fbpx
akamai traffico internet marzo 2020

Internet era decisamente affollato a marzo
Akamai pubblica i dati del traffico web nello scorso mese evidenziando un aumento del 30%


L’uomo è un animale sociale, si dice. E così, quando la necessità di contenere il contagio ci ha costretto a ridurre gli incontri con i conoscenti, ci siamo immediatamente rivolti alla tecnologia per supplire. L’effetto è che tutti gli assembramenti proibiti del mondo reale si sono avverati nel mondo virtuale. Il traffico su Internet è infatti aumentato moltissimo durante il mese di marzo 2020, come svelano i nuovi dati.

Cresce del 30% il traffico Internet globale a marzo 2020

Come ha rivelato Akamai, i dati confermano un aumento del 30% dell’utilizzo della rete nello scorso mese. Per dare l’idea di quanto sia impressionante questo risultato, a confronto l’aumento tipico è del 3%. Ovviamente al di là della lettura di ricerca di socialità, non è solo questo ad avere influito. Si tratta di una combinazione di fattori che coinvolge l’aumento dell’uso di servizi di intrattenimento in streaming, così come le conseguenze dello smart working intensivo.

Andando ad analizzare aspetti più specifici si trovano anche risultati molto più importanti. Le applicazioni della piattaforma Prolexic DDoS di Akamai hanno mostrato un aumento dell’accesso remoto concreto, con un picco del 50% il 18 marzo e una crescita diffusa.

Questi dati riguardano come dicevamo il livello globale, ma anche l’Italia ha avuto una crescita continua. Basta osservare il grafico qui sotto per notare come le applicazioni aziendali siano state sempre più utilizzate, in una crescita continua (interrotta solo dalle pause dovute al week-end). Fortunatamente Akamai ha mantenuto una gestione ottimale, senza rallentamenti. Anzi in generale la velocità è aumentata del 9% e dell’11% su browser rispettivamente desktop e mobile (+14% e +19% per gli Stati Uniti nello specifico).

Il rovescio della medaglia riguarda gli hacker. Nonostante le difficoltà infatti non sono diminuite le attività DDoS, soprattutto per quanto riguarda il mondo del gaming. Questo settore, più di altri, è spesso bersaglio di attacchi di questo tipo e anche in questo periodo ha dovuto affrontare diverse minacce.


Team di redazione

author-publish-post-icon
L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link