fbpx
NewsTech

TikTok lascia Hong Kong, gli USA potrebbero essere i prossimi

Sempre più ritorsioni contro la popolare app della cinese ByteDance

Gli attriti tra TikTok e i politici di mezzo mondo non sembrano destinati a diminuire. Anzi: dopo il ban insieme ad altre applicazioni cinesi dal mercato indiano, ora TikTok ha tolto le tende da Hong Kong e potrebbe essere presto costretta a lasciare anche gli USA.

TikTok lascia Hong Kong e rischi gli USA

Andiamo con ordine: in seguito alle nuove forme di controllo legislative imposte da Pechino nei confronti di Hong Kong, diverse applicazioni, come Facebook, Google Twitter, stanno mettendo in pausa la loro attività di collaborazione con la polizia locale.

TikTok, per quanto non coinvolta direttamente con la polizia, ha comunque annunciato un suo spontaneo allontanamento dalla regione. Come detto da un portavoce dell’azienda: “Alla luce dei recenti eventi, abbiamo deciso di interrompere l’operatività dell’app TikTok in Hong Kong“.

Lo scopo di questa decisione non è totalmente chiaro. Alcune persone speculano che l’azienda madre ByteDance, comunque legata (come tutte le aziende cinesi) al governo centrale, sia intenzionata a sostituire TikTok con Douyin, la versione censurata già attualmente utilizzata in Cina. Altri pensano invece che, ritirandosi da Hong Kong, l’azienda voglia limitare la sorveglianza degli attivisti presenti sul social da parte del governo cinese.

Bannata dagli USA?

Se l’uscita da Hong Kong è stata volontaria, anche se forse basata su cause di forza maggiore, le cose potrebbero andare diversamente negli USA.

Lunedì sera, infatti, il Segretario di Stato (equivalente al Ministro degli Esteri) Mike Pompeo ha detto a Fox News che gli Stati Uniti stanno “certamente cercando di” bannare TikTok. A motivare questa mossa sarebbe il timore che Pechino possa usare l’app per sorvegliare gli americani e per fare propaganda.

TikTok: Video, Live e Musica
TikTok: Video, Live e Musica

Nel caso questo bando prendesse piede, non sappiamo se l’UE sia adeguerà o meno bannando a sua volta l’app. In ogni caso, però, sembra certa un’ulteriore frattura tra la Cina e il mercati occidentali.

Bestseller No. 1
Xiaomi Redmi 9C - Smartphone 128GB, 4GB RAM, Dual Sim,...
  • Schermo: 6,53", 720 x 1600 pixel
  • Processore: Mediatek Helio G35 2,3 GHz
  • Processore: Mediatek Helio G35 2,3 GHz
OffertaBestseller No. 2
Xiaomi Redmi Note 11S - Smartphone 6+128GB, Display AMOLED...
  • Dotato di una configurazione a quattro fotocamere posteriori, Redmi Note 11S offre un'esperienza fotografica eccezionale...
  • Un ampio display AMOLED FHD+ da 6,43 pollici, dotato di un'ampia gamma di colori DCI-P3, fornisce colori e dettagli più...
  • Dotato di una frequenza di aggiornamento del display di 90Hz e di una frequenza di campionamento del tocco fino a 180Hz,...

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button