fbpx
NewsTech

Tactigon 2.0, l’evoluzione del mouse da indossare

Next Industries apre una campagna di crowdfunding per lanciare sul mercato un nuovo mouse wearable

Avete mai pensato di poter salire sul palco di una convention e scorrere le slide della vostra presentazione indossando il mouse? Oppure semplicemente di muovere la freccetta sul Desktop utilizzando la vostra voce? Che ci abbiate pensato o meno, poco importa. Quello che conta è che tutto questo è possibile grazie a Tactigon 2.0, il mouse wearable progettato da Next Industries, una compagnia italiana che si occupa di tecnologia ed Intelligenza Artificiale da oramai qualche anno. Vediamo allora nel dettaglio di cosa si tratta, e soprattutto come funziona.

Tactigon 2.0, il mouse wearable di Next Industries

Anzitutto, cos’è Tactigon 2.0? Un mouse da indossare che vi permette di controllare PC, braccia robotiche e presentazioni Power Point soltanto attraverso gesti e voce. Si tratta della logica evoluzione di Tactigon Skin, il primo controller di gesti progettato da Next Industries per diverse tipologie di applicazioni: robotica, gaming, VR/AR, pc e drone controller. Un dispositivo che ha trovato ampio utilizzo in alcune delle aziende più del settore, tanto da convincere l’azienda a riproporne una versione migliorata. Più leggera, più pratica da indossare e dotata dell’innovativa funzionalità di controllo vocale, che si va ad aggiungere al preesistente algoritmo di AI. Questo, insieme a molti altri, è un dettaglio che rende Tactigon 2.0 unico nel suo genere.

Tactigon 2.0 mouse wearableIl nuovo mouse wearable di Next Industries si distingue, infatti, anche per il saper riconoscere gesti complessi, grazie alla possibilità di indossare due Tactigon sulle due diverse mani. Ma al di là di questo, il dispositivo è in grado di adattarsi a funzionalità molteplici: mouse 3D, ma anche controller per PC, per videogiochi, per droni e per applicazioni VR/AR. E come se non bastasse, questo mouse wearable è progettato per farvi risparmiare tempo nella gestione del controllo, imparando direttamente dai vostri movimenti ed evitando ogni volta la procedura di riprogrammazione. Un dispositivo di altissima tecnologia, che può avere varie tipologie di impiego. E per lanciarlo sul mercato, l’azienda ha aperto una campagna di crowfunding su Indiegogo, così da permettere a tutti di sostenere un progetto hi-tech Made In Italy.

 

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button