fbpx
Recensioni VideogiochiVideogiochi

Il ritorno di Wario e la sua follia in salsa giapponese

Dopo aver provato la promettente demo, WarioWare: Get It Togheter, il nuovo capitolo per Nintendo Switch dedicato a Wario e alla sua combriccola , è finalmente disponibile. Tra una modalità storia caotica e veloce e una serie di giochi party con cui sfidare gli amici, ci siamo subito innamorati di questo titolo, e ora siamo qui per raccontarvelo.

La nostra recensione di WarioWare Get It Together

Come gli altri capitoli della serie WarioWare, di cui questo titolo riprende in maniera eccellente lo spirito e le meccaniche, il cuore del gioco è una estesa collezione di mini-giochi. Queste sfide sono caotiche, dall’umorismo un po’ grottesco e non-sense e da risolvere in maniera estremamente rapida.

A rendere il tutto più complicato, ma anche più imprevedibile e divertente, è la presenza di una rosa di diversi personaggi, ognuno con diversi modi di muoversi e interagire con l’ambiente di gioco. In ogni sfida dovremo quindi capire al volo come risolverla con quel determinato personaggio, che cambierà dopo ogni puzzle in maniera casuale.

Per introdurci ai vari personaggi e ai vari pacchetti tematici di mini-giochi (si va dalla tecnologia al cibo, passando per gli animali fino addirittura ai giochi Nintendo) dovremo completare la modalità Storia, che, nonostante sia quella principale, è abbastanza breve da finire e funge per lo più da tutorial esteso. Una volta finita, anche in coppia con un altro giocatore, potremo poi divertirci a ripercorrerla per migliorare i nostri record, che corrispondono al numero di mini-giochi che siamo riusciti a completare prima di aver finito tutte e quattro le vite.

Un ottimo party game

La parte secondo noi più bella di questo nuovo titolo è rappresentata dalla modalità Gran Varietà, che propone una serie di party game, ovvero giochi da fare con gli amici (fino a quattro giocatori).

Sono presenti dieci giochi, di cui tre cooperativi giocabili anche singolarmente. La varietà è decisamente ampia: si va da un vero e proprio picchiaduro alla pallavolo passando per l’hockey da tavolo fino ai palleggi a oltranza. Tutti i giochi sono, in sé è per sé, intuitivi da approcciare, con il giusto mix di caoticità e competitività che li rendono perfetti per sfidare i proprio amici.

L’unico difetto di questa collezione è il vantaggio notevole per chi ha giocato a tutta la modalità Storia. Sapere come si muovono i personaggi e, soprattutto, conoscere a colpo d’occhio i minigiochi richiedere infatti un po’ di esperienza con il gioco, soprattutto in quelle sfide (non tutte) che incorporano al loro interno i minigiochi della modalità principale. Risulta difficile, senza perdere un po’ di tempo a fargli prima provare un po’ la Storia, fare quindi una partita “al volo” con persone che non hanno mai giocato al titolo. Una volta però superato questo scoglio iniziale, la collezione di giochi diventa molto più godibile per tutti e un’ottima attività da fare in compagnia.

WarioWare Get It Together: le nostre conclusioni

La nostra impressione del titolo averlo giocato è positiva, piacevole sia da gustarselo da soli che, soprattutto, in compagnia. Per il prezzo di listino di 49.99€, poi, presenta anche un ottimo rapporto qualità-prezzo, considerato anche che, al netto delle poche ore di gioco per la modalità Storia, la modalità Gran Varietà è potenzialmente molto longeva coinvolgendo gli amici nel gioco.

  • Collezione di minigiochi estesa e variegata
  • Modalità party divertente
  • Gameplay accessibile e alla portata di tutti
  • Modalità storia breve, quasi solo un tutorial esteso
  • Alcuni giochi party sono poco approcciabili per chi non ha dimestichezza con la modalità storia

Maggiori informazioni disponibili sul sito ufficiale di Nintendo.

Unbekannt WarioWare Get It Together
  • Più di 200 minigiochi tanto numerosi quanto stravaganti
  • Per un gioco ancora più piccante con Wario ma anche, per la prima volta, con I suoi amici
  • Per la prima volta, gioca da solo o in modalità storia cooperativa

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button