fbpx
FeaturedRecensioniTech

Recensione Realme 3 Pro: giovane e promettente

Meno di 200 euro per il primo smartphone di Realme a sbarcare in Italia

Realme 3 Pro entra a gamba tesa tra i device di fascia bassa grazie ad un prezzo estremamente competitivo ma sotto la scocca troviamo tanta, tantissima sostanza. Abbastanza da reggere il confronto con marchi più blasonati e smartphone più costosi. Volete saperne di più? Vi raccontiamo tutto in questa recensione.

Realme 3 Pro: la scheda tecnica

Vediamo prima di tutto le caratteristiche tecniche di questo smartphone.

Dimensioni: 156,8 x 74,2 x 8,3 mm
Peso: 172 g
Display: 6,3″ IPS LCD – 1080 x 2340 pixel
CPU: Qualcomm Snapdragon 710
GPU: Adreno 616
RAM: 4/6 GB
Memoria: 64/128 GB – espandibile tramite microSD
Rete: 4G LTE – Dual SIM
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, microUSB, GPS
Batteria: 4050 mAh
Fotocamera posteriore: 16 + 5 MP
Fotocamera anteriore: 25 MP
Video: 4K @30fps
Sistema operativo: Android 9.0 Pie con ColorOS 6.0

Dedicato ai giovani

Prima di analizzare il device, una dovuta premessa: chi è Realme? Si tratta di una giovanissima azienda cinese nata ufficialmente nel 2010 da una costola di Oppo. Dallo scorso anno però Realme è diventata indipendente, si è dotata di un nuovo logo e ha deciso di sbarcare in Occidente.

Realme 3 Pro è il primo device della società a sbarcare in Italia, pronto a conquistare soprattutto i giovanissimi grazie ad un motto estremamente esplicito, “Proud to Be Young“, a due colorazioni davvero seducenti – Nitro Blue e Lightning Purple – e ad un prezzo davvero popolare: 199 euro per la versione 4/64 GB e 249 euro per la variante 6/128 GB.

Poco originale ma molto solido

 

Vi basteranno pochi secondi per capire che Realme 3 Pro è un prodotto solido e ben costruito nonostante il design non risulta particolarmente originale ma, diciamocelo, quale smartphone ormai lo è davvero?

A caratterizzarlo troviamo una scocca in plastica, una particolare finitura che riproduce le curve del circuito automobilistico di Le Mans, il lettore d’impronte e il modulo della doppia fotocamera. A destra abbiamo il tasto di accensione/spegnimento, mentre a sinistra il bilanciere del volume e lo slot per 2 SIM e la microSD. Ebbene sì, con questo Realme 3 Pro non dovrete rinunciare a nulla. Sul lato inferiore infine troviamo il jack da 3,5 mm, lo speaker e infine il connettore microUSB. Ve lo confesso: avrei preferito – e mi sarei aspettata – un USB Type-C, più moderno e in linea con l’immagine giovane di Realme, ma alla fine il tipo di ingresso incide davvero poco sull’utilizzo quotidiano.

Ampissimo il display: 6,3 pollici, formato 18:9 e risoluzione FullHD+. Presenti l’ormai classico notch, che non potrete nascondere in alcun modo, ed una pellicola protettiva pre-applicata che vi aiuta a proteggere lo schermo dalle impronte.

Davvero buona la luminosità del display così come la resa cromatica. Nel menù Impostazioni avete inoltre la possibilità di regolare la temperatura colore, di abilitare la protezione notturna e il risveglio con il sollevamento del device, indispensabile vista l’assenza dell’always-on.

Prestazioni eccellenti e autonomia da urlo

Realme 3 Pro si presenta con un processore Qualcomm Snapdragon 710, 4 o 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna, che vi ricordo essere espandibile tramite microSD. Tutto questo vi permette di fare praticamente qualsiasi cosa con il device: potete navigare, lavorare o giocarci senza che perda mai un colpo.

Discreto l’audio e buona la connettività, anche se abbiamo un grande assente: l’NFC. Questo significa che dovrete rinunciare ai pagamenti digitali, un vero peccato visto il pubblico a cui sembra essere destinato.

Promossa a pieni vota invece la batteria da 4050 mAh che garantisce un giorno e mezzo di autonomia senza grosse difficoltà. Insomma, nel caso vi dimenticaste di metterlo in ricarica durante la notte non lo troverete spento al vostro risveglio, ma piuttosto pronto ad accompagnarvi per il resto della mattinata.

E il software? Lo smartphone eredita da Oppo la ColorOS 6.0 e presenta quindi le stesse problematiche riscontrate recentemente su Oppo Reno: grafica non sempre coerente, qualche funzione mancante ma niente di davvero fastidioso. Insomma, alla fine risulta piacevole da utilizzare.

Parliamo di fotocamera

Realme 3 Pro si presenta con una doppia fotocamera posteriore, con un sensore principale da 16 megapixel e uno da 5 megapixel dedicato al calcolo della profondità. Insieme risultano davvero una buona accoppiata, con foto decisamente soddisfacente suppur un po’ cariche cromaticamente.

E al buio? Niente di sorprendentemente ma la modalità Notte vi aiuta ad ottenere comunque scatti discreti.

Infine abbiamo i video, in 4K ma senza stabilizzazione, cosa che li espone al tremolio naturale di chi riprende, e ai selfie, che sfruttano la fotocamera da 25 megapixel e che risultano abbastanza buoni.

    Realme 3 Pro: comprarlo oppure no?

    Realme 3 Pro viene promosso a pieni voti: è moderno, performante, dotato di una buona fotocamera e di un’autonomia incredibile. Insomma, a 199 euro (ma anche 249 euro) è un vero affare, nonostante qualche piccolo difetto e qualche rinuncia.

    Volete comprarlo? Sappiate che al momento lo trovate solo sul sito ufficiale dell’azienda.

    Realme 3 Pro

    • Design contemporaneo
    • Colorazioni giovanili
    • Ottime performance
    • Eccellente autonomia
    • Prezzo competitivo
    • Niente NFC
    • MicroUSB
    Tags

    Erika Gherardi

    Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
    Next Article
    Close

    Adblock Rilevato

    Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker