fbpx
NewsTech

Amazon interrompe il servizio di CloudFront per il gruppo NSO

La società di e-commerce ha finalmente preso una posizione

Amazon ha interrotto i servizi di CloudFront per il gruppo NSO, una società di spyware israeliana ampiamente accusata di aiutare nella sorveglianza di giornalisti e dissidenti politici. La mossa arriva poco dopo un’ampia indagine sull’uso del malware commerciale “Pegasus“, prodotto proprio da NSO, il quale ha la capacità di compromettere totalmente i telefoni e si pensa sia utilizzato da dozzine di governi in tutto il mondo.

Amazon contro il gruppo NSO

Durante il fine settimana, Amnesty International, il Washington Post e un consorzio di altre testate giornalistiche e di ricerca hanno iniziato a pubblicare storie relative al “Progetto Pegasus”, che rivelano fino a che punto lo spyware è stato utilizzato per colpire dispositivi in ​​dozzine di paesi: soprattutto per quanto riguarda quelli appartenenti a giornalisti, politici e attivisti per i diritti umani.

Uno dei servizi di Amazon, CloudFront, è stato apparentemente determinante in alcuni degli attacchi più recenti che hanno utilizzato questo malware, secondo quanto riportato da Motherboard. Si tratta di un “servizio di rete per la distribuzione dei contenuti” che può essere utilizzato per fornire “dati, video, applicazioni e API ai clienti di tutto il mondo con bassa latenza e velocità di trasferimento elevate, il tutto all’interno di un ambiente adatto agli sviluppatori”, afferma la società .

Amazon interrompe il servizio di CloudFront per il gruppo NSO

Un rapporto pubblicato domenica da Amnesty International mostra che CloudFront avrebbe svolto un ruolo fondamentale nell’esecuzione di attacchi malware su obiettivi particolari, incluso un telefono appartenente a un avvocato francese per i diritti umani. A fronte di quanto emerso, sembrerebbe che Amazon abbia escluso NSO dall’accesso ai suoi servizi web. “Quando abbiamo appreso di questa attività, abbiamo agito rapidamente per precludere l’intera infrastruttura agli account pertinenti“, ha spiegato un portavoce di Amazon.

Detto questo, sempre Motherboard fa notare che Amazon in precedenza non si fosse espresso sull’uso della sua infrastruttura da parte di NSO per condurre attacchi malware. Nel maggio dello scorso anno, l’outlet ha pubblicato un rapporto sull’argomento e ha contattato Amazon al riguardo, ma ha affermato di non aver ricevuto risposta dalla società. Non è chiaro cosa abbia fatto cambiare idea alla società di e-commerce.

HOMSCAM Cuffie Bluetooth 5.0 Auricolari Bluetooth Senza Fili...
  • 【BLUETOOTH 5.0】Gli auricolari wireless sono dotati di chip Bluetooth 5.0 che permette di mantenere una connessione...
  • 【Primo Passo Accoppiamento】Togliere entrambi gli auricolari wireless dalla base di ricarica, si accenderanno...
  • 【Super Qualità Acustico】La tecnologia Bluetooth 5.0 migliora la qualità delle telefonate con audio stereo....

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button