fbpx
FeaturedRecensioniTech

La qualità audio senza fili firmata Vivo

Ecco la nostra opinione sulle cuffie true wireless di Vivo

In occasione del suo arrivo in Europa, Vivo ha presentato, oltre ad un ricco portafoglio di telefoni, anche alcuni dispositivi dedicati al mondo audio. Tra questi ci sono gli auricolari senza fili TWS Neo, che abbiamo avuto modo di provare per poterveli poi raccontare. Ecco quindi la nostra recensione degli auricolari Vivo TWS Neo.

La nostra recensione di Vivo TWS Neo

Gli auricolari di Vivo si presentano come un prodotto estremamente curato dal punto di vista del design. Sono contenuti all’interno di una custodia estremamente compatta, capace addirittura di entrare nel taschino dei jeans. È caratterizzata da una rifinitura lucida, molto bella alla vista, ma che rende le impronte molto visibili.

Recensione Vivo TWS Neo auricolariUna volta estratti, gli auricolari risultato piccoli e leggeri. Nonostante l’assenza di gommini auricolari, le cuffie rimangono comodamente e abbastanza saldamente nelle orecchie una volta indossate. Nonostante la certificazione IP54 contro sudoreschizzi d’acqua, l’inserimento non è però abbastanza fermo da permettere attività sportive troppo intense.

L’esperienza audio è decisamente ottima, nonostante la mancanza di un design in-ear non garantisca un isolamento dai rumori esterni. Il suono è chiaro e ricco, per quanto sempre nei limiti imposti dal formato auricolare. La latenza è ragionevolmente bassa, abbastanza da non essere evidente durante la visione di contenuti multimediali. Anche la voce, sia in entrata che in uscita, risulta molto chiara, rendendo questo modello perfetto per le telefonate.

A livello di autonomia, la promessa 4 ore di riproduzioni per singola carica, estese a 22 con anche la carica della custodia, è abbondantemente rispettata. Potendo ricaricare la custodia indipendentemente dalle cuffie, il livello di carica, comunque mostrato nel telefono, si rivelato raramente un problema o una preoccupazione.

Smart di nome e di fatto

Com’è ormai comune in molte cuffie di questo tipo,  anche nel caso delle Vivo TWS Neo è presente una superficie touch con cui interagire per dare vari comandi di riproduzione. Con un doppio tocco è possibile ad esempio  fermare e far ripartire la musica, mentre scorrendo il dito lungo l’auricolare si potrà regolare il volume. Non tutte le operazioni risultano intuitive o facili: per la suddetta regolazione del volume, ad esempio, è spesso necessario tenere ferma la cuffia mentre si scorre con il dito. L’interazione è poi purtroppo limitata all’auricolare destro, rendendo più difficoltose le operazioni per gli utenti mancini.

Oltre ai comandi touch, gli auricolari di Vivo sono dotati anche di funzionalità smart autonome. Innanzitutto le cuffie si accenderanno e si spegneranno automaticamente all’estrazione e al reinserimento nella custodia. Togliendole dalle orecchie durante la riproduzione, poi, quest’ultima si fermerà, per riprendere una volta reinserite.

Recensione Vivo TWS Neo interfacciaSe si è dotati di un telefono Vivo, l’associazione delle cuffie risulterà immediata, con tanto di animazione e impostazioni dettagliate integrate in quelle Bluetooth. Per chi non fosse dotate di un telefono di questa marca, comunque, niente paura: utilizzando l’applicazione dedicata vivo Earphones si avrà accesso a tutte le funzionalità e le impostazioni.

Comprare o non comprare?

Ad un prezzo consigliato di 129€, le Vivo TWS Neo non sono certo tra i prodotti più economici di questa categoria, e si avvicinano più al costo di prodotti SamsungApple piuttosto che a quelli di altre aziende cinesi. La somiglianza con i primi è però vera anche a livello di qualità e funzionalità, giustificando quindi il prezzo, soprattutto per i possessori di uno smartphone Vivo. Se siete quindi in cerca di un ottimo paio di auricolari true wireless e non avete un budget troppo stretto, potrebbe valere la pena considerare questo modello.

Vivo TWS Neo

Pro Pros Icon
  • Custodia piccola e molto portatile
  • Cuffie leggere e comode
  • Audio chiaro
  • Autonomia lunga
  • Controlli touch intuitivi
  • Resistenza al sudore e agli schizzi d'acqua
Contro Cons Icon
  • Non adatte a tutte le orecchie
  • Troppo poco fisse per attività sportive intense
  • Controlli touch limitati e solo per l'auricolare destro

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button