fbpx
CulturaTech

La Toscana promuove le skill digitali dei propri insegnanti

Arriva l’annuncio della firma di un protocollo d’intesa tra l’Ufficio Scolastico Regionale della Toscana, Acer Italia e Microsoft Italia. L’obiettivo del progetto è la promozione delle e-skill dei docenti e del personale scolastico della regione. Il tutto avverrà tramite la collaborazione e la diffusione di tecnologie specifiche per la didattica. La Toscana quindi promuove le attività digitali per i propri insegnanti.

Microsoft, Toscana e Acer insieme per le skill digitali degli insegnanti

Al centro di questa iniziativa ci sono diversi temi. Si parte dall’Accessibilità e l’Inclusione, dalla Sicurezza degli ambienti di apprendimento, passando per la Collaborazione in classe, il Game Based Learning & Coding dino alla Condivisione delle buone pratiche e le Competenze informatiche certificate.

Il protocollo prevede la fornitura da parte di Acer di 40 TravelMate Spin B118. La solidità e la durata della batteria del device lo rendono il prodotto ideale per l’insegnamento. Gli studenti potranno usarlo per le proprie attività quotidiane e la penna Wacom inclusa permetterà un’esperienza di scrittura naturale.

Acer inoltre si impegna a fornire supporto nell’impiego di queste tecnologie. Questo passerà principalmente dalla fase di inizializzazione, ma sarà importante anche a fine progetto per la valutazione dei risultati. A tutto ciò si accompagneranno le azioni di accompagnamento e formazione per gli insegnanti a cura di Microsoft.

Sono tre i Referenti di questo protocollo all’interno di USR Toscana. Questi sono il prof. Pierpaolo Infante, Politiche di Innovazione degli ambienti didattici, il dott. Martini Roberto, Dirigente Ufficio III e il dott. Ernesto Pellecchia, Direttore Generale USR Toscana. Proprio quest’ultimo ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Il progetto pilota che vede coinvolti USR Toscana, Microsoft Italia, Acer Italia e 10 scuole polo proporrà attività formative, rivolte a tutto il personale scolastico interessato, con l’obiettivo di creare dei casi di successo sull’utilizzo del digitale, avendo come capisaldi l’inclusione, l’accessibilità, digital divided, la collaborazione e la condivisione. Per permettere la riuscita e soprattutto l’efficacia della formazione sono previsti dieci incontri sul territorio toscano con lo scopo di creare una rete di docenti esperti sugli ambienti d’apprendimento digitale“.

Marco Cappella, Country Manager Acer Italia, ha aggiunto:

Acer si rivolge al mondo della scuola con una linea completa di prodotti e soluzioni per supportare il processo di apprendimento in ogni sua fase consentendo l’esplorazione di tutti gli argomenti, in tutte le situazioni e non solo in classe.

Ma la scuola del 21° secolo richiede molto più di una semplice serie di dispositivi e Acer, grazie ad oltre 40 anni di esperienza nel mercato IT, può offrire un ecosistema a 360° gradi, che combina hardware, software, tecnologie innovative, assistenza di altissimo livello e una rete di partner strategici. Insieme al nostro ecosistema di partner, stiamo investendo nel futuro dell’istruzione per garantire un domani migliore per la generazione che verrà.

I progetti di innovazione sono per noi di fondamentale importanza perché ci aiutano a stabilire un dialogo con le scuole in modo da poterle supportare nel modo migliore in questo processo di rinnovamento didattico-educativo attraverso la tecnologia“.

Infine, Elvira Carzaniga, Direttore della Divisione Education di Microsoft Italia, ha affermato:

Sappiamo bene che gli studenti di oggi saranno i professionisti di domani, in un mondo del lavoro che sta evolvendo. È sempre più cruciale quindi ripensare la didattica affinché possa andare incontro ai cambiamenti in corso e dotare le scuole di strumenti avanzati in grado di aiutare gli studenti a sviluppare quelle skills digitali e trasversali necessarie per poter competere nel mercato del lavoro.

In questo contesto la sinergia pubblico-privato diventa sempre più strategica: la collaborazione con Acer e USR Toscana ci permette infatti di mettere a fattor comune tecnologie e competenze per contribuire a costruire il futuro dei nostri ragazzi“.

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button