fbpx
MobileRecensioni TechTech

La recensione delle Sony WH-1000XM5: le migliori cuffie con la cancellazione del rumore?

TOP AUTHOR

Sony WH-1000XM5. Al colosso nipponico continuano a piacere le sigle difficili ma, una volta messo da parte il nome, ci troviamo di fronte ad un prodotto di ottima qualità, pensato per coloro che prima di tutto desiderano isolarsi dai rumori esterni.
Come si comportano sul campo? Ve lo raccontiamo in questa recensione delle WH-1000XM5, le ultime cuffie di Sony con cancellazione attiva del rumore.

La recensione delle Sony WH-1000XM5

Ok, strappiamo subito il cerotto.
Le Sony WH-1000XM5 sono in vendita a 420 €.
Lo sappiamo, non sono pochi. E sì, costano più delle M4 che avevamo recensito due anni fa. All’epoca infatti il prezzo di listino era 380 €, che teoricamente è lo stesso di adesso ma fortunatamente potete trovarle scontate sui vari store online.

Offerta
Sony WH-1000XM4 Cuffie Over-ear Wireless con Noise...
  • Cancellazione del rumore leader del settore, alimentata dal nostro processore noise cancelling HD QN1 con algoritmo...
  • Qualità audio premium: supportano Hi-Res Audio e ottimizzano i file musicali compressi tramite la nuova tecnologia DSEE...
  • SPEAK-TO-CHAT mette automaticamente in pausa la musica quando si avvia una conversazione per un'esperienza di ascolto...

La domanda che ci poniamo a questo punto è: vale la pena spendere questa cifra per le nuove M5? Prima vi raccontiamo cosa c’è di nuovo e poi traiamo le dovute conclusioni.

Design

Sony WH 1000XM5i vs M4
A sinistra le M4, a destra le nuove M5

Il design è più minimale: ora l’archetto è più sottile e si interseca con i padiglioni, spariscono i sensori e i microfoni posizionati dentro il padiglione (e ora nascosti lungo il perimetro) e scompare anche la possibilità di piegarle, cosa invece possibile con le M4.
Il risultato non è particolarmente originale ma poco importa. Alla fine quello che davvero conta è il comfort e qui Sony raggiunge livelli elevatissimi, con i padiglioni più grandi che contengono meglio le orecchie e un peso più contenuto rispetto al passato (250 grammi). Le abbiamo usate per un volo di 10 ore e non abbiamo avuto problemi, anche perché non stringono la testa nemmeno quando deciderete di dormirci. Quindi comodità, voto DIESCI.

Le colorazioni previste sono due, come in passato. Abbiamo il nero, che forse trattiene meno le impronte, e quello che Sony chiama Platino Argento, che a noi è sembrato lo stesso beige delle M3 e delle M4.
Il materiale è lo stesso per entrambe le varianti: plastica.
Ma fermi tutti.
Sony ha optato per un polimero termoplastico che è particolarmente gradevole al tatto, quasi satinato. Per altro parte la plastica è riciclata e proviene da componenti automobilistici.
È vero che per 420 € ci saremmo aspettati del metallo di qualche genere però non ci sono mai sembrate poco solide, poco curate o addirittura cheap. E di scriccricchiolii manco l’ombra. Insomma, Sony ha fatto un ottimo lavoro, garantendo un’eccellente qualità costruttiva ma soprattutto un livello di comfort altissimo.

Il case e gli accessori

Sony WH 1000XM5 recensione custodia

Ci ha convinti un po’ meno il case. Le Sony WH-1000XM5 hanno una custodia figlia di una filosofia un po’ diversa rispetto al passato: potete comprimerla per favorirne il trasporto, però, con le cuffie all’interno, questo case è più ingombrante rispetto a quella delle M4. In compenso c’è un piccolo scompartimento per il cavo USB-C, che vi serve per ricaricarle, e per il jack da 3,5 mm, che invece vi permette di usarle via cavo.
Cosa manca? L’adattatore per usarle in aereo. Ogni tanto infatti in aereo il jack per inserire le cuffie è doppio. Quindi avete 2 jack. Per questo motivo capita che le cuffie over ear abbiano l’apposito adattatore così non vi ritrovate ad ascoltare un film da un orecchio solo.
Nelle M4 questo aggeggio c’era, nelle M5 no.
È vero che l’uso del doppio jack è sempre meno diffuso però, considerando il prezzo, non ci sarebbe dispiaciuto trovarlo in confezione.

Sony WH-1000XM5 recensione: la qualità audio

Ora però parliamo di prestazioni. Le M5 integrano driver da 30 millimetri contro i 40 millimetri delle M4. Che potrebbe sembrare un downgrade ma in realtà non è così: il suono è più dettagliato e più bilanciato. Questo perché al loro intorno abbiamo una cupola leggera in fibra di carbonio, cosa che permette di avere un audio più naturale.

Ci sono forse dei generi che vengono maggiormente esaltati dalle M4, tipo l’hip hop, ma nel complesso le M5 ci sono piaciute parecchio. Ricordatevi inoltre che potete usare l’app Sony Headphones per adattarle un po’ ai vostri gusti, mettendo mano all’ottimo equalizzatore dell’azienda giapponese.

A nostro avviso però la differenza tra il modello del 2020 e questo, uscito nel 2022, non è abissale. Dovete avere un orecchio piuttosto sensibile e allenato per accorgervene.

Sony WH 1000XM5 recensione app
Offerta
Sony WH-1000XM5 | Cuffie Wireless con Noise Cancelling,...
  • Il nuovo Processore Integrato V1 massimizza il potenziale del Processore di Eliminazione del Rumore HD QN1: la più...
  • Progettate con precisione per offrire un'eccezionale qualità di ascolto, anche in chiamata grazie alla tecnologia di...
  • L'Adaptive Sound Control regola automaticamente le impostazioni audio in base all'ambiente e all'attività e la funzione...

La cancellazione del rumore

A bordo abbiamo non uno ma due processori che si occupano della cancellazione attiva del rumore. Cosa cambia? La resa in aereo ci è sembrata simile però abbiamo dei miglioramenti nell’annullare voci e traffico.
Giusto una precisazione universale. Si chiama “cancellazione attiva del rumore” ma non è che elimina tutto quanto. Alcune frequenze vengono controbilanciate per aiutarvi a focalizzarvi solo sul ciò che state ascoltando in quel momento, che siano musica, podcast, film o video di qualsiasi genere.

Come da tradizione, sulle cuffie avete un tasto che vi permette di passare dalla cancellazione del rumore alla modalità ambiente, che invece amplifica il rumore circostante.

E le chiamate?

La gestione delle chiamate è finalmente migliorata, anche perché le M5 ora hanno 8 microfoni, 4 dei quali per la voce. In più c’è l’intelligenza artificiale tiene a bada il rumore di fondo.
La resa è piuttosto buona, anche se in ambienti molto rumorosi farete comunque fatica.

Sony WH-1000XM5 recensione: le altre funzionalità

Sony WH 1000XM5 recensione design

Le Sony WH-1000XM5 sono piene di funzionalità smart, a partire dalla possibilità di collegarsi contemporaneamente a due dispositivi.
Attenzione però: o usate la connessione simultanea o l’LDAC, il codec di Sony per l’audio in alta qualità. Una limitazione che le M5 ereditano dalle M4.

Non sono nuovi neanche i controlli, che si basano su vari swipe e tocchi sul padiglione destro. Esiste ancora la possibilità di appoggiare la mano sul padiglione per interrompere la musica – senza mettere in pausa – e amplificare il suono esterno. E, come sulle M4 e su altre cuffie di fascia alta Sony, abbiamo lo Speak to chat, con la riproduzione che va in pausa da sola quando parlate. Tenete però presente che è abbasta sensibile quindi può mandare la riproduzione in paesa anche quando fate qualche esclamazione di stupore o per qualsiasi altra cosa che diciate più o meno consapevolmente.

Tutte queste opzioni potete controllarle con l’applicazione Sony Headphones, che continua ad essere un riferimento per il mercato.

L’autonomia

Veniamo infine all’autonomia. Siamo sulle 30 ore con la cancellazione del rumore attiva, che non è per niente male, soprattutto se dovete fare lunghi viaggi in aereo, di quelli da 10-15 ore.
Noi le abbiamo utilizzate per un viaggio Londra – San Francisco e ci hanno permesso di fare andata e ritorno senza doverle ricaricare.

La recensione delle Sony WH-1000XM5: conclusioni

Ritorniamo ora alla domanda iniziale: valgono 420 €?
È un investimento importante ma vi portate a casa un prodotto con un audio di qualità e una delle migliori tecnologie di cancellazione del rumore del mercato. Per altro è un prodotto destinato a durare nel tempo. In redazione c’è chi usa ancora le M3 – uscite nel 2018 – e funzionano ancora perfettamente, con i padiglioni che non si sono minimamente usurati. Le M5 dovrebbero garantire la stessa longevità.

Cosa manca? A nostro avviso l’unica vera mancanza è il fatto che non si colleghino via wireless a PlayStation 5. È vero che, secondo gli ultimi rumor, Sony sta lanciando le sue cuffie da gaming ma le due cose potrebbero andare serenamente di pari passo.

A chi sono adatte quindi queste cuffie? Secondo noi a chi viaggia molto (soprattutto in aereo), a chi tiene particolarmente alla cancellazione del rumore e a coloro che vogliono usarle a casa magari per isolarsi totalmente da trapani, schiamazzi o vicini poco discreti.

E le M4? Se le avete già acquistate, a nostro avviso non vale la pena effettuare il passaggio. Le differenze ci sono ma non tali da giustificare il passaggio e la spesa.
Se invece state pensando di comprare un nuovo paio di cuffie con ANC, le M4 hanno ancora tanto da dire: l’audio è buono, la cancellazione del rumore anche, sono molto comode e la custodia è più compatta, quindi ancora più adatta a chi viaggia.
Poi se volete un prodotto nuovo, aggiornato e upgradato, allora potete puntare alle M5.

PRO

  • Design rinnovato
  • Ottima qualità costruttiva
  • Ottima qualità del suono
  • L’ANC è un riferimento per la categoria
  • Tante funzionalità smart
  • Ottima applicazione

CONTRO

  • Niente adattatore con doppio jack
  • Il case non è compatto come quello delle M4
Offerta
Sony WH-1000XM5 | Cuffie Wireless con Noise Cancelling,...
  • Il nuovo Processore Integrato V1 massimizza il potenziale del Processore di Eliminazione del Rumore HD QN1: la più...
  • Progettate con precisione per offrire un'eccezionale qualità di ascolto, anche in chiamata grazie alla tecnologia di...
  • L'Adaptive Sound Control regola automaticamente le impostazioni audio in base all'ambiente e all'attività e la funzione...

Da non perdere questa settimana su Techprincess

🚪 La pericolosa backdoor di Linux, disastro sventato da un solo ricercatore
 
🎶Streaming Farms: il lato oscuro della musica, tra ascolti falsi e stream pompati
 
✈️Abbiamo provato DJI Avata 2: sempre più divertente!
 
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui 
  
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
  
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
  
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
  
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
  
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Fjona Cakalli

Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button