fbpx
TikTok sicurezza minori

TikTok rafforza i sistemi di sicurezza per i minori
Nuovi strumenti per tutelare gli utenti più giovani


TikTok annuncia nuove misure per rafforzare la sicurezza dei minori. Dopo i colloqui con il Garante, l’autorità italiana per la protezione dei dati, il social network ha annunciato nuovi strumenti per supportare la community ed in particolare gli utenti più giovani che utilizzano quotidianamente la piattaforma.

Più sicurezza per i minori su TikTok 

TikTok ha introdotto nuovi strumenti per la sicurezza degli utenti minori. Il social è destinato agli utenti dai 13 anni ni su. Per gli utenti sino a 15 anni, inoltre, è prevista l’impostazione di default dell’account privato e l’impossibilità di accedere a messaggi diretti e di ospitare dirette streaming. Vengono fissati limiti alla visualizzazione dei video degli utenti sino a 15 anni.

Da notare anche la possibilità di creare un collegamento familiare. Per massimizzare la sicurezza, infatti, l’account del genitore può essere collegato a quello del figlio minorenne. Il genitore potrà apportare una serie di limitazioni, rendere l’account privato e restringere la visualizzazione dei contenuti. Da notare anche la possibilità di stabilire un limite giornaliero di utilizzo (tra 40 e 120 minuti).

TikTok rafforza anche i suoi centri Trust & Saftey (quello di riferimento per l’Italia si trova  a Dublino) con migliaia di addetti che si occupano della rimozione di contenuti che violano le norme.

Il commento di TikTok

 Alexandra Evans, Head of Child Safety, TikTok – Europe, ha dichiarato: “Quando si parla di proteggere i nostri utenti, specialmente quelli più giovani, non esiste un traguardo finale e, di conseguenza, il nostro lavoro in questo ambito non si fermerà. Ecco perché continuiamo a investire nelle persone, nei processi e nelle tecnologie che aiutano a mantenere la nostra comunità uno spazio sicuro per un’espressione positiva e creativa.”


Davide Raia