fbpx
CulturaNewsTech

Stampa 3D: ricreata una rete vascolare complessa grazie alla stampante tridimensionale

Un team di scienziati è riuscito ad usare la stampa 3D con una particolare soluzione per creare dei tessuti biocompatibili

Un team di scienziati guidati dalla Rice University e dall’Università di Washington ha sviluppato uno strumento per la stampa 3D di reti vascolari complesse.

Stampa 3D: la nuova soluzione

La rete vascolare complessa è “un intreccio” di vasi sanguigni all’interno del nostro corpo che crea un reticolo di vasi complesso da ricreare. Lo sviluppo di uno strumento per la stampa 3D ha permesso di ricreare una rete vascolare complessa. Questa nuova soluzione di stampa, usa degli strati sottili di una soluzione definita “Pre-idrogel”. La particolare sostanza si solidifica al contatto con la luce blu, ma permette di rimanere modellabile in altre situazioni. Queste proprietà hanno permesso agli scienziati di creare dei gel biocompatibili con l’architettura complessa dei vasi vascolari del corpo umano. 

La loro scoperta è stata pubblicata su Science riscuotendo grande successo. Il nuovo strumento è stato chiamato SLATE, ovvero strumento di stereolitografia per l’ingegneria dei tessuti. 

L’uso della stampa 3D permette di creare piccoli oggetti in poco tempo, ma il suo uso in ambito medico inizia a diventare sempre più profondo e approfondito. Già molte protesi sono costruite con questo metodo, ma per la  prima volta è stato possibile ricreare un tessuto biocompatibile.

Michele Caliani

Innamorato del mondo e affascinato dalle cose impossibili. Convivo con il mio smartphone e la rete. Nella mia vita suono il pianoforte e nel tempo libero grattugio il violoncello.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button