fbpx
AttualitàCulturaNewsTech

La Russia sanziona Mark Zuckerberg, Roslansky di LinkedIn e altri leader americani

La Russia sanziona Mark Zuckerberg. È vero, non si tratta di uno scherzo. In seguito alle sanzioni contro la Russia, le organizzazioni russe e il Ministero degli Esteri russo hanno rilasciato una lista di figure statunitensi a cui è vietato l’ingresso nel Paese – e lo sarà a tempo indeterminato. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

La Russia sanziona Mark Zuckerberg – e non solo

linkedin chiude in cina microsoft min

Tra le figure statunitensi che non possono entrare in Russia troviamo il CEO di Meta, Mark Zuckerberg; il CEO di LinkedIn, Ryan Roslansky; la vicepresidente Kamala Harris e giornalisti e altre figure con profili che, secondo la Russia, “promuovono un’agenda russofoba”.

L’unica figura che, al momento, non rientra nella lista è Parag Agrawal, il CEO di Twitter. Tutto ciò risulta piuttosto strano perché Twitter è stato proattivo come Facebook di Meta nell’agire sulla disinformazione russa; d’altra parte, però, rimane comunque un canale lucrativo per RT.

L’elenco rappresenta anche un’estensione della Russia che agisce per chiudere o limitare l’accesso a un certo numero di piattaforme occidentali non conformi alle sue norme sulla diffusione delle informazioni. Queste sanzioni e interruzioni, ad esempio, includono il blocco totale a piattaforme come Facebook e Instagram; è stato inoltre limitato l’accesso a Google News e sono stati emessi avvertimenti su YouTube.

Nel frattempo, Apple, Google, Microsoft e molti altri hanno chiuso o messo in pausa le operazioni nel paese a seguito delle numerose sanzioni imposte alla Russia – e che continuano ad aumentare. Sembra però che anche la Russia abbia deciso di agire e questa lista di sanzioni lo dimostra.

Attraverso il sito ufficiale del Ministro degli Esteri, potete trovare la lista completa di persone bannate dal paese. La Russia ha inoltre promesso che aggiungerà ulteriori nomi.

Da non perdere questa settimana su Techprincess

🎮Il video del monaco buddista che gioca a Super Mario (e prega per ogni nemico ucciso)
 
💍A cosa serve un anello smart? | La prova di RingConn Smart Ring
 
💬noplace è l’applicazione più scaricata su App Store: scopriamo di cosa si tratta
 
Chi ha detto che il fotovoltaico deve essere complicato?
 
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
 
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
 
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
 
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
 
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Source
Tech Crunch

Autore

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button