fbpx
ElettricoLifestyleMotoriNewsViaggi

Viaggio nel Mediterraneo con l’auto elettrica, l’itinerario perfetto di Wallbox

Volete godervi un viaggio per il Mediterraneo a settembre? Wallbox ha una serie di consigli e un intinerario per un viaggio on the road con un’auto elettrica (EV) lungo la costa mediterranea tra Italia, Francia e Spagna.

Wallbox, viaggio per il Mediterraneo con l’auto elettrica

I viaggi in auto elettrica diventano sempre più possibili, anche su più giorni. L’aumento del numero di stazioni di ricarica e l’autonomia crescente dei veicoli, permette di muoversi con semplicità. Ma in ogni caso, Wallbox, esperta di ricarica dei veicoli elettrici, ha alcune considerazioni da tenere presente.

  1. Autonomia Adeguata: Se si noleggia un’auto, assicurarsi che abbia un’autonomia di almeno 450 km per ridurre le soste per la ricarica.
  2. Stazioni di Ricarica Rapida: Identificare stazioni di ricarica veloci o ultraveloci, come la Supernova 150 kW di Wallbox, che aggiunge 100 km di autonomia in sette minuti. Verificare che l’auto elettrica supporti la ricarica rapida.
  3. Pianificazione Della Rotta: Utilizzare app e siti web dedicati come Electromaps per pianificare la rotta e individuare le località di interesse insieme ai punti di ricarica più vicini.
  4. Ricarica Durante il Pranzo: Programmare le soste di ricarica durante il pranzo in ristoranti con colonnine di ricarica per ottimizzare il tempo.

Armati di queste informazioni, potete partire per un viaggio speciale. Ecco l’itinerario consigliato da Wallbox.

L’itinerario

viaggio mediterraneo auto elettrica min

Il viaggio inizia in Liguria, dove negli ultimi mesi sono stati installati nuovi punti di ricarica. Genova offre l’opportunità di esplorare il centro storico e gustare le prelibatezze locali mentre l’auto si ricarica. Dalla Riviera dei Fiori, si attraversa il confine francese per visitare Nizza e Marsiglia, città affascinanti con molte opportunità di ricarica per le auto elettriche. La Francia ha infatti oltre 100 mila colonnine di ricarica e punta ad averne 400 mila entro il 2030.

L’ultima tappa è in Spagna (con oltre ventimila stazioni di ricarica), a Barcellona, che offre una calorosa accoglienza, deliziosi piatti e numerosi punti di ricarica. Prima di tornare a casa, il Delta dell’Ebro offre un paradiso naturale con campi di riso e viste sul Mediterraneo, perfetto per gli amanti dell’avventura.

Insomma: le possibilità di viaggiare in maniera sostenibile per il Mediterraneo ci sono tutte. Basta sapersi organizzare. Per ulteriori informazioni, potete consultare il sito di Wallbox.

Caricabatterie Wallbox Pulsar Plus per veicoli elettrici -...
  • Wallbox intende cambiare il modo in cui il mondo usa l'energia! Le nostre soluzioni di ricarica per veicoli elettrici...
  • Caratteristiche del prodotto Potenza di ricarica da 1,4 kW a 7,4 kW in impianti monofase oppure da 4,2 kW a 22 kW su...
  • Connessione tramite Wi-Fi e Bluetooth dai tuoi dispositivi smart utilizzando l'app myWallbox. *Scarica myWallbox negli...

Da non perdere questa settimana su Techprincess

🎮 Xbox Games Showcase 2024: tantissimi annunci, tra grandi ritorni e novità
💻A Taiwan per toccare con mano i nuovi AI PC di ASUSEd è solo l’inizio
💬Google lancia l’app Gemini in Italia: ecco come provare l’AI su Android e iOS
🧩La strategia di Jansen Huang, il CEO-rockstar: mi ha offerto da bere e chiesto del turismo in Italia
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

 

Autore

  • Stefano Regazzi

    Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

    Visualizza tutti gli articoli

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button