fbpx
NewsTech

Apple: i Mac non avranno Face ID fino al 2023, stando ad un rumor

Stando ad un rumor emerso poche ore fa, Apple non avrebbe intenzione di implementare la tecnologia di Face ID nei suoi Mac nel prossimo futuro. A diffondere questa voce di corridoio è stato Mark Gurman, un noto insider che si era già espresso proprio su questa questione durante gli scorsi mesi.

Face ID non arriverà sui Mac di Apple: parla Mark Gurman

Gurman all’inizio dell’anno aveva diffuso una notizia che avrebbe voluto Apple intenzionata a pubblicare la funzione di Face ID sulla sua linea di Mac nel 2021, ma durante le scorse ore il leaker ha fatto dietro front. Stando a quanto condiviso da Gurman i piani della compagnia di Cupertino sono stati ritardati di almeno un paio d’anni. Questo vuol dire che gli utenti Apple non vedranno questa funzione prima del 2023.

Come riporta MacRumors, Gurman ha scritto nella sua newsletter: “Non accadrà quest’anno, ma scommetto che Face ID su Mac arriverà entro un paio d’anni. Mi aspetto che anche tutti gli iPhone e gli iPad passino a Face ID entro quel lasso di tempo“.

Apple Mac Face ID

Ovviamente, questo è solo quello che pensa Gurman e, come con qualsiasi speculazione dovrebbe essere presa in considerazione con una certa cautela. Quello che sembra certo, tuttavia, è che Face ID non arriverà presto sui Mac. Questa notizia potrebbe contrariare diversi utenti, dato l’user base di Apple si è già dimostrata più volte molto interessata alla funzione di Face ID, dato che consente un flusso di lavoro molto più agile del normale.

Gurman afferma che Apple avrebbe incorporato la tecnologia Face ID nell’iMac da 24 pollici oggetto di recenti leak, ma l’inclusione del riconoscimento facciale è stata rinviata a un futuro aggiornamento. Questo ritardo è probabilmente dovuto alla difficoltà nell’includere Face ID sui suddetti Mac, dato che i loro schermi sono più sottili rispetto a telefoni e i tablet, cosa che rende più problematico l’inserimento dei sensori necessari.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button