa permette anche di visualizzare le zone in cui il robot ha avuto la necessità di pulire di più e comprendere in percentuale la quantità di sporco rimossa. La compatibilità con Amazon Alexa e Google Assistant permette agli utenti di impartire “ordini” a Roomba i7+ sulle stanze da dover pulire. Basta dire “Alexa chiedi a Roomba di pulire la cucina” oppure anche “Ehy Google, pulisci la camera da letto”.

    Se dovessimo avere la necessità di trasportare il dispositivo da una casa all’altra, niente paura: l’i7+ riuscirà a memorizzare altre planimetrie, nuovi ambienti, fino ad un massimo di 10.

    Una volta completato il giro di pulizie, il robot si reca da solo alla base di ricarica e svuota lo sporco raccolto all’interno dell’apposita Clean Base che può raccogliere il contenuto di 30 box raccogli polvere di Roomba completamente pieni. Ne passerà di tempo prima che l’app notificherà all’utente di dover svuotare la Clean Base!

    Pulizia profonda con tecnolgia Dirt Direct

    Il nuovo Roomba si muove in modo particolarmente fluido e scattante, grazie alla navigazione brevettata iAdapt 3.0 con tecnologia vSLAM. Inoltre, è dotato di ottima memoria: riesce a ricordare gli spazi che ha già pulito, senza passarci nuovamente più e più volte. Tutte le aspirapolvere Roomba sono dotate di due spazzole  in silicone contro-rotanti-multi-superficie che, nel caso di i7+, possono essere regolate autonomamente in altezza affinché aderiscano benissimo alle superfici. La prima solleva lo sporco, la seconda ruota nella direzione opposta per raccoglierlo.

    La pulizia è totale e completa con la tecnologia Dirt Direct: dalle particelle di sporco più impercettibili come capelli o peli di animale, fino a quelle di grandi dimensioni. Non ci sono angoli troppo angusti: arriva finanche sotto i mobili.

    Prezzo e disponibilità

    Roomba i7+ sarà disponibile in Italia entro la fine di febbraio. Con  Clean Base™ Automatic Dirt Disposal avrà un prezzo di 1.199 euro, senza costerà 899 euro.

    [amazon_link asins=’B07P23LKY8,B07PDZG1QV,B01IEEVDOK’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’f6951fee-3821-4169-a1d6-5e10a0e44d37′]

    Valeria Schifano

    Passo le mie giornate a leggere e scrivere. Vivo in costante simbiosi col mio smartphone, o meglio con quello di turno: è a tutti gli effetti un'appendice del mio corpo. Nulla sfugge all'occhio attento della mia fotocamera: amo scattare. Sì, specialmente il cibo.