fbpx
NewsTech

Steve Jobs non provava certo simpatia per Zuckerberg: ecco come chiamava Facebook

Le e-mail del 2011 sono state rivelate durante il processo Apple vs Epic

La battaglia tra Apple ed Epic Games sta facendo emergere molte prove sui pessimi rapporti che l’azienda di Cupertino ha con tante società, rivali e non. Durante il processo sono infatti state rivelate delle email che riportano il pensiero di Steve Jobs su Facebook, il social network fondato da Zuckerberg. Piccolo spoiler: non scorreva buon sangue.

Steve Jobs e il suo curioso soprannome per indicare Facebook, il social network di Zuckerberg

Mark Zuckerberg - Steve Jobs

Apple e Facebook non sono mai andate d’accordo, e questa non è una novità. Soprattutto nell’ultimo periodo – a causa delle regole sulla privacy imposte da Apple – il rapporto si è particolarmente incrinato: Facebook ha dichiarato più volte come le regole rigide dell’App Store siano un impedimento per il business del social network. Ma, a quanto pare, il rapporto non era idilliaco nemmeno agli albori.

Durante il processo tra Apple ed Epic, sono emerse delle e-mail scambiate nel 2011 tra alcuni ex dirigenti di Apple – tra cui Steve Jobs – in cui si evince che il conflitto tra Apple e Facebook sarebbe proprio il motivo del ritardo di un anno dell’arrivo dell’app Facebook per iPad.

Secondo le e-mail, la questione girava intorno alle “app incorporate” all’interno di Facebook per iPad. In quel periodo Facebook stava trasformando il suo social network in una piattaforma per giochi e app. Un esempio era Farmville, diventato incredibilmente famoso in quegli anni, in cui gli utenti curavano i giardini all’interno del loro account Facebook. Per Apple era impensabile permettere delle applicazioni di terze parti all’interno di Facebook, perché sarebbero state una porta d’accesso al suo ecosistema. Sarebbe stato molto pericoloso.

Le e-mail del 2011 – come racconta CNBC – riportano poi lunghe conversazioni avvenute tra Scott Forstall, responsabile del software iOS, e Zuckerberg per cercare di trovare un accordo tra le parti. Lo scambio era avvenuto con Phil Schiller, capo della divisione marketing, con in copia Steve Jobs. Proprio quest’ultimo risponde ad una mail dal suo iPad: “Sono d’accordo, se eliminiamo la terza proposta di Fecebook, sembra ragionevole”. Ciò che ha fatto scalpore durante il processo è proprio il nomignolo che Jobs ha dato a Facebook, che non ha certo bisogno di traduzioni. Si può sicuramente constatare, quindi, che Steve Jobs non amasse particolarmente la piattaforma di Zuckerberg.

Apple Watch SE (GPS, 40 mm) Cassa in alluminio grigio...
  • Con il modello GPS rispondi a chiamate e messaggi dall’orologio
  • Ampio display Retina OLED
  • Con Apple Watch misuri ogni giorno quanto ti muovi, e i progressi compiuti li controlli nell’app Fitness su iPhone
Source
CNBC

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button