fbpx
LifestyleNewsSoftwareTech

TikTok applica il “filtro bellezza” senza chiederlo

Alcuni utenti riportano che il social ha modificato il loro volto, anche se loro non avrebbero voluto

Alcuni utenti riportano che il social media TikTok ha applicato un “filtro bellezza”, che ha modificato i loro volti senza chiederlo. L’impostazione non poteva essere tolta e sembra essere un intervento dell’intelligenza artificiale che “giudica” quelli che ritiene essere volti meno attraenti, cambiandoli in automatico prima che vadano in streaming.

TikTok: il “filtro bellezza” automatico che gli utenti non vogliono

Nelle pagine virtuali di MIT Technology Review (link in calce all’articolo), Tori Dawn racconta un fatto strano che le è successo utilizzando TikTok. Accesa la fotocamera prima della registrazione, con cui avrebbe raggiunto i suoi 320 follower, si rende conto che il volto inquadrato non è il suo. In particolare, la linea della sua mascella sembra più sottile. Più vicina a quello standard che qualcuno definirebbe “femminile”. Passando la mano davanti al volto, per evitare di farsi riconoscere dall’intelligenza artificiale di TikTok, la sua mascella rispuntava per come è: più pronunciata e decisa. Bella, come piace a lei.

Dawn ha provato a cercare fra le impostazioni per capire se avesse inavvertitamente azionato un filtro bellezza su TikTok, ma non ha trovato niente. Quindi ha deciso di postare un video per i suoi follower in cui spiega che “Non mi sento a mio agio a fare video perché questo non è il mio aspetto e non so come sistemarlo”. Nel video qui sotto potete vedere l’effetto ma anche la frustrazione dell’influencer.

@toridawn817

congrats tiktok I am super uncomfortable and disphoric now cuz of whatever the fuck this shit is

♬ original sound – Tori Dawn

Un trucco virtuale non richiesto

In risposta a questo video, moltissimi utenti si sono chiesti quanto fosse diffuso il fenomeno. Uno dei commenti in risposta dice “è per questo che ultimamente sembro un alieno?” Molti utenti hanno quindi riportato che la loro faccia veniva modificata per essere più sottile, oppure meno spigolosa. Tanti altri hanno detto che la loro pelle sembrava più liscia, gli zigomi più discreti, gli occhi più simmetrici.

L’effetto era visibile solo sugli smartphone Android, per quanto sembra. Dopo pochi giorni dal video di Dawn, l’effetto è scomparso. La compagnia ha spiegato sulla pressione di parte della stampa che c’era stato un disguido che era stato risolto. Ma nessun dettaglio riguardo cosa fosse accaduto.

TikTok App filtro bellezza

L’impatto psicologico del filtro bellezza di TikTok

L’effetto non esiste solo su TikTok, anche se il social è quello più diffuso in Occidente fra quelli che lo fanno. Molte applicazioni sviluppate in Cina hanno a quanto pare effettuano un ritocco “di default”. Come spiega la ricercatrice Amy Niu, che ha testato la versione cinese di TikTok Douyin, “Quando ho tolto tutte le modalità e i filtri bellezza, potevo comunque vedere degli aggiustamenti al mio viso”. E Niu riporta che anche app come WeChat e altre per le videochiamate “correggono” in automatico quelle che considerano imperfezioni nei volti degli utenti.

I filtri bellezza non sono una cosa negativa in sé. Modificare il proprio aspetto fisico può rendere più soddisfatti degli scatti o dei video postati, senza la necessità di dover spendere tempo a truccarsi. Ma il fatto di imporre di default uno standard di bellezza univoco risulta più problematico. Perché uno standard di bellezza oggettivo non esiste: serve solo per conformare a una body image convenzionale.

Il filosofo David Hume scriveva che “La bellezza delle cose esiste nella mente che li contempla“. E non certamente negli algoritmi di un’intelligenza artificiale di un social. Quindi ben vengano i filtri bellezza ma non se forzati: ognuno può presentarsi sui social come preferisce. Soprattutto perché imporre standard di bellezza di default a un’app tanto utilizzata dai giovanissimi non sembra una scelta salutare.

TikTok ha in ogni caso definito questo fatto un errore, anche se da fuori sembra quasi un esperimento. Che la comunità non ha affatto apprezzato.

OffertaBestseller No. 1
Novità Apple iPhone 12 mini (128GB) - Azzurro
  • Display Super Retina XDR da 5,4"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
Source
MIT Technology Review

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button