NewsViaggi

Star Alliance lancia una piattaforma dedicata ai servizi digitali

Star Alliance, la più grande alleanza globale di compagnie aeree del mondo, ha lanciato la Piattaforma per i Servizi Digitali (Digital Services Platform – DSP), realizzata in collaborazione con Accenture e pensata per agevolare i propri clienti. La DSP è in grado di raccogliere i dati forniti da un singolo vettore membro dell'alleanza o da una fonte terza e di renderli disponibili a tutte le altre compagnie. L'obiettivo? Consentire ai clienti di utilizzare il sito o l'applicazione mobile di uno qualsiasi dei vettori per ottenere tutte le informazioni necessarie.

"La maggior parte dei viaggiatori frequenti hanno una ‘home airline” all’interno del nostro network e preferirebbero controllare l’intera esperienza di volo attraverso un’unica app o un unico sito -  ha dichiarato Jeffrey Goh, CEO di Star Alliance. – Stiamo quindi lavorando per creare capacità centrali in grado di essere condivise e utilizzate dai nostri singoli membri”.

Vi faccio un esempio concredo. Dal 2 febbraio i clienti di United Airlines possono selezionare un posto sui voli Singapore Airlines prenotati attraverso il sito web o attraverso App di United. Il tutto senza dover attendere il check-in. La compagnia americana è ovviamente la prima ad implementarlo ma a breve il sistema verrà utilizzato dagli altri membri della Star Alliance.

Anche Lufthansa sta utilizzando la tecnologia DSP per fornire ai propri clienti le informazioni sulla tracciatura dei bagagli anche relativamente a viaggi che includono voli su altri vettori Star Alliance. I dati sono forniti dallo Star Alliance Baggage Hub e si basano su fonti differenti, ma vengono comunque messi a disposizione di tutti i vettori membri che sono compresi nell’itinerario del passeggero.

"Un’esperienza di viaggio fluida per i clienti delle compagnie aeree dipende dalla capacità di una compagnia di prendere parte a un più ampio ecosistema di viaggio che attraversa l’intero spettro del settore dell’aviazione, dei viaggi, e del turismo – ha dichiarato Robert Zippel, a capo della consulenza tecnologica della practice Travel di Accenture. – Le compagnie aeree devono cogliere la collaborazione con gli altri vettori membri dell’Alleanza e i relativi ecosistemi per organizzare e comprendere più pienamente le esigenze in continua evoluzione dei viaggiatori. La piattaforma DSP di Star Alliance, che offre uno scambio di dati in tempo reale e applicazioni standardizzate finalizzate a migliorare l’esperienza di viaggio di un cliente che utilizza più vettori, e molto altro ancora, costituisce un ottimo esempio di sistema in grado di permettere questo tipo di collaborazione”.

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker