!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
uber boat londra

Uber sbarca sul Tamigi
I londinesi ora possono prenotare i biglietti per le imbarcazioni che percorrono il Tamigi direttamente attraverso l'applicazione di Uber


Uber sbarca letteralmente a Londra, con i battelli sul Tamigi. L’accordo tra l’azienda e Thames Clippers, ovvero la società che gestisce le imbarcazioni della città, permetterà agli utenti di prenotare la propria corsa da entrambe le applicazioni e salire a bordo mostrando un codice a barre.

Uber Boat a Londra, le nuove imbarcazioni per i pendolari

I battelli si chiamano “Uber Boat” e non sono altro che nuovi taxi che attraversano il Tamigi, in collaborazione con Thames Clippers che trasporta ogni anno 4 milioni di passeggeri. L’azienda vedrà le sue imbarcazioni abbellite dal marchio Uber e i passeggeri saranno in grado di acquistare i biglietti direttamente tramite l’app Uber. Il pagamento verrà elaborato utilizzando i dettagli dell’account Uber e i passeggeri potranno quindi utilizzare la tecnologia QR per salire a bordo. Ovviamente potranno utilizzare anche l’applicazione di Thames Clippers e i sistemi tradizionali, come le biglietterie fisiche. Saranno impegnate in totale 20 imbarcazioni sul Tamigi, con partenze da 23 moli di Londra tra Putney e l’Arsenale reale di Woolwich.

“I londinesi saranno in grado di prenotare viaggi sia sul fiume che su strada attraverso l’app Uber.” afferma Jamie Heywood, direttore generale regionale per l’Europa settentrionale e orientale di Uber. “Dobbiamo garantire che tutti non tornino alle loro auto in risposta alla crisi, quindi la nostra visione è quella di porre fine alla proprietà di auto private a favore di veicoli elettrici condivisi. Nonché di sfruttare maggiormente la rete fluviale per la mobilità urbana”.

Non è la prima volta che Uber lancia un servizio nautico. Ha sperimentato un servizio di battelli che navigano da un’isola all’altra in Croazia. E la scorsa estate ha offerto “Ubers” a Cambridge. Ma questa è la prima volta che offre un servizio nautico per pendolari.

Con in mente il distanziamento sociale, un pendolarismo su barca potrebbe essere un’ottima opzione per mettersi al lavoro in sicurezza. Pre-pandemia, Thames Clippers trasportava solo 1,4 passeggeri per metro quadrato, che è stato ridotto a 0,85 negli ultimi mesi. Mentre la metropolitana è solita trasportarne da cinque a sette, che si è ridotto a 1,3 passeggeri per metro quadrato negli ultimi mesi.


Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link