fbpx

           Iscriviti alla nostra                Newsletter!

Mi iscrivo!

Il mondo si ferma la notte del Super Bowl. È l’evento sportivo numero uno negli Stati Uniti, il più atteso, il più agognato. Uno show seguito da più di cento milioni di telespettatori e che porta un giro di affari di miliardi di dollari. Il  Super Bowl è la finale della stagione NFL, ma non porta in campo soltanto i fuoriclasse del Football, sul prato verde si esibiscono ogni anno stelle della musica internazionale durante il famoso intervallo, spot e trailer con cifre da capo giro e tanto altro. E noi vi sveleremo tutte le magie del Super Bowl 2020.

Super Bowl che cos’è?

Per fare un rapido ripassino, il Super Bowl è l’ultima partita della NFL, acronimo di National Football League, la lega di football americano professionistico. Si tiene ogni anno tra fine gennaio e inizio febbraio. Vede contendersi il titolo di Campione della NFL tra le due squadre che hanno vinto le due conference, ovvero l’American Football Conference e la National Football Conference.super bowl 2020 stadio

La lega del NFL è stata fondata nel 1920, ma il primo Super Bowl risale al 1967. Nacque dall’unione della NFL e della AFL, una lega concorrente nata nel 1960. Fu deciso di creare una partita che mettesse di fronte i campioni delle due leghe, così venne ribattezzato come il «Campionato del mondo». Dal 1970 la fusione fu definitiva e da allora si contendono il titolo 32 squadre in totale: 16 squadre per l’American Football Conference e 16 per la National Football Conference. Terminata la regular season, le squadre che hanno vinto la propria conference e le due migliori seconde si garantiscono l’accesso ai playoff. Al termine dei playoff sono previste le finali delle due conference, che decreteranno le due squadre del Super Bowl.

La 54° edizione del Super Bowl

Quest’anno le due conference sono state vinte dai San Francisco 49ers e i Kansas City Chiefs. E sono proprio loro che vedremo giocare nella 54° edizione del Super Bowl, il Super Bowl LIV. A capitanare i San Francisco 49ers, c’è l’esplosivo quarterback Jimmy Garoppolo, di origini abruzzesi, per anni riserva del famosissimo Tom Brady dei Patriots.

I Kansas City Chiefs, invece, hanno rimontato alla grande nel corso dei playoff. La squadra è guidata dal quarterback Patrick Mahomes, che ha calcato i terreni di tutti i maggiori sport americani (Football, Basket e Baseball. Proprio lui ha ricevuto, tra l’altro, il titolo di MVP 2020(Most Valuable Player, ovvero il miglior giocatore) della Nfl. I Chiefs, infatti, sono i favoriti nelle quote vincente Super Bowl 2020. Ma come ogni buono sport insegna, mai dire mai.

super bowl 2020 matchShow, spot & trailer

La finale del Super Bowl 2020 si terrà nella notte tra domenica 2 e lunedì 3 febbraio e si terrà all’Hard Rock Stadium di Miami.

Questa vetrina mondiale è così importante che non può essere anche il suo costo. La finale NFL del 2015, è stata vista da una media di oltre 114,4 milioni di spettatori statunitensi, segnando il record storico della tv americana. Le grandi aziende sanno che il Super Bowl non è solo sport. Non a caso, la tariffa per assicurarsi uno “slot” da 30 secondi ammonta a circa 5,6 milioni di dollari.

Negli anni l’Halftime Show (lo spettacolo dell’intervallo) è diventato sempre di più uno dei palchi più seguiti al mondo. Basti pensare a quanto tempo è passato dalla prima edizione del 1967, quando a esibirsi davanti agli oltre 60mila spettatori del Los Angeles Memorial Coliseum, fu… un’orchestra. L’orchestra sinfonica dell’Università dell’Arizona, The Pride of Arizona, che eseguì “The Liberty Bell”, celebre marcia americana. L’esibizione in 3D di Elvis Presto nell’89, una pallida imitazione di Elvis Presley, diede il via nelle edizioni successive al voler introdurre vere e proprie stelle della musica durante la partita.

Ed ecco così che hanno calcato il prato nel corso degli anni i New Kidz on the Block, Gloria Estefan, i Blues Brothers, ZZ Top e il re del pop Michael Jackson, soltanto negli anni ’90. Seguiti da Enrique Iglesias, Phil Collins, NSYNC, Aerosmith, U2, celebri per l’omaggio al Super Bowl dopo la tragedia dell’11 Settembre 2001. Fino alle ultime edizioni con Bruce Springsteen, The Who, Madonna, Black Eyed Peas e Justin Timberlake. Quest’ultimo forse come il più noto Halftime show della storia, per lo scandalo andato in onda durante il Super Bowl 2004: a quanto pare, il gesto organizzato tra Timberlake e Janet Jackson non è stato gradito.

InnoWill Football Americano Caschi Regalo...
  • Luce di notte & regalo stupefacente: Luci soffuse caldo con effetto versione soprattutto al buio.
  • Unica luce come regalo di compleanno, regali di festival, crea grande atmosfera.
  • 2 Modalità: Singolo Colore / RGB 7 colori lampeggianti

Cosa vedremo quest’anno

super bowl 2020 show shakira jloAnche gli spettacoli hanno aiutato a ingigantire l’importanza del Super Bowl. Per quanto riguarda l’Halftime Show di quest’anno, sono state scelte Shakira e J. Lo, mentre l’inno nazionale sarà cantato da Demi Lovato.

Le due cantanti che si esibiranno al Super Bowl 2020, sono legate al mondo dello sport anche a livello sentimentale. Jennifer Lopez è fidanzata da tempo con “A-Rod” Alex Rodriguez, ex giocatore di baseball tre volte MVP della MLB e vincitore delle World Series nel 2009 con i New York Yankees. Shakira, invece, è da tempo la compagna del difensore del Barcellona, Gerard Piqué, conosciuto durante i Mondiali di Sudafrica del 2010 e con cui ha avuto due figli.

Per quanto riguarda le pubblicità e i trailer riprodotti durante i brevi intervalli della partita, ci sono alcuni rumors su quali potranno essere i temi che si sfideranno a colpi di spot. Bryan Cranston comparirà per lo spot della marca di bibite MTN DEW, ma ancora ci saranno Amazon, Facebook, il Presidente Donald Trump, le patatine Cheetos, la Pepsi senza zucchero, Rick & Morty per le Pringles e numerosi brand di auto.

Tra i trailer, sappiamo che Disney e Paramount ci saranno, mentre Sony e Warner Bros. hanno declinato. Ci sarà anche un trailer per il remake (o più probabilmente un sequel) di Groundhog Day.

N°1 Top American Sport

Il Super Bowl è una festa nazionale ufficiosa, che unisce gli americani ma affascina anche l’estero: l’edizione del 2001 ha raggiunto i 110 milioni di audience, diventando lo spettacolo più visto nella storia della televisione americana. È, inoltre, il secondo evento sportivo annuale più visto nel mondo, dopo la finale della Champions League di calcio. In media si scambiano circa 10 mila tweet al secondo negli ultimi tre minuti della partita. Un record che ha superato persino l’annuncio della seconda maternità di Beyoncé.

super bowl 2020 clubSi stima che il 10% della popolazione statunitense, il lunedì successivo la partita del Super Bowl, chiamerà il proprio capo per comunicare di non sentirsi bene. Di questa percentuale, il 15% non avrà alcun problema, visto che anche il suo datore di lavoro avrà utilizzato la stessa identica scusa.

Solo durante il Giorno del Ringraziamento gli americani mangiano più di quanto non facciano durante il Super Bowl Sunday. Nelle ultime edizioni è stato calcolato che gli abitanti Usa hanno ordinato 12.5 milioni di pizze, 8 milioni di libbre di popcorn, 28 milioni di Kg di patatine, 3 tonnellate e mezzo di guacamole, 1,3 miliardi di alette di pollo.

Negli anni passati era stato calcolato che con le patate mangiate durante il Super Bowl, si sarebbero potuti riempire 39 boeing 747. Aumenteranno del 20% le vendite di digestivi il lunedì dopo la partita.

Il prezzo dei biglietti

super bowl 2020 show teamIncredibili anche i prezzi dei biglietti: nella finale del 2018, la media ha superato i 5mila dollari a biglietto, mentre è stato calcolato che nelle ultime settimane che hanno preceduto la finale del 2019, il posto meno caro è costato 3.300 dollari.

Chi si è mosso prima quest’anno, ha speso dai 500 a 5000 dollari pur di assicurarsi un biglietto per l’evento. Senza considerare poi coloro che hanno fatto l’investimento, per poi rivendere i tagliandi online, a prezzi che in media oscillano sui 5000 dollari.

Sottolineiamo “in media”, perché arrivati in prossimità dell’evento, i prezzi attualmente si aggirano intorno ai 4mila dollari e c’è sempre più la concreta possibilità che vengano spesi fino a 22mila dollari pur di acquistare in extremis un biglietto di qualità.

Dove guardare il Super Bowl 2020

L’inizio del match è in programma in Italia per le 00:30 di lunedì 3 febbraio. Ma ci sarà ampio spazio per servizi e altri collegamenti pre match.

Se non avete comprato uno dei (costosissimi) biglietti per assistere dal vivo, l’emittente americano ufficiale dell’evento è FOX. La diretta tv in Italia del Super Bowl 2020 sarà sul Canale 20 di Mediaset, mentre lo streaming è affidato a DAZN.

Per quanto riguarda invece lo streaming su computer o dispositivi mobile, quali smartphone e tablet, FOX dispone di un servizio streaming accessibile tramite le principali applicazioni, come Android, iOS, Apple TV, Android TV, Amazon Fire TV e altre.

Seppur dalla parte opposta dell’oceano, tramite l’utilizzo dei giusti accorgimenti, è possibile assistere allo streaming della partita. ExpressVPN, in particolare, offre una prova di 30 giorni, entro la quale potrete ottenere un rimborso completo.

super bowl 2020 dznCuriosità

Pare che a coniare il termine del Super Bowl sia stato Lamar Hunt, il miliardario texano. Lo fece ricalcando il nome dei «bowl game», i match fra squadre universitarie.

Sia le date, sia la location dove si terrà il Super Bowl, variano anno dopo anno. Il Super Bowl si tiene sempre la prima domenica di febbraio, che è una giornata non lavorativa negli Stati Uniti. La location, invece, viene scelta dalla Nfl con largo anticipo, di solito da tre a cinque anni prima della partita.

Le città fanno offerte per ospitare un Super Bowl e vengono valutate in base alle ristrutturazioni fatte e alla capacità ospitante di spettatori.

Gran parte del costo del Super Bowl è a carico della comunità ospitante, anche se alcuni costi sono elencati tra i requisiti previsti dalla Nfl. Lo stadio ospitante deve trovarsi in una città che ospita una squadra della Nfl e deve avere un minimo di 70.000 posti, con i media e le attrezzature elettriche necessarie per produrre il Super Bowl. Ci devono essere almeno 35.000 posti auto entro un miglio dallo stadio.
Ci deve essere un numero minimo di camere usufruibili in hotel entro un’ora di auto dallo stadio, pari al 35% della capacità dello stadio, insieme agli hotel per le squadre, i funzionari, i media e gli altri dignitari. Per il Super Bowl XXXIX, la città di Jacksonville attraccò diverse navi da crociera di lusso nel loro porto per offrire camere temporanee.

Leggende

La prima squadra che ha vinto il Super Bowl sono i Green Bay Packers, che si aggiudicarono le prime due edizioni, battendo prima i Chiefs e poi gli Oakland Raiders. Erano allenati dal leggendario Vince Lombardi, a cui è intitolato il trofeo in argento, realizzato da Tiffany, del valore di 25 mila dollari.

I Pittsburgh Steeelers hanno vinto più edizioni del Super Bowl. Hanno partecipato a otto finali, vincendone sei. Dietro di loro vengono i Dallas Cowboys e i San Francisco 49ers. Il record della sfortuna tocca invece ai Buffalo Bills: quattro finali e zero vittorie.

Negli ultimi 14 Super Bowl chi ha indossato la maglia bianca, ha vinto 12 volte perdendo in sole due occasioni.

Forse anche per questo, ci sono state alcune “misteriose” sparizioni, sfociate poi in veri e propri casi da FBI. A partire dalla maglietta rubata a Tom Brady, che proprio il Bureau scoprì poi essere stata presa niente meno che da un reporter messicano intrufolatosi nello spogliatoio dei Patriots.

Meno misterioso ma sempre abbastanza eclatante, è il black out che ha ridotto al buio completo il Super Bowl XLVII, a meno di due minuti della seconda metà della finalissima.

Ma forse la palma di situazione più assurda, va al Super Bowl XIII, con gli Steelers vittoriosi per 35-31 sui Cowboys. Nello spogliatoio super controllato dei Steelers, un fan riuscì a introdursi e, come se niente fosse, non solo si fece una doccia insieme a tutti gli altri giocatori, ma si rivestì e rispose alle domande dei giornalisti come un giocatore qualunque.


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
10
Rabbia
Confusione Confusione
10
Confusione
Felicità Felicità
1
Felicità
Amore Amore
3
Amore
Paura Paura
3
Paura
Tristezza Tristezza
10
Tristezza
Wow Wow
3
Wow
WTF WTF
9
WTF
Elisa Erriu

author-publish-post-icon
"Lo scrivere" è il suo mestiere. Ma oltre alla coltre delle sue varie esperienze giornalistiche e dei suoi Master, c'è un mondo fatto di fantasy, anime, film, videogame, musica, Ichnusa, My Little Pony e oggettistica del Re Leone (l'originale!). Attenzione: se pronunciate per tre volte il suo nome giapponese, apparirà alle vostre spalle.
                   Vuoi rimanere sempre aggiornato?

           Iscriviti alla nostra                     Newsletter!

                                   Tranquillo, ti disturberemo solo
                                      una volta al mese...per ora! 👹
Mi iscrivo!
close-link

           Iscriviti alla nostra                Newsletter!

Mi iscrivo!
close-link