fbpx
NewsTech

Sony lancia REA- C1000: prima soluzione di analisi video basata su IA

Con la nuova soluzione Edge Analytics con tecnologia IA e machine learning avremo video professionali e coinvolgenti

La nuova soluzione  REA-C1000 di Sony si basa sull’Intelligenza Artificiale e promette di consentire agli utenti la creazione di contenuti video senza formattazioni specializzate o l’utilizzo di ulteriori apparecchiature. Costi decisamente contenuti e funzionalità ottimizzate.

Sony

 

Soluzione Sony REA- C1000: contenuti video professionali e coinvolgenti

REA-C1000 utilizza una tecnologia di analisi video avanzata per poter analizzare nello specifico l’input ricevuto dalle telecamere collegate e poi individuare automaticamente l’oggetto messo a fuoco, combinandolo con altre immagini mediante una Graphic Processor Unit.

Sony

In questo modo le aziende o gli enti pubblici potranno creare dei contenuti video veramente professionali e coinvolgenti. La novità Sony è dotata anche della Motion/ Face Detection e del riconoscimento immediato di colori e forme. Si configura dunque come una soluzione di analisi video fondamentale per qualsiasi dispositivo AV collegato o per una semplice telecamera.

Cinque opzioni principali per altrettante funzionalità

REA- C100 sarà fornita di 5 differenti opzioni: estrazione della calligrafia e sovrapposizione dell’immagine sul presentatore, CG in overlay senza chroma keytracking automatico PTZ, ritaglio dell’area di messa a fuoco, zoom in base ai gesti.

Sony

La nuova soluzione dotata di IA può estrarre oggetti scritti a mano su lavagne bianche o nere tramite il rilevamento degli oggetti in movimento o statici. Perfetta funzionalità per tutti coloro i quali si trovano a gestire una presentazione all’interno di un auditorium, ad esempio: il pubblico potrà seguire la mimica facciale del presentatore e allo stesso tempo comprendere chiaramente i contenuti scritti o i grafici.

Un aggiornamento del software rilasciato nel corso del 2019, aggiungerà anche una funzione che, senza chroma key, permetterà di estrarre le immagini del presentatore e sovrapporle su qualsiasi sfondo, senza ricorrere all’utilizzo di appositi schermi o formattazioni specifiche.

Il tracking automatico PTZ, sempre ideale durante una presentazione, permette di seguire costantemente la persona che conduce il discorso, inquadrandolo con una messa a fuoco super precisa. Dimenticate pure i classici cameraman!

Infine le funzioni di ritaglio dell’area di messa a fuoco, che permette di mostrare le immagini di una telecamera sia in panoramica 4k che in HD, e lo zoom in base ai gesti, che permette di individuare e zoomare tutte le mosse del pubblico. In fase di dibattiti, con domande e risposte continue, REA-C1000  può inviare alla telecamera il segnale per effettuare uno zoom automatico su di una persona specifica che magari desidera parlare per alzata di mano.

E’  importante sottolineare, infine, che REA-C1000 supporta il 4K/HD in ingresso e in uscita e potrà essere connesso direttamente alle telecamere PTZ di Sony, inclusa la gamma di telecamere XDCAM. Inoltre, grazie alla connessione alla rete tramite HDMI, si integra a perfezione in vari setup AV comuni.

Personalizzazione in base al budget

Tutte queste funzioni, dopo un periodo di prova di 60 giorni, naturalmente non devono essere obbligatoriamente attivate: è possibile sceglierle in base alle proprie disponibilità, di modo che ognuno possa rispettare il proprio budget iniziale e soddisfare comunque le proprie necessità.

Disponibile dalla prossima primavera, la nuova soluzione di analisi video targata Sony sarà presentata in una dimostrazione in anteprima per tutti i visitatori di ISE 2019.

Tags

Valeria Schifano

Passo le mie giornate a leggere e scrivere. Vivo in costante simbiosi col mio smartphone, o meglio con quello di turno: è a tutti gli effetti un'appendice del mio corpo. Nulla sfugge all'occhio attento della mia fotocamera: amo scattare. Sì, specialmente il cibo.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker