fbpx

Festività alle porte, anno vecchio agli sgoccioli, quale momento migliore per parlare delle novità che riguardano il mondo della produzione videoludica indipendente? Tante continuano a essere le novità e selezionarle diventa sempre più difficile, ma anche per questo mese andiamo a scoprire insieme i nuovi progetti e titoli che hanno fatto capolino nel settore!

1. Melazeta – WunderBO

Un progetto tutto italiano, quello realizzato da Melazeta, un gruppo di giovani e audaci talenti che hanno deciso di rivolgersi non solo a turisti, curiosi e amanti di iniziative edutainment, ma soprattutto per intercettare i giocatori e gli utenti più giovani per favorirne l’incontro con arte e cultura. Questi sono in breve i pilastri che sostengono la struttura di WunderBO, una piattaforma interattiva che gravita sull’uso della realtà aumentata e che permette soprattutto agli studenti di scuole medie e superiori di incontrare il mondo dell’arte nella città di Bologna semplicemente attraverso il proprio smartphone.

Come funziona? Il giocatore deve collezionare opere d’arte e reperti d’epoca provenienti dalle collezioni del Museo Medievale e di Palazzo Poggi, con l’obiettivo di raccogliere una serie di oggetti preziosi e “salvarli” all’interno del proprio smarthphone. Ad accompagnare i giocatori in questa impresa ci saranno le animazioni ispirate alle figure del naturalista Ulisse Aldrovandi, del nobile collezionista Ferdinando Cospi e dello scienziato Luigi Ferdinando Marsili, scelte per illustrare i tesori racchiusi all’interno dei due musei.

Dopo aver concluso la prima fase del gioco, tutta in digitale, gli utenti sono infatti spinti a visitare i musei dal vivo, alla ricerca degli ultimi oggetti mancanti, per poter ottenere il premio destinato ai primi cento giocatori: una card per visitare le mostre e assistere agli spettacoli teatrali della città di Bologna. Tra hidden object games, puzzle e trivia game per ritrovare 20 artefatti smarriti dalle collezioni dei protagonisti, WunderBO si dimostra essere davvero una piccola, grande meraviglia che vi consigliamo di scoprire al più presto qui.

WunderBO
WunderBO
Developer: Comune di Bologna
Price: Free

2. Gamelab – Tank Maniacs

Uscito lo scorso 5 dicembre, Tank Maniacs è il titolo che Gamelab porta su Steam un casual arcade che racconta di come, nel lontano 20XX, il gioco racconta il mondo dopo una guerra nucleare, o meglio a quello che è rimasto e con i pochi sopravvissuti sulla terra, tra cui un uomo, noto come lo “Showrunner”, allestisce uno spettacolo chiamato appunto Tank Maniacs. La maggior parte delle persone non può uscire di casa, quindi questi trasporta gli spettatori verso mete esotiche, dove combattenti in carri armati cercano di distruggersi tra loro. Riuscirà il vostro combattente ad avere la meglio, o cadrà sconfitto in battaglia dal nemico?

Tank Maniacs è un vero e proprio gameplay veloce in multiplayer locale, da godersi in compagnia grazie a tanti personaggi divertenti da conoscere durante battaglie all’ultimo sangue e dalle dinamiche al limite dell’assurdo. Un vero e proprio couch party game sviluppato dal team ungherese, per divertirsi fino a 4 amici in local multiplayer, oppure online senza che i vostri amici abbiano il gioco.

Possiamo giocare con i nostri amici anche in coop locale, grazie allo schermo suddiviso e alla compatibilità con i vostri controller, oltre che poter godere di diverse ore di battaglie schizofreniche e coloratissime per merito di una longevità di gioco non indifferente, ma comunque abbastanza ridotta. Durante la nostra prova, abbiamo notato che lo schema di comandi da rispettare non è semplicissimo e immediato, complice anche la possibilità di poter guidare due carri armati allo stesso tempo.

Fatto salvo questo aspetto, le modalità di gioco sono una buona manciata abbondante, tutte diverse ma con lo stesso obiettivo; uscire vincitori da una pazza guerra divertentissima, durante la quale, in questo periodo natalizio, possiamo anche osservare i nostri tank con indosso un simpatico cappellino rosso e bianco. Un titolo non al massimo delle prestazioni possibili, ma sicuramente considerabile come buon passatempo (anche) con gli amici.

Tank Maniacs
Tank Maniacs
Developer: GAMELAB
Price: 14,49 €

3. Iron City Games – Gearstorm

In tempo di Star Wars, non potevano mancare anche titoli di recente uscita a tema “alieno”. Gearstorm è il titolo uscito su Steam lo scorso 20 novembre in fase di accesso anticipato e prodotto da Iron City Games, nel quale impersoniamo un Exomarine elitario sbarcato su un pianeta alieno, dove dovremo creare la nostra base e cercare qualsiasi tipo di risorse per combattere una guerra difficile.

Siamo nel 2185, in un momento in cui classicamente la razza umana non se la passa troppo bene. Tra cloni governati da IA e armi militari avanzate, dovremo dominare gli altri giocatori rimasti sulla Terra ormai ridotta a una landa desolata e ultimamente disfatta anche da un’arma biologica e creata geneticamente, chiamata Phage e in grado di infettare qualsiasi cosa in orrori bio-meccanici che non tarderemo a scoprire. Chiunque cade vittima di Phage, ma il telescopio spaziale TESS della NASA scopre un mondo che sembra essere l’ultima àncora di speranza.

Inutile dire che gli ultimi sopravvissuti alla pestilenza dovranno abitare e ridare vita all’umanità su questo nuovo pianeta, non senza le classiche difficoltà di sorta, probabilmente legate allo stato di accesso anticipato del gioco. Innanzitutto sottolineiamo la possibilità di giocare sia in modalità single che multiplayer, così da rendere più facile e veloce la costruzione di edifici e strumenti utili a colonizzare il pianeta. Le premesse sono molto buone, anche osservando la cura nei dettagli e nella resa grafica dei frame, ma abbiamo osservato qualche carenza nei combattimenti, ma ci auguriamo il meglio nella versione definitiva, che siamo davvero impazienti di testare.

The app was not found in the store. 🙁

4. edU Verz – The longest road on Earth

Facile parlare delle vite straordinarie di eroi imbattibili, ma cosa succede quando tutto questo non esiste?  The longest road on Earth è un’avventura interattiva in fase di Kickstarter che racconta di 4 persone del tutto ordinarie attraverso un tone-of-voice basato su neutralità e mancanza di testo, lasciando il giocatore libero di interpretare quanto accade.

Un progetto abbastanza inusuale, quello di edU Verz, quanto accompagnato da una colonna sonora unica e intima. Il gameplay si basa su una rappresentazione interattiva della vita di tutti i giorni, costumi e tradizioni in diversi ambienti e attraverso diversi punti di vista. Dunque accendere luci, servire in un bar, guardare un bouquet di fiori diventano parti cruciali del viaggio, durante il quale ci muoviamo nell’ambiente e interagiremo con alcuni elementi per un totale di 4 capitoli. Ognuno di questi sarà legato agli altri in un modo o nell’altro, ma tocca al giocatore scoprire quanto saranno legate tra di loro, o meno, anche le persone.

Tutto questo sarà rappresentato attraverso la pixel art in un iconico stile bianco e nero, ma con sfondi dettagliati e intrisi di nostalgia, oltre che promuovere l’interpretazione del giocatore del mondo di gioco e i sentimenti dei personaggi. Cosa ci attende in questo progetto curioso, ma che deve vedere ancora il termine della raccolta fondi? Diamo sostegno ai lavori di questi ragazzi e lo scopriremo prossimamente!

5. Studio Daimon – Path of the Midnight Sun

In Path of the Midnight Sun, l’obiettivo del team è quello di creare una narrazione ricca e immersiva, al fine di offrire un gameplay tattico e a turni. In lavorazione da parte di Studio Daimon, finanziato da un fortunato Kickstarter, e previsto per la fine del 2020 su Steam e forse anche Nintendo Switch, impersoneremo un gruppetto di personaggi mentre attraversano le terre di Arvium, tra numerosi nemici, mostruosi e umani.

Il gameplay in realtà sarà suddiviso in due categorie principali: RPG Strategico & Visual Novel punta-e-clicca. L’obiettivo del team è quello di regalarci almeno 20 ore di gioco, durante le quali attraverseremo il continente, partendo dalle vicende di 60 anni prima, quando le terre erano dilaniate dall’arrivo di Demon King. La sua presenza corrotta era subito evidente e portò con sé orde di demoni e mostri su tutta la nazione. Le battaglie per difendere le cinque terre di Arvium durarono a lungo, ma senza vittoria sul demone; dovremo quindi prendere in mano la situazione, compiendo scelte non sempre facili e che condizioneranno la personalità e lo stato mentale dei nostri personaggi.

Ogni luogo sarà in grado di regalarci eventi sempre diversi e persone con cui interagire, alla ricerca di oggetti, equipaggiamenti e altro ancora. Avremo a che fare anche con una serie di regole non “usuali”: la magia qui è temporanea, prodotta solo dal corpo dei personaggi in momenti di grande pericolo, come una scarica adrenalinica. I personaggi avranno bisogno anche del Manadrop per raffinare l’uso dei propri Mana magici, un processo che richiede grande concentrazione e dipende sullo stato di Sanità dei personaggi.

Combatteremo sul campo con il nostro team di sei uomini, piazzati in una formazione a nostra scelta e tenendo conto delle loro statistiche. La formazione è una parte fondamentale delle battaglie qui: sia alleati che nemici sono distribuiti o in prima linea, o nelle retrovie, con ovvie conseguenze in base alla loro posizione. Tantissime scelte e strade diverse ci attendono in questo gioco, che ci auguriamo possa vedere la luce e coinvolgerci nel suo mondo magico!

In attesa del prossimo numero della rubrica indie, per quest’anno concludiamo così le nostre proposte, augurando a tutti voi buon 2020 e vi vogliamo sempre più numerosi sulla nostra pagina, alla scoperta di tante proposte nuove!


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
1
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
1
Wow
WTF WTF
0
WTF
Francesca Sirtori

author-publish-post-icon
Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.