fbpx
FeaturedMotoriRecensioni

Test drive Range Rover Evoque 2019: come si comporta il SUV di Land Rover?

Con l’arrivo dell’estate la comodità dei viaggi, corti o lunghi che siano, diventa un parametro fondamentale per la scelta della vettura. Se poi aggiungiamo un po’ di lusso e tecnologia troviamo subito il modello perfetto: Range Rover Evoque nella versione 2019. Prima di passare al test drive della nostra Fjona Cakalli, proprio in cima all’articolo, un piccolo assaggio delle caratteristiche principali di questo SUV Land Rover.

test drive Range Rover Evoque 2019

Estetica e novità

Anima SUV e dimensioni compatte: i 4.37 metri di lunghezza sono al limite inferiore degli sport utility vehicle; segmento comunque azzeccato visti i volumi e le linee muscolose. Il tetto piatto e spiovente ,come in passato, ed i fianchi alti e ancora più slanciati. Si fanno notare le originali maniglie a scomparsa e la rinnovata fanaleria led, più sottile ed integrata nei nuovi parafanghi appiattiti.

La scossa è stata interamente riprogettata utilizzando acciaio ed alluminio; la leggerezza acquisita è stata utilizzata accrescendo un po’ i volumi senza pesare troppo sulla massa complessiva. Tante le influenze della sorella maggior Range Rover Velar e molti gli elementi in comune con i classico Range Rover e Range Rover Sport.

test drive Range Rover Evoque 2019

Motorizzazioni e prestazioni

La versione testata nello specifico da The Driving Fjona era un 2000 cm3 turbodiesel da 180 cavalli: il minimo per rendere onore alla categoria. La trazione anteriore è consigliata per chi vuole risparmiare qualcosa, se non si hanno particolari esigenze di motricità, anche dal punto di vista dei consumi; la trazione integrale è comunque disponibile e, nonostante Range Rover Evoque non sia il mezzo più off-road di sempre, sembra quasi un peccato non optare per quest’ultima.

Per i più esigenti la gamma di propulsori della nuova piattaforma si spinge fino a 300 CV, con il supporto dei motori elettrici nelle varianti ibride (di serie sulle motorizzazioni più potenti). Il Mild Hybrid a 48 V fornisce fino a 140 Nm di coppia aggiuntiva grazie alle batterie da 0.20 kWh poste sotto il pianale.

La ricarica avviene durante i rallentamenti e, per risparmiare ancor più carburante, la propulsione tradizionale viene disattivata al di sotto dei 17 Km/h (range di velocità in cui i motori elettrici funzionano nettamente meglio di quelli termici). A partire dal 2020 saranno anche disponibili le versioni ibride plug-in ed a 3 cilindri benzina.

test drive Range Rover Evoque 2019

Interni e tecnologia

La capienza di 591 litri base si spartisce i volumi interni in modo strutturato e comodo nonostante la lunghezza tutto sommato contenuta. La qualità dei materiali ed il design azzeccato reggono il confronto competitor premium della categoria. Tante le linee orizzontali, semplici e di moda, e gli elementi stilistici che richiamano la più grande Range Rover Veler.

Il sistema Touch Pro Due consente, grazie ai due schermi integrati, di avere sotto controllo navigazione, clima e modalità di guida senza sovrapposizioni. I display in questione sono molto eleganti a prima vista  ma nascondono un trattamento anti impronta non eccellente: un panno sempre a portata di mano risulta sempre utile.

Lo schermo centrale da 10 pollici, orientabile elettricamente, non è sempre immediato ma la compatibilità con Android Auto ed Apple CarPlay unita a componenti aggiuntivi come la sim 4G integrata soddisfano anche i guidatori più esigenti. Quest’ultima è in grado di fornire una connessione hotspot fino ad 8 dispositivi diversi.

Molto elaborato anche il sistema di telecamere che, grazie alla tecnologia Clear Sight Ground View, permette una visione a 180° eliminando virtualmente il cofano e consentendo manovre precise; ottimizzata la visibilità su terreni impegnativi o marciapiedi. Oltre alle telecamere perimetrali troviamo anche quella posteriore, integrata nella pinna, in grado di utilizzare lo specchietto centrale come un vero e proprio schermo. Il costo dei singoli pacchetti di camere si aggira intorno ai 400€.

L’intelligenza artificiale è stata implementata nelle tecnologia Smart Setting permettendo al computer di bordo di apprendere progressivamente le preferenze e le abitudini del guidatore. Grazie al Self Learning Range Rover Evoque sarà in grado di riconoscere il guidatore direttamente dal telecomando o dallo smartphone (fino ad un massimo di 8 profili differenti).

test drive Range Rover Evoque 2019

Stile di guida e prezzi

Il cambio automatico 9 rapporti (disponibile su tutte le versioni a trazione integrale) ed il nuovo sistema di sospensioni garantiscono un ottimo assorbimento delle asperità nonostante i rigidi cerchi da 20”. I 21 cm di altezza dal terreno assicurano una posizione di guida alta. Lo sterzo, preciso e progressivo, sembra a tratti un po’ troppo demoltiplicato.

La risposta del motore è buona: i 180 CV del modello testato, un po’ rumorosi sopra i 3000 giri, riescono a fornire il giusto spunto nonostante i quasi 1,800 Kg di peso a vuoto. La velocità massima si aggira intorno ai 200 Km/h e l’accelerazione 0-100 Km/h scende facilmente sotto i 10 secondi. Ci si aspettava qualcosa di meglio da questo propulsore: un po’ di grinta aggiuntiva e qualche chilometro orario di velocità massima in più sarebbero stati apprezzati dagli acquirenti “premium”.

Range Rover Evoque è disponibile nella sua versione base a partire da 40.000 €; la variante testata da Fjona arriva fino a quasi 65.000 € contando anche optional non inclusi nella variante base. Cosa dire, un mezzo non per tutte le tasche che fa la sua figura in ogni situazione. La qualità complessiva è alta, l’estetica curata e vincente grazie ad anni di generazioni di successo. Ottima per i lunghi viaggi, spaziosa e capiente; non vi resta che godervi il test drive ad inizio articolo.

Tags

Federico Marino

Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker